Condividi su

30 ottobre 2018 • 12:00 • Scritto da Filippo Magnifico

Let’s Go Crazy: Ava DuVernay porterà il mito di Prince su Netflix

Il mito di Prince è pronto per rivivere con un documentario, intitolato Let’s Go Crazy, che arriverà su Netflix e che sarà diretto da Ava DuVernay.
0

Con le sue canzoni Prince ha lasciato un solco indelebile nel panorama della musica mondiale. Il mito del cantautore statunitense, morto il 21 aprile 2016, è pronto per rivivere con un documentario, intitolato Let’s Go Crazy, che arriverà su Netflix e che sarà diretto da Ava DuVernay, regista del film Disney Nelle Pieghe del Tempo.

Prince era un genio” ha dichiarato la regista. “È riuscito ad abbattere ogni barriera, con la sua musica è riuscito a condividere tutto il suo cuore. Realizzerò questo film con immenso amore, è l’unico modo possibile. Sono estremamente grata per l’opportunità che mi è stata offerta“.

Per la creazione di quest’opera, Ava DuVernay avrà accesso al vasto archivio privato del cantante, che comprende – cosa importantissima – materiale inedito.

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 6 novembre 2018.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!

Fonte: Variety

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *