Condividi su

06 novembre 2018 • 19:00 • Scritto da Marco Lucio Papaleo

Spider-Man: Un Nuovo Universo – Abbiamo visto i primi 38 minuti del film!

A Lucca Comics & Games 2018 abbiamo avuto modo di vedere l'intera prima parte del nuovo film di Spider-Man: eccovi le nostre impressioni, dettagliate ma spoiler-free!
0

Tra le numerose novità proposte durante il Lucca Comics & Games 2018, una di quelle che ha riscosso maggior successo è stata la proiezione in anteprima di ben 38 minuti di Spider-Man: Un Nuovo Universo, il film d’animazione Sony Pictures in uscita a Natale che rivoluziona la mitologia del tessiragnatele di Casa Marvel. La pellicola, che aveva già dato bella mostra di sé grazie a una installazione in Piazza San Michele che ha fatto impazzire tutti i cosplayer -che hanno potuto finalmente “entrare” dentro al fumetto- è stata protagonista di una speciale anteprima che ha dato modo al pubblico di godersi circa un terzo del film. E non, come accade spesso in questi casi, con una selezione di scene scelte apposta per catturare l’attenzione dei fan, ma con l’intero incipit del film, a dimostrazione della solidità dell’operazione.

Difficile analizzare quanto visto senza spoilerare, ma faremo comunque tutto il possibile per preservarvi la sorpresa fino al 25 dicembre, quando Spider-Man: Un Nuovo Universo arriverà nelle sale italiane.
La prima cosa che salta all’occhio, naturalmente, è lo stile grafico della pellicola: non è animazione tradizionale e non è neanche “semplice” animazione al computer; l’intento di registi e animatori è stato quello di replicare un fumetto in movimento, con una costante retinatura ed effetti di colore incredibili, con in più particolari movimenti di camera, inquadrature cesellate come vignette all’interno di una tavola, balloon, cartelli ed effetti sonori che vi avvolgeranno rendendo l’esperienza unica. Alcune scene tra quelle viste non erano ancora complete al 100%, eppure siamo comunque rimasti stupiti dall’inventiva e dalla spettacolarità di molte soluzioni grafiche.

Altra cosa sorprendente è la componente narrativa: dal trailer sapevamo già che, oltre all’adolescente Miles Morales, avremmo avuto altri “ragnetti” co-protagonisti, tra cui un Peter Parker ormai adulto. Il film, tuttavia, riserva molte sorprese già nella prima mezz’ora, portando la metanarrativa verso orizzonti ancora sconosciuti nei film Marvel, visti i numerosi riferimenti alle varie incarnazioni, fumettistiche e non, dell’Uomo Ragno. La vicenda ruota attorno al giovane Miles, adolescente come tanti altri fino al giorno in cui viene morso dal fatidico ragno che gli donerà i superpoteri di Spider-Man, con cui dovrà impegnarsi seriamente per salvare la sua dimensione (e non solo) dal collasso. Attorno a lui, nuovi alleati, invadenti compagni di scuola e la cosa per lui più importante: la sua famiglia, composta dall’affettuoso e integerrimo padre poliziotto Jefferson, dalla madre Rio e dal suo idolo, lo zio Aaron.
La storia, seppure palesemente rivolta ad un pubblico per famiglie vista la quantità di momenti divertenti e di formazione, non difetta di eventi epici o drammatici, e sembra decisa ad accontentare tanto i fan storici del personaggio quanto a svezzare una nuova generazione, o a traghettare gli appassionati del MCU verso quest’altra incarnazione del personaggio.

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!
Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 6 novembre 2018.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *