L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Star Trek: Discovery – Il disastro è imminente nel nuovo spot della stagione 2

Star Trek: Discovery – Il disastro è imminente nel nuovo spot della stagione 2

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Rebecca Romjn è Numero Uno nella foto di Star Trek: Discovery

È disponibile un nuovo spot della seconda stagione di Star Trek: Discovery, che debutterà su CBS All Access il 17 gennaio 2019, e successivamente arriverà in Italia su Netflix.

Il promo è molto spettacolare: l’Enterprise del Capitano Pike (Anson Mount) si prepara alla collisione con un asteroide, prima di affrontare una sequela di minacce che coinvolgono in prima persona Michael Burnham (Sonequa Martin-Green). C’è spazio anche per un giovane Spock (Ethan Peck).

Potrete vedere il filmato qui di seguito, ma prima vi ricordo che tra le new entry della seconda stagione ci sono Rebecca Romijn (Numero Uno) e Tig Notaro (Denise Reno, l’ingegnere capo della USS Hiawatha); Alex Kurtzman ha sostituito Gretchen Berg e Aaron Harberts nel ruolo di showrunner.

LEGGI ANCHE:

Il trailer della seconda stagione di Star Trek: Discovery

Il poster della seconda stagione di Star Trek: Discovery

Il trailer del primo episodio di Star Trek: Short Treks

Teaser e sinossi per gli episodi di Star Trek: Short Treks

Ethan Peck sarà Spock nella seconda stagione di Star Trek: Discovery

Il primo trailer della seconda stagione di Star Trek: Discovery

Gli showrunner di Star Trek: Discovery lasciano la serie

Un video annuncia la produzione della seconda stagione di Star Trek: Discovery

Anche Tig Notaro nella seconda stagione di Star Trek: Discovery

Anson Mount sarà il Capitano Pike in Star Trek: Discovery

Ecco la sinossi ufficiale:

Ambientato circa dieci anni prima degli eventi della serie originale, Star Trek: Discovery si sviluppa in un’epoca sconosciuta agli spettatori che ha plasmato il destino della Federazione. Il primo ufficiale Michael Burnham (Sonequa Martin-Green) entra in contatto con nuove astronavi, altri mondi e avversari malvagi, mentre la minaccia della guerra incombe.

I protagonisti di Star Trek: Discovery sono Jason Isaacs nel ruolo del Capitano Lorca e Sonequa Martin-Green in quello di Michael Burnham; dell’equipaggio della Discovery fanno parte anche Doug Jones (Saru) e Anthony Rapp (l’astromicologo Tenente Stamets), mentre Michelle Yeoh è il Capitano Georgiou della Starship Shenzhou; James Frain è Sarek, il padre di Spock. Terry Serpico interpreta l’Ammiraglio Anderson, un alto ufficiale della Flotta Spaziale; Maulik Pancholy presta il volto al Dr. Nambue, Capo Ufficiale Medico della Starship Shenzhou; Sam Vartholomeos è Ensign Connor, Ufficiale Junior che, appena uscito dall’Accademia, viene assegnato alla Starship Shenzhou; Shazad Latif interpreta il Tenente Tyler, un ufficiale della Flotta Stellare nella Federazione; Rekha Sharma presta il volto al Comandante Landry, ufficiale della sicurezza sulla Starship Discovery; Kenneth Mitchell è Kol, Ufficiale Comandante dell’Impero Klingon; Clare McConnell interpreta Dennas, una leader nell’Impero Klingon; Damon Runyan presta il volto a Ujilli, altro leader dell’Impero Klingon. Il cast comprende inoltre Mary Chieffo e Chris Obi nella parte di altri due Klingon.

Bryan Fuller (Dead Like Me, Pushing Daisies, Hannibal) ha creato questa nuova versione della serie, per poi lasciare il ruolo di showrunner in favore di Aaron Harberts e Gretchen Berg, sostituiti a loro volta durante la seconda stagione. CBS Television Studios si occupa della produzione con la supervisione di Alex Kurtzman, Heather Kadin, strong>Rod Roddenberry e Trevor Roth; i veterani Nicholas Meyer (Star Trek: L’ira di Khan) e Kirsten Beyer figurano invece tra gli sceneggiatori.

star-trek-discovery-poster-copertina

Fonte: Rotten Tomatoes TV

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.
ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 30 aprile, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Perché Grand Army è passata sotto silenzio? 14 Aprile 2021 - 17:30

Ripercorriamo lo strano caso di Grand Army, validissimo teen drama uscito su Netflix nell'ottobre del 2020, ma preceduto da varie polemiche che potrebbero averne minato il successo.

F9: The Fast Saga | Si vola verso lo spazio nel secondo trailer italiano 14 Aprile 2021 - 17:29

Un primo assaggio del volo nello spazio di Roman (Tyrese Gibson) e Tej (Ludacris) arriva con il secondo trailer italiano di F9: The Fast Saga

I Simpson: Hank Azaria si scusa per il suo doppiaggio di Apu 14 Aprile 2021 - 16:45

Il doppiatore di Apu si è scusato ancora una volta e ha sottolineato come Apu sia "praticamente un'offesa a questo punto"

MCU: chi sono e da dove vengono Ayo e le altre Dora Milaje di Wakanda 14 Aprile 2021 - 9:27

Le origini nei fumetti Marvel (e la storia VERA) delle Dora Milaje di Black Panther, riapparse ora in The Falcon and the Winter Soldier.

LOL – Chi ride è fuori, i comici italiani e la TV giapponese 9 Aprile 2021 - 14:37

Si è concluso ieri su Amazon Prime Video LOL, chi ride è fuori, game show a puntate che ha suscitato polemiche e discussioni su cosa fa ridere e cosa no.

Jupiter’s Legacy: chi sono i nuovi super-eroi di Netflix (e perché siete già fan del Millarworld, anche se non lo sapete) 8 Aprile 2021 - 11:29

Le origini di Jupiter's Legacy, i nuovi super-eroi in arrivo su Netflix, e l'importanza per il mondo del fumetto di quel signore chiamato Mark Millar.