L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Le pagine della vita di Ryan Gosling, dal Mickey Mouse Club alla Luna

Le pagine della vita di Ryan Gosling, dal Mickey Mouse Club alla Luna

Di Filippo Magnifico

LEGGI ANCHE: Il primo uomo, uno sguardo oltre l’orizzonte: la recensione da #Venezia75

Il Primo Uomo arriva nelle sale italiane e per l’occasione abbiamo deciso di ripercorrere alcune tappe fondamentali della vita del protagonista del film: Ryan Gosling, il bello e impossibile di Hollywood.

Dalle prime esperienze con il Mickey Mouse Club, senza dimenticare serie tv come Young Hercules, fino al grandissimo successo di La La Land. Ecco, per citare un altro film da lui interpretato, Le pagine della vita di Ryan Gosling:

ANNI ’80

Ryan Thomas Gosling nasce il 12 novembre del 1980 a London, in Canada. Figlio di un operaio e di una segretaria, il giovane Ryan è un bambino bellissimo, il primo della classe, adorato da tutti i compagni. Una piccola versione del divo bello e impossibile che abbiamo imparato ad amare sul grande schermo.

No, non è vero. In realtà l’infanzia del giovane Ryan non è delle più felici: non è il primo della classe, anzi mostra evidenti difficoltà con gli studi. Non è neanche il più popolare, anzi è il bersaglio preferito di tutti i bulletti della scuola. Cosa è rimasto oggi di quel ragazzino timido e insicuro? Praticamente nulla.

ANNI ’90

Ryan Gosling viene selezionato per il Mickey Mouse Club, inizia la sua scalata al successo. Condivide la scena con altre giovani star destinate a grandi cose come Justin Timberlake, Keri Russell, Britney Spears e Christina Aguilera. Canta, presenta, balla, inizia ad orbitare attorno al mondo della settima arte, partecipando a film e serie tv come Piccoli brividi, La strada per Avonlea e Hai paura del buio?.

Un sogno che si realizza per il giovane, cresciuto con il mito di Dick Tracy e deciso più che mai a diventare un attore famoso.

A 17 anni Ryan ha le idee decisamente chiare: lascia gli studi e si trasferisce in Nuova Zelanda per inseguire il sogno del cinema. Entra nel cast della serie tv Young Hercules e fa il suo esordio sul grande schermo con Il mio amico Frankenstein. Seguono titoli come Il sapore della vittoria – Uniti si vince e The believer, che mettono bene in mostra il suo talento.

ANNI 2000

Nick Cassavetes lo sceglie come protagonista di Le pagine della nostra vita, il film ispirato all’omonimo romanzo di Nicholas Sparks. Al fianco di Rachel McAdams, che sarà la sua compagna anche nella vita fino al 2007, fa sognare il pubblico, diventando il volto romantico del nuovo millennio.

Nel 2007, grazie alla sua interpretazione in Half Nelson, vince il premio come Migliore Attore agli Independent Spirit Awards, ricevendo anche una nomination agli Oscar (il primo ex bambino prodigio delMickey Mouse Club ad ottenere questo riconoscimento).

Ormai un vero e proprio sex symbol, Ryan Gosling prende parte a pellicole particolarmente apprezzate dalla critica, come Lars e una ragazza tutta sua e Blue Valentine. Coltiva anche la sua passione per la musica, con il gruppo indie rock Dead Man’s Bones.

Non c’è più traccia, ormai, di quel bambino timido e insicuro preso in giro dai compagni. Ryan è un divo, collabora con grandi nomi come George Clooney (Le Idi di Marzo) e Nicolas Winding Refn (Drive, Solo Dio perdona), Shane Black (The Nice Guys) e decide di passare dietro la macchina da presa con Lost River, che rappresenta il suo debutto alla regia.

Arrivano anche La La Land, il capolavoro musicale di Damien Chazelle, e Blade Runner 2049, il sequel del cult movie di Ridley Scott diretto da Denis Villeneuve.

ORA

Dopo un balzo incredibile, che l’ha portato a toccare le scintillanti stelle che illuminano la galassia di Hollywood, Ryan Gosling è pronto per toccare il suolo lunare. Dopo il grandissimo successi di La La Land, il regista Damien Chazelle ha deciso di collaborare nuovamente con lui, per portare sul grande schermo la storia di Neil Armstrong, il primo uomo sulla Luna.

Molto probabilmente la stessa luna che guardava il piccolo Ryan durante la sua tormentata giovinezza, sperando in un riscatto personale che, fortunatamente (e meritatamente), è arrivato.

LEGGI ANCHE:

Damien Chazelle tra musica e stelle: chi è il regista che ha conquistato Hollywood?

Il primo uomo – Damien Chazelle e Ryan Gosling presentano il film a #Venezia75

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 6 novembre 2018.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

Festa del Cinema di Roma: le foto di lunedì, da Martin Scorsese a Mira Sorvino 22 Ottobre 2019 - 14:58

Prosegue l’edizione 2019 della Festa del Cinema di Roma. Ecco le foto di lunedì, da Martin Scorsese a Mira Sorvino.

Frozen 2 – Un nuovo spot e quattro character poster 22 Ottobre 2019 - 14:30

Anna, Olaf, Elsa, Kristoff e Svenn sono ritratti nei character poster di Frozen 2 - Il segreto di Arendelle, che torna a mostrarsi in un nuovo spot.

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

7 cose che forse non sapevate su Hello Sandybell! 22 Ottobre 2019 - 10:00

La cugina giapposcozzese di Pippi Calzelunghe, Lost in Translation e gli schiaffi da censura. Sette curiosità su Hello Sandybell.

StreamWeek: Paul Rudd vs Paul Rudd in Living with Yourself 21 Ottobre 2019 - 15:47

Modern Love, Living With Yourself, Panama Papers e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.