L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Emily Blunt ci racconta la nuova Mary Poppins

Emily Blunt ci racconta la nuova Mary Poppins

Di Redazione SW

Di Sonia Serafini

Che fosse un’attrice in grado di interpretare qualsiasi ruolo lo si era capito già da tempo, ma questa volta Emily Blunt ha superato la prova del nove. Non era facile interpretare in maniera credibile e dare une personale versione di un personaggio così iconico come Mary Poppins, ma la Blunt ce l’ha fatta. La sua Mary è elegante, arguta, simpatica e tremendamente british. L’abbiamo incontrata in occasione del junket londinese di Il ritorno di Mary Poppins, bellissima nonostante l’estenuante tour de force della promozione e il freddo inglese.

Il film è anche una lettera d’amore per questa città, da londinese mi rende ancora più orgogliosa farne parte.

Così risponde la Blunt alla domanda sulla sua città, senza cadere in facili trappole Brexit, ci concentriamo subito sul personaggio, del quale dichiara:

Mary è potente, è una persona che mette a posto le cose, che comprende la sua efficienza. Per me è stato bellissimo interpretarla, non avrei mai pensato di potere essere lei, o di danzare con dei pinguini, ma tutto è possibile persino l’impossibile.

Quando le chiedo se ha avuto paura, dei paragoni, di non essere all’altezza lei risponde di si:

Ho avuto paura perché è come inoltrarsi in un personaggio iconico e devi cercare di maneggiare con cura tutto, però mi è piaciuto sentirmi impaurita perché è come una sfida continua, che poi è alla base del mio lavoro, non mi sono mai sentita più fortunata di interpretare un personaggio come lo è stato con lei.

Quando le faccio notare che il film è ambientato negli anni ’30 e forse ora non funzionerebbe quel tipo di educazione, non è d’accordo:

Funzionerebbe secondo me, il suo messaggio è universale e credo che ne abbiamo davvero bisogno, Mary Poppins è senza tempo. Rob ha ambientato il film nella grande depressione per la fragilità del tempo, ma sarebbe se fosse al giorno d’oggi. Quando ripenso ai miei ricordi di Mary Poppins vedo quei bambini sicuri nelle sue mani, quindi si funzionerebbe la sua educazione, in più il suo messaggio è semplice ma diretto, non prendere tutto troppo seriamente, guardare le cose da differenti punti di vista, cercare gioia e magia in tutti i modi possibili.

A questo punto mi sembra ovvio che Mary Poppins possa essere tranquillamente definita un supereroe, Emily Blunt ride e annuisce aggiungendo “in fondo scende dal cielo con un ombrello”. Prima di chiudere la piacevole chiacchierata c’è una curiosità emersa in questi giorni, sembra che il marito, John Krasinski, non fosse a conoscenza delle sue doti canore:

Perché non canto davanti a lui! Non canto davanti le persone, con quelle con le quali hai più intimità è ancora più imbarazzante.

Fossi al suo posto non sarei così timida, vista l’incredibile performance che ci ha regalato con Mary Poppins, vincendo una sfida incredibile e riportando il mito della tata più famosa al mondo al cinema.

LEGGI ANCHE:

Lin-Manuel Miranda da Hamilton a Mary Poppins

Il ritorno di Mary Poppins: la gioia e lo stupore di un grande spettacolo cinematografico, la recensione

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Wolfgang Petersen è morto: addio al regista di La Storia Infinita e La tempesta perfetta 16 Agosto 2022 - 21:24

Il cineasta tedesco Wolfgang Petersen, regista di pellicole come La Storia Infinita, Air Force One e La tempesta perfetta, è morto a Los Angeles, all'età di 81 anni.

Crystalline Resonance Final Fantasy: anche il Italia il concerto ispirato alla saga 16 Agosto 2022 - 21:00

Square Enix festeggia il 35esimo anniversario della sua saga più famosa con uno speciale tour concertistico, Crystalline Resonance Final Fantasy.

The Family Plan: Mark Wahlberg protagonista del film originale Apple 16 Agosto 2022 - 20:45

Mark Wahlberg interpreterà un padre in fuga con la sua famiglia dopo che il suo passato è tornato a galla

Better Call Saul, il finale: “meglio non chiamarlo Saul” [SPOILER] 16 Agosto 2022 - 15:23

La fine di un viaggio sorprendente, un finale da storia della TV: le nostre considerazioni sull'ultimissimo episodio di Better Call Saul.

The Sandman: i fan del fumetto possono dormire sonni tranquilli (recensione senza spoiler) 5 Agosto 2022 - 9:01

Neil Gaiman aveva ragione a proposito della trasposizione fedele. Ma The Sandman può piacere anche a chi il fumetto non l'ha mai letto?

Prey: il film “Predator contro i Comanche”, fortunatamente, fa il suo 3 Agosto 2022 - 18:01

E ci riesce ribaltando in continuazione i concetti di preda e predatore. Le nostre impressioni sul prequel di Predator, in uscita il 5.