L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Good Omens – David Tennant e Michael Sheen nel primo trailer dello show Amazon

Good Omens – David Tennant e Michael Sheen nel primo trailer dello show Amazon

Di Marlen Vazzoler

Al panel di Good Omens del New York Comic Con moderato da Whoopi Goldberg, il creatore Neil Gaiman e gli interpreti Michael Sheen, David Tennant, Jon Hamm e Miranda Richardson hanno presentato il poster, delle immagini, due clip e il teaser trailer, quest’ultimo già disponibile online, dello show di Amazon Studios.

In molti avevano provato ad adattare l’omonimo romanzo di Gaiman e Terry Pratchett (in italiano Buona apocalisse a tutti!), nel 2002 Terry Gilliam aveva tentato di farne un film che non ha mai girato, e anche questa versione ha rischiato di non accadere quando Pratchett morì nel 2015. Ma poco prima della sua morte lo scrittore aveva convinto Gaiman a lavorare all’adattamento senza di lui.

Una mini serie di sei episodi che segue Aziraphale (Michael Sheen), un angelo, e Crowley (David Tennant), un demone, mentre lavorano insieme per impedire la fine dei tempi provocata nientemeno che dal figlio di Satana, l’Anticristo (Sam Taylor Buck).

Prima del panel, il pubblico è stato messo su di giri facendolo cantare le canzoni dei Queen, una presenza costante nel romanzo. La Goldberg ne ha chiesto il motivo a Gaiman. Lo scrittore ha spiegato che a lui e a Pratchett è sembrato che ogni auto in Inghilterra abbia una copia della cassetta delle Greatest Hits dei Queen.

Nella prima clip mostrata al Madison Square Garden, Aziraphale e Crowley stanno tornando a casa dopo un viaggio in cui non sono riusciti a rintracciare lo scomparso Anticristo e Crowley offre le sue opinioni sulle scelte musicali di Aziraphale. Crowley scherza: “Sai, se schierassi un milione di persone e gli chiederesti di descrivere il Velvet Underground, nessuno di loro avrebbe detto bebop.” Aziraphale invece si preoccupa del Libro delle profezie di Agnes Nutter e se ne va in libreria.

Nella seconda clip, l’angelo Gabriele (Hamm) si degna di scendere sulla terra e di visitare Aziraphale nel negozio di libri. Nel tentativo di mimetizzarsi, Gabriel si avvicina e annuncia che vorrebbe acquistare uno degli oggetti materiali del negozio. Il suo delizioso scagnozzo angelico gli ricorda che si chiama libro e che probabilmente è pornografia. Gabriel, naturalmente, ricorda che gli umani sono così facilmente imbarazzati e chiede loro di andare a comprare la loro pornografia in privato. Nella parte posteriore, la copertura malamente eretta cade e iniziano a discutere di affari finché non percepiscono il male. Aziraphale incolpa i libri di Jeffrey Archer, anche se sappiamo tutti davvero che si tratta di Crowley.

Good Omens è stato commissionato per Amazon Prime Video e per BBC two da Patrick Holland, direttore di BBC two; da Shane Allen, direttore di BBC Comedy Commissioning; e da Georg Sharp, editor presso BBC. Lo show è prodotto dal team comedy ai BBC studios, la divisione BBC commercial production, Narrativia e The Blank Corporation, in collaborazione con BBC Worldwide. Regista e produttore esecutivo è invece Douglas Mackinnon, noto per Knightfall, Dirk Gently, Doctor Who, Outlander e Sherlock: The Abominable Bride.

Lo show sarà disponibile su Amazon Prime dal 2019.

Fonti TV Guide, Deadline

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 6 novembre 2018.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!
ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Hellraiser: Clive Barker sarà produttore esecutivo della serie HBO 31 Ottobre 2020 - 19:00

L'autore del film originale è ufficialmente a bordo della serie diretta da David Gordon Green

The Black Phone: Scott Derrickson adatterà il racconto di Joe Hill per Blumhouse 31 Ottobre 2020 - 18:00

Il telefono nero, contenuto nella raccolta Ghosts, diventerà un film del regista di Sinister e Doctor Strange

Suburra: la terza e ultima stagione presentata a Lucca Changes, ecco il video 31 Ottobre 2020 - 17:40

Tra i grandi protagonisti di Lucca Changes, troviamo Suburra. La terza e ultima stagione della serie Netflix è stata presentata durante l’edizione virtuale della manifestazione.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).