L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il mio amico Ultraman

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il mio amico Ultraman

Di DocManhattan

Si faceva chiamare Ultraman, come i super-eroi in tutina dei telefilm giapponesi che menano mostri di gomma, ma era un ragazzino del Canada, il protagonista de Il mio amico Ultraman (My Secret Identity). Pronto a vivere mille avventure con il suo surrogato di Doc Brown, come nei fumetti Marvel che adora. Anche se, in realtà, era molto più stronzo di Capitan America, Hulk e quegli altri.

Già, Canada. My Secret Identity non solo viene prodotta nell’88 dalla canadese CTV, ma è girata a Toronto, in mezzo probabilmente a tanti nipoti di calabresi, per quanto sia ambientata in una località immaginaria. Andrew Clements ha quattordici anni e passa il tempo a scocciare il vicino di casa, il Dr. Benjamin Jeffcoate. Inciampa in un raggio fotonico e acquisisce dei superpoteri, ma solo il dottore ne è a conoscenza.

Essendo un impallinato di super-eroi USA, i cui fumetti appende per qualche ragione alle pareti della sua stanza, Andrew decide di diventare un super-eroe anche lui, affrontando tra le altre cose le insidie dei raggi X del dentista (che gli tolgono i poteri) e degli effetti speciali dal budget risicatissimo da serie TV canadese anni 80.

Andrew è in pratica un giovane Marty McFly in grado di volare (da un certo punto in poi anche senza quelle bombolette dell’aerosol, come avveniva nei primi episodi), con la superforza e tutto il resto. E il suo amico scienziato, il Dr. Jeffcoate (Derek McGrath), strizzando gli occhi, poteva pure sembrare una versione più giovane di Emmett Brown, visto che a doppiarlo c’era sempre il grande Ferruccio Amendola. Grande Giove.

Andrew Clements aveva invece volto e sorrisone di Jerry O’Connell, già famosissimo per il suo ruolo di debutto, due anni prima, nel film Stand by Me – Ricordo di un’estate. Classe ’74, O’Connell è apparso in numerosi film (uno a caso, Mission to Mars) e in TV è stato protagonista anche di altre serie, come Crossing Jordan e la recente Carter. È noto, a Hollywood e dintorni, anche e forse soprattutto per la sua vita privata: tante relazioni con attrici e cantanti famose, e infine il matrimonio con Rebecca Romijn. La coppia ha avuto due gemelle.

È invecchiata malissimo, Il mio amico Ultraman, quanto e molto più degli ingenui telefilm anni 70 come Hulk o Ralph Supermaxieroe. Perché più infantile e più fine-anni-80 nel taglio. Ma all’epoca, al suo arrivo da noi nell’89, sulla solita Italia 1, Il mio amico Ultraman aveva un suo senso e un certo appeal. Perché il suo protagonista era un super-eroe sfigato ad altezza di adolescente (la ricetta che aveva portato al successo un certo Arrampicamuri, ventisei anni prima), ma prima di tutto un lettore degli X-Men e dell’Uomo-Ragno come i suoi spettatori. Ché poi forse, a pensarci, vedere quali fumetti americani avesse in casa era l’aspetto per molti (eccolo!) più interessante di tutta la faccenda.
Anche se poi, sì, quel ragazzo era uno stronzo, si diceva. Mentre ancora andavano in onda al pomeriggio le repliche delle sue avventure, mentre ancora giravano in televisione le sue imprese da superkid canadese, c’era anche questa pubblicità dell’antibrufoli in cui lui e altri prendevano per il culo un amico brufoloso, agitando un trancio di pizza. Sei il mio amico Ultraman, e che diavolo. Non si fa.

LEGGI TUTTE LE RECENSIONI DI DOC MANHATTAN

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 6 novembre 2018.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Gli Eterni, i Celestiali, Kro e l’Uni-Mente nei nuovi artwork 8 Marzo 2021 - 8:45

Il merchandising de Gli Eterni ci permette di vedere i Celestiali, il Deviante Kro e la squadra stessa, che si unisce per formare l'Uni-Mente.

WandaVision: la storia del Darkhold nel Marvel Cinematic Universe 7 Marzo 2021 - 20:00

Il Darkhold comparso in WandaVision non è affatto alla sua prima apparizione nel Marvel Cinematic Universe: ecco la sua storia all'interno dell'universo unito!

Nomadland – Uscita a rischio in Cina? 7 Marzo 2021 - 19:24

Chloe Zhao è stata al centro di una polemica di stampo nazionalista in Cina che ha portato a una censura legata al film Nomadland. La pellicola potrebbe rischiare l'uscita nelle sale cinesi

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.