L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Spider-Man: Un nuovo universo – Peter elenca i poteri di Miles nel nuovo spot

Spider-Man: Un nuovo universo – Peter elenca i poteri di Miles nel nuovo spot

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Uno spot di Spider-Man: Un nuovo universo ci presenta i personaggi

Manca un mese esatto all’uscita italiana di Spider-Man: Un nuovo universo, e uno spot ci permette di vedere alcune scene inedite di questo atteso film d’animazione targato Sony Pictures.

Come sanno bene i lettori di Ultimate Spider-Man, il giovanissimo Miles Morales (Shameik Moore) possiede alcuni poteri che gli altri Tessiragnatele non hanno, come il tocco paralizzante e il mimetismo, che gli permette di confondersi a tal punto con l’ambiente circostante da rendersi invisibile. Ebbene, in questo spot vediamo un entusiasta Peter Parker (Jake Johnson) che descrive i talenti di Miles a Gwen Stacy (Hailee Steinfeld), Peter Porker (John Mulaney), Spider-Man Noir (Nicolas Cage) e Peni Parker (Kimiko Glenn), i quali però non sono particolarmente impressionati: Miles, infatti, non può mostrare tali poteri “a comando”, ma questo non pregiudica il fervore di Peter.

Il cast vocale include anche Liev Schreiber (Kingpin), Mahershala Ali (Aaron Davis / Prowler), Brian Tyree Henry (Jefferson Davis, padre di Miles) e Lily Tomlin (zia May). Potrete vedere lo spot qui di seguito, ma prima vi ricordo che Spider-Man: Un nuovo universo uscirà in Italia il prossimo 25 dicembre.

Questa è la sinossi ufficiale:

Spider-Man: Un Nuovo Universo racconta le vicende del teenager Miles Morales e delle infinite possibilità dello Ragno-Verso, dove più di una persona può indossare la maschera. Una visione fresca di un nuovo Universo Spider-Man con uno stile visivo innovativo e unico nel suo genere.

LEGGI ANCHE:

Arrivano i rinforzi nello spot di Spider-Man: Un nuovo universo

Sei character poster di Spider-Man: Un nuovo universo

Uno sneak peek ci presenta gli Arrampicamuri di Spider-Man: Un nuovo universo

Abbiamo visto i primi 38 minuti di Spider-Man: Un nuovo universo, ecco il nostro resoconto

Il videoclip di Sunflower, la canzone di Post Malone per Spider-Man: Un nuovo universo

Il nuovo trailer italiano di Spider-Man: Un nuovo universo

Il nuovo trailer di Spider-Man: Un nuovo universo

Tre costumi di Spidey in una immagine di Spider-Man: Un nuovo universo

Il secondo trailer di Spider-Man: Un nuovo universo

Il primo trailer di Spider-Man: Un nuovo universo

La sceneggiatura di Spider-Man: Un nuovo universo è stata scritta da Phil Lord, anche produttore esecutivo insieme al suo partner Chris Miller (Piovono polpette, 21 Jump Street, The LEGO Movie, Han Solo: A Star Wars Story); pare che alla storia abbia contribuito anche Alex Hirsch (Gravity Falls). La regia del film è curata da Bob Persichetti (Il Piccolo Principe) e Peter Ramsey (Il regno di Ga’Hoole – La leggenda dei guardiani), mentre l’uscita americana è prevista per il 14 dicembre 2018.

Creato nel 2011 da Brian Michael Bendis (storia) e Sara Pichelli (disegni), Miles Morales è il nipote di Prowler, che sottrasse alla Oscorp una formula derivata dal sangue di Peter. L’esperimento – volto a replicare i poteri di Spidey – comprendeva anche dei ragni geneticamente modificati, uno dei quali morse Miles quando andò a trovare suo zio: la genesi è quindi abbastanza simile all’originale, ma questo Arrampicamuri possiede anche due superpoteri aggiuntivi, ovvero la “scarica venefica” (una specie di tocco paralizzante) e la capacità di mimetizzarsi nell’ambiente, diventando quasi invisibile. Ora Miles Morales fa parte dello stesso universo fumettistico di Peter Parker, poiché i vari mondi alternativi della Marvel si sono fusi dopo il mega cross-over Secret Wars.

Fonte: ComicBook.com

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

EXCL – Joachim Rønning sul futuro di Pirati dei Caraibi 18 Ottobre 2019 - 21:00

La nostra Sonia ha intervistato Joachim Rønning, regista di Maleficent - Signora del male e dell'ultimo capitolo delle avventure dei Pirati dei Caraibi. Una domanda sul futuro della saga con il pirata Johnny Depp era praticamente obbligatoria…

Le 10 serie più viste su Netflix, secondo Netflix 18 Ottobre 2019 - 21:00

Dati analitici (finalmente) alla mano, ecco quali sono le 10 serie più viste su Netflix!

La Casa: Sam Raimi ha già scelto il regista del nuovo capitolo della saga 18 Ottobre 2019 - 20:00

La saga horror Evil Dead, lanciata da Sam Raimi negli anni ’80, tornerà sul grande schermo con un nuovo film, che a quanto pare ha già un regista...

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.