L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Golden Globe Awards – L’analisi delle nomination che riguardano le serie tv

Golden Globe Awards – L’analisi delle nomination che riguardano le serie tv

Di Luigi Toto

Le nomination ai Golden Globe Awards 2019 sono state tra le più innovative ed inclusive da quando esistono i premi assegnati dalla Hollywood Foreign Press. In particolare nel panorama delle serie tv, i Golden Globe si dimostrano sempre più aperti a dare possibilità a serie meno conosciute o che vanno in onda su network meno nominati (di solito). Ricordiamo che i Golden Globe hanno assegnato premi anche a The CW.

Facciamo un punto della situazione, analizzando categoria per categoria:

Bodyguard

Miglior serie drammatica
“The Americans”
“Bodyguard”
“Homecoming”
“Killing Eve”
“Pose”

The Handmaid’s Tale è un grande assente nella categoria dei miglior drama (nonostante si fosse aggiudicato parecchie nomination agli Emmy). Bodyguard, serie UK che ha raggiunto un successo incredibile, è particolarmente amata dalla Hollywood Foreign Press, anche il male lead, Richard Madden, ha ottenuto una nomination. Killing Eve è uno dei nuovi show più apprezzati dalla critica. Pose entra nell’Award Season con buone possibilità, considerando che Ryan Murphy ha sempre avuto buona fortuna ai Golden Globe. Immancabile Homecoming.

Tra i grandi assenti della stagione: This Is Us, The Handmaid’s Tale e Westworld.

Miglior attrice in una serie drammatica
Caitriona Balfe (“Outlander”)
Elisabeth Moss (“The Handmaid’s Tale”)
Sandra Oh (“Killing Eve”)
Julia Roberts (“Homecoming”)
Keri Russell (“The Americans”)

Sarà una delle categorie più difficili. Tutte le attrici in lizza sono bravissime e hanno già dimostrato il loro valore durante gli award shows. Caitriona Balfe non viene mai menzionata agli Emmy, è un bene che i Golden Globe riconoscano l’importanza di Outlander. Immancabile Julie Roberts. Incredibile Keri Russell nell’ultima stagione di The Americans, mentre Sandra Oh torna nel radar della critica internazionale grazie a Killing Eve.

Miglior attore in una serie drammatica
Jason Bateman (“Ozark”)
Stephan James (“Homecoming”)
Richard Madden (“Bodyguard”)
Billy Porter (“Pose”)
Matthew Rhys (“The Americans”)

Matthew Rhys ha dimostrato un’incredibile versatilità nell’ultima stagione di The Americans, mentre Richard Madden potrebbe avere la sua chance per un riconoscimento importante, considerando che per Game of Thrones non ha mai ricevuto premi. Billy Porter è un potenziale contender, così come Jason Bateman, bravissimo nell’acclamato Ozark.

Miglior serie televisiva – musical o comedy
“Barry” (HBO)
“The Good Place” (NBC)
“Kidding” (Showtime)
“The Kominsky Method” (Netflix)
“The Marvelous Mrs. Maisel” (Amazon)

The Marvelous Mrs. Maisel continua ad essere una delle comedy più apprezzate dalla critica. Sorprende la nomination di The Good Place, che finalmente riceve un po’ d’amore dagli award shows.

The Good Place Golden Globes

Miglior attrice in una serie– Musical o Comedy
Kristen Bell (“The Good Place”)
Candice Bergen (“Murphy Brown”)
Alison Brie (“Glow”)
Rachel Brosnahan (“The Marvelous Mrs. Maisel”)
Debra Messing (“Will & Grace”)

Dopo anni, Kristen Bell riceve finalmente una nomination (la meritava già ai tempi di Veronica Mars). Torna Debra Messing nella lista delle possibili vincitrici. Rachel Brosnahan, reduce dalla vittoria agli Emmy, potrebbe portarsi a casa il globe.

Miglior attore in una serie – Musical or Comedy
Sacha Baron Cohen (“Who Is America?”)
Jim Carrey (“Kidding”)
Michael Douglas (“The Kominsky Method”)
Donald Glover (“Atlanta”)
Bill Hader (“Barry”)

Donald Glover merita tutti i premi del mondo per Atlanta (che era già stato premiato dai Golden Globe). Jim Carrey ha ricevuto critiche molto positive per Kidding, quindi non ci sorprenderebbe una sua vittoria.

Miglior serie limitata
“The Alienist” (TNT)
“The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story” (FX)
“Escape at Dannemora” (Showtime)
“Sharp Objects” (HBO)
“A Very English Scandal” (Amazon)

The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story ha ricevuto molto amore dalla critica. È uscito vittorioso dagli Emmy. Non possiamo tuttavia sottovalutare Sharp Objects e The Alienist, due serie limitate che hanno coinvolto il pubblico e che si sono dimostrate ottime anche sul piano creativo.

Sharp Objects

Miglior attrice in una serie limitata
Amy Adams (“Sharp Objects”)
Patricia Arquette (“Escape at Dannemora”)
Connie Britton (“Dirty John”)
Laura Dern (“The Tale”)
Regina King (“Seven Seconds”)

Sharp Objects potrebbe far vincere ad Amy Adams il Golden Globe. Dirty John è una serie forse troppo debole per Connie Britton. Regina King potrebbe essere una contender, considerando che in passato la critica l’ha premiata più volte, specialmente per American Crime.

Miglior attore in una serie limitata
Antonio Banderas (“Genius: Picasso”)
Daniel Bruhl (“The Alienist”)
Darren Criss (“The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story”)
Benedict Cumberbatch (“Patrick Melrose”)
Hugh Grant (“A Very English Scandal”)

Questo è l’anno di Darren Criss. Anche se il giovane attore dovrà vedersela con Benedict Cumberbatch, High Grant, Daniel Bruhl e Antonio Banderas.

The Handmaid's Tale - Golden Globes

Miglior attrice non protagonista in una serie limitata
Alex Borstein (“The Marvelous Mrs. Maisel”)
Patricia Clarkson (“Sharp Objects”)
Penelope Cruz (“The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story”)
Thandie Newton (“Westworld”)
Yvonne Strahovski (“The Handmaid’s Tale”)

Yvonne Strahvoski è stata straordinaria nella seconda stagione di The Handmaid’s Tale. Anche Patricia Clarkson potrebbe essere tra le favorite per il premio. Visto l’amore della critica per The Marvelous Mrs. Maisel (che si trova stranamente in questa categoria) anche Alex Borstein è da considerare come possibile vincitrice.

Miglior attore non protagonista in una serie limitata
Alan Arkin (“The Kominsky Method”)
Kieran Culkin (“Succession”)
Edgar Ramirez (“The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story”)
Ben Whishaw (“A Very English Scandal”)
Henry Winkler (“Barry”)

Edgar Ramirez è sicuramente tra i favoriti alla vittoria. Dipenderà tutto dalla reazione della Hollywood Foreign Press rispetto a The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story. Gli Emmy Awards hanno apprezzato, sarà così anche per i Globe?

Cosa ne pensate delle nomination ai Golden Globe per le serie tv? Chi si porterà a casa il premio?

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Blade – I Marvel Studios cercano sceneggiatori per il film con Mahershala Ali 24 Ottobre 2020 - 18:00

Ultimamente si è parlato poco di Blade, ma The Hollywood Reporter segnala che i Marvel Studos sono alla ricerca di sceneggiatori per il film.

Mission Impossible 7: sospese le riprese a Venezia, casi di Covid-19 sul set 24 Ottobre 2020 - 17:04

Le riprese di Mission: Impossible 7 sono state sospese, ancora una volta. La produzione si era recentemente spostata a Venezia.

Ben Wheatley dirigerà il sequel di Shark: Il primo squalo 24 Ottobre 2020 - 17:00

Sarà Ben Wheatley a dirigere il sequel di Shark: Il primo squalo, ispirato al secondo romanzo della saga letteraria di Steven Alten.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).