L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I migliori film del 2018 secondo ScreenWEEK – La classifica di Marlen

I migliori film del 2018 secondo ScreenWEEK – La classifica di Marlen

Di Marlen Vazzoler

Mancano pochi giorni alla fine dell’anno ed è tempo di tirare le somme di questa stagione cinematografica. Delle pellicole che volevo assolutamente vedere, uscite nei cinema italiani, sono poche quelle che alla fine hanno saltato l’appello, e già questo per me è un buon traguardo.

In generale, sono stata soddisfatta dai film che ho visto, anche se ce ne sono parecchi che ho dimenticato guidando la lunga strada che separa il cinema e casa mia. Ma una decina di titoli che mi hanno colpito per un motivo o per un altro, sono riuscita a pescarli spulciando a ritroso il calendario. Tante le storie biografiche e le commedie nere che popolano questa classifica, così come i film che trattano importanti temi sociali.

MENZIONI SPECIALI (in ordine sparso): Mirai, Penguin Highway, Destination Wedding, Game Night, Bohemiam Rhapsody.

10 – The Breadwinner

Un titolo che attendevo molto, soprattutto per il coinvolgimento dello studio animato Cartoon Saloon, uno dei pochi che ancora realizza animazione disegnata a mano. La storia di Parvana e della sua famiglia a Kabul è potente, e mi è piaciuto particolarmente il parallelismo creato tra la giovane e Sulayman il protagonista del racconto narrato nel corso del film.

9 – Ready Player One

Accantonando la parte più bella del film, ovvero lo scontro finale in particolare quello tra Gundam e Godzilla, questo tuffo nella cultura pop è stato uno spettacolo per gli occhi e le orecchie dall’inizio alla fine e Spielberg mi ha fatto rimanere incollata alla sedia nella sequenza di The Shining, gestita magistralmente.

8 – BlacKkKlansman

Le miglior interpretazioni di John David Washington e Adam Driver, anche se il resto del cast non è stato da meno. Passato e presente non sono mai stati così vicini e Spike Lee ce lo ricorda in continuazione con questa pellicola, che tra una risata e un infuriata vuole farti riflettere su quello che è accaduto e sta accadendo attorno a noi.

7 – Mission: Impossible – Fallout

Tom Cruise continua a stupirci in questo nuovo capitolo ed Henry Cavill riesce a tenergli perfettamente testa. Christopher McQuarrie crea uno spettacolo d’azione che ti tiene col fiato sospeso fino all’ultimo secondo, affidandosi alle solide interpretazioni del suo cast corale.

6 – Tonya

Allison Janney è superlativa, la sua interpretazione è uno dei punti di forza del film assieme a quella di Margot Robbie. Ho particolarmente apprezzato l’uso dello stile ironico per raccontare questa storia dove verità e bugie tendono a cofondersi l’una con l’altra.

5 – Spider-Man: Un Nuovo Universo
La realizzazione tecnica di questo lungometraggio animto, lo eleva al di sopra di tutti quelli che ho visto quest’anno, anche quelli non usciti in Italia. Tecnicamente ineceppibile, gli animatori hanno fatto un ottimo lavoro e introdotto delle idee interessanti. Una storia che distrugge le barriere e porta a farci riflettere su cosa significhi essere un supereroe.

4 – Chiamami col tuo nome
Un grande adattamento cinematografico, possibile grazie alla sceneggiatura di James Ivory e alla regia di Luca Guadagnino. Armie Hammer ci regala una delle sue migliori interpretazioni e Timothée Chalamet è stato una piacevole sorpresa.

3 – Tre manifesti a Ebbing, Missouri
Frances McDormand è strepitosa, così pure il resto del cast in particolare Sam Rockwell. Un’altra commedia nera che tratta un altro tema d’attualità, anche questo film ti colpisce allo stomaco, senza darti molto tempo per riprenderti, facendoti cadere in una spirale di distruzione assieme al resto del cast.

2 – I segreti di Wind River

Il film di Taylor Sheridan è un mix tra il western e il poliziesco che ti tiene in costante allerta, alla ricerca di indizi e red herring, pronti a scioccarti con la dura verità. Una storia dal sapore troppo famigliare che punta i riflettori su una parte del mondo dimenticata dalla maggior parte di noi.

1 – A Star Is Born

Avevo molti dubbi su questo film, serviva un nuovo remake? Cooper sta facendo il passo più lungo della sua gamba? No e no. E ancora no. Cooper ha studiato e si vede. Una grande interpretazione e una buona opera prima come regista. Lady Gaga ci regala nuovamente un’ottima interpretazione. Se amate i musical non perdetelo.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Box Office Francia: Crollo del 60% degli incassi dopo l’entrata delle nuove misure sanitarie 23 Luglio 2021 - 23:50

L'entrata in vigore delle nuove misure sanitarie in Francia ha portato a un crollo del 60% degli incassi cinematografici e alzamento delle prenotazioni per i vaccini

Superman: Michael B. Jordan e HBO Max insieme per un progetto incentrato su Val-Zod 23 Luglio 2021 - 22:41

Michael B. Jordan e la sua società di produzione Outlier Society hanno unito le forze con HBO Max per sviluppare un progetto incentrato su Val-Zod, l’Uomo d’Acciaio di Terra-2.

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.