Condividi su

24 gennaio 2019 • 18:34 • Scritto da Marlen Vazzoler

Fairy Gone – Ad aprile la nuova serie originale di P.A. Works, PV, staff e design

Da P.A. Works arriva un nuovo anime originale ambientato in un mondo post-bellico in cui le fate sono delle armi: Fairy Gone, PV, visual e i design dei protagonisti e delle loro fate
0

Una nuova serie animata originale è stata annunciata dallo studio P.A. Works, si intitola Fairy Gone ed è ambientato in un mondo post-bellico in cui le fate vengono usate come armi dagli esseri umani. La serie andrà in onda da Aprile in Giappone.

L’anime è ambientato in un mondo in cui le fate posseggono e risiedono all’interno degli animali, garantendogli dei poteri speciali. Rimuovendo chirurgicamente gli organi di un animale posseduto e trapiantandoli in un essere umano, gli umani possono parzialmente evocare la fata e usarla come arma. Alla fine, tali individui furono usati per la guerra e furono chiamati “Fairy Soldiers/Soldati Fatati”. Dopo una lunga guerra, questi soldati hanno perso il loro scopo e hanno dovuto reintegrarsi nella società. Dal governo, alla mafia e persino diventando terroristi, ognuno percorre la propria strada.

La storia inizia nove anni dopo la fine della guerra ed è incentrata sulla protagonista Maria. Maria è una nuova recluta di ‘Dorothea’, un’organizzazione dedita all’indagine e alla repressione dei crimini e degli incidenti legati alle fate. Anche in tempo di pace, il governo è ancora instabile dopo la guerra. Molti criminali hanno ancora delle ferite persistenti dal conflitto precedente, e ci sono gruppi terroristici inclini alla vendetta. Questa è la storia dei Soldati Fatati che cercano la propria giustizia in un caotico mondo postbellico.

La tagline: ‘Una volta, le fate erano delle armi.’

I personaggi (la romanizzazione non è ufficiale):

Kana Ichinose (Maria Noel)

Ashclad, la fata di Maria

Tomoaki Maeno (Free Underbar)

Red Hood, la fata di Free

Ayaka Fukuhara (Veronica Thorn)

Blood Daughter, la fata di Veronica

Yoshimasa Hosoya (Ulfran Low)

Fitcher, la fata di Ulfran

Alla regia Kenichi Suzuki (Cells at Work!, JoJo’s Bizarre Adventure: Stardust Crusaders, Drifters), sceneggiatore e supervisore degli script lo scrittore Ao Jūmonji (la light novel Grimgar of Fantasy and Ash). I design originali dei personaggi e delle fate sono di Haruhisa Nakata, il design per l’animazione è di Takako Shimizu (JoJo’s Bizarre Adventure, Sōsei no Aquarion Love). Produzione della musica [K]NoW_NAME (Grimgar of Fantasy and Ash, Sakura Quest) e cantante della sigla iniziale ‘KNOCK on the CORE‘ che ascoltiamo nel primo promo. Opera originale Five fairy scholars.

Fonte Natalie

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *