L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Dragon Ball Super: Broly – Un tuffo nel passato di Goku, Vegeta e Broly nel nuovo TRAILER

Dragon Ball Super: Broly – Un tuffo nel passato di Goku, Vegeta e Broly nel nuovo TRAILER

Di Marlen Vazzoler

GUARDA ANCHE: Dragon Ball Super: Broly – Il trailer dal San Diego Comic-Con

Il primo e il secondo trailer di Dragon Ball Super: Broly non potrebbero essere più diversi.

Il primo aveva dato risalto alle scene d’azione mentre il secondo punta sui legami e una serie di flashback che ci riportano indietro agli eventi narrati nel capitolo speciale Dragon Ball Minus – Il lancio del terribile bambino pubblicato sul manga Jaco The Galactic Patrolman (pubblicato da Edizioni Star Comics).

Con quel capitolo Akira Toriyama ha riscritto le origini di Goku ed ha introdotto sua madre, Gine.

Il trailer accompagnato dalla musica di Sumitomo (Dragon Ball Super):

La versione doppiata in inglese:

Quali sono i migliori trailer del 2018? Scopritelo grazie alla nostra infografica dinamica Hit Mania Trailer!

Dallo speciale pubblicato su Saikyo Jump:
La collana di Broly è un oggetto che lo ferma quando va su tutte le furie;
Paragus è un guerriero Saiyan che ha servito re Vegeta, ma adesso ha un terrificante obiettivo.

I mostri a 6 zampe che vediamo sulla destra appaiono su “un certo pianeta” ma sono sorprendentemente utili nonostante siano così inquietanti.
Lemo è debole, ma sopravvive grazie alla sua conoscenza ed esperienza.
Cheelye è un ex ladro ed è entrato nell’esercito di Freeza dopo aver rubato una nave da pattuglia galattica.

Per la prima volta Freeza ha gli stessi colori della versione di Toriyama.

Nel trailer viene detto che Goku, Vegeta e Broly sono nati più o meno nello stesso periodo, non che hanno la stessa età.

Il regista Tatsuya Nagamine vuole che la pellicola attragga anche il pubblico internazionale, per questo motivo le scene d’azione sono intense. Nagamine ascolta spesso le opinioni di chi lo circonda e di conseguenza apporta dei cambiamenti che possono complicare il lavoro dal punto di vista della produzione.

Il film ha quasi 1800 tagli che sono stati divisi in tre tronconi, ognuno supervisionato da una persona. L’intero progetto è stato poi supervisionato da un quarto membro dello staff di produzione.

Il produttore della computer grafica Yuuji Yoko’o, il direttore della computer grafica Kai Makino, e il produttore di linea della CG Takuya Fukunaga hanno rivelato che Shintani ha apportato molte correzioni ai modelli CG, e che per la prima volta anche Toriyama ha controllato la supervisione dei modelli.

Nagamine voleva che sfruttassero pienamente la CG. Le battaglie si svolgono in posti diversi e uno di questi poteva essere realizzato solo con la CG. Questo luogo sarà uno dei punti chiave della pellicola, non esiste nella realtà ma in una sorta di dimensione alternativa, ed è stato realizzato con il software Unity.

Dato che i personaggi hanno diverse trasformazioni, è stato necessario creare diversi modelli CG per ognuno di loro. In particolare, Broly cambia in modo graduale durante il film, e ogni incremento richiede un modello separato. A questi si aggiungono quelli per i vestiti danneggiati dalla battaglia e via così.

Prima e dopo le sequenze in CG le battaglie sono animate ancora con l’animazione tradizionale, quindi hanno cercato di mantenere il ritmo molto alto durante le parti in CG.

Lo staff ha guardato i vecchi film per avere del materiale di riferimento, ma replicare qualcosa dall’animazione tradizionale con la CG non è sempre un processo semplice.

La casa per le vacanze di Bulma si sono ispirati ad Amalfi:

Il pianeta Vampa:

Il pianeta Vegeta, questa location appare anche nel film originale di Broly:

La maggior parte della storia si svolge sul pianeta Vegeta, oltre che sulla Terra e su Vampa. Toriyama ha spiegato che quest’ultimo è caratterizzato da grandi valli e da laghi infestati da creature.

Gli art director Nobuhito Sue e Kazuo Ogura hanno creato circa 40 artboard per il film (compresi i multipli delle medesime location), la più grande è quella del pianeta Vegeta.
Per ogni pianeta hanno usato una palette di colori diversa, per poterli distinguere dalla Terra.

Toriyama ha dato una maggiore caratterizzazione al personaggio di Broly mentre Nagamine si è concentrato nel farlo sembrare super forte con varie tecniche. Solo per le azioni di Broly sono stati realizzati 300-400 fogli di storyboard.

Chelye (Nana Mizuki)

Una giovane delinquente che agisce in base alle sue emozioni. Aiuta Broly senza pensare alle conseguenze, con delle drammatiche ripercussioni. Per decenni Lemo ha fatto parte dell’esercito di Freeza. Vuole fare qualcosa per Broly, ma consce i suoi limiti.

Lemo (Tomokazu Sugita)

Kikono introdotto in Dragon Ball Minus

Lo staff principale è composto da: Akira Toriyama ancora una volta l’autore della sceneggiatura e del character designs, alla regia troviamo Tatsuya Nagamine (One Piece Film Z, uno dei registi della serie di Dragon Ball Super nell’arco ‘Universe Survival’), Naohiro Shintani (key animation nell’ONA Dragon Ball: Yo! The Return of Son Goku and Friends!! del Jump Super Anime Tour special) è il direttore delle animazioni, mentre il direttore artistico è Kazuo Ogura (One Piece Film Gold, One Piece Film Z, ha lavorato agli sfondi di Dragon Ball Z: La battaglia degli dei).

Dragon Ball Super: Broly verrà distribuito nei cinema giapponesi dal 14 dicembre e continuerà la storia narrata nella serie animata Dragon Ball Super.

Fonti Freza sama

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 6 novembre 2018.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!
ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Finite le riprese di Army of the Dead di Zack Snyder 22 Ottobre 2019 - 23:55

Tra i protagonisti della produzione Netflix c'è anche Dave Bautista.

Jared Harris e Lee Pace in Foundation, serie della Apple TV+ 22 Ottobre 2019 - 23:46

Lo show sarà tratto dai libri di Isaac Asimov.

André Holland reciterà in Passing, diretto da Rebecca Hall 22 Ottobre 2019 - 23:35

L'attore raggiunge così Ruth Negga e Tessa Thompson.

Galline in Fuga 2: il sequel del film Aardman sta per diventare realtà! 22 Ottobre 2019 - 15:30

Galline in Fuga 2, sequel del film animato in stop-motion del 2000, è entrato ufficialmente in fase di post-produzione! La Aardman riuscirà a riportare in auge il brand, oppure si tratta di un tentativo fuori tempo massimo?

7 cose che forse non sapevate su Hello Sandybell! 22 Ottobre 2019 - 10:00

La cugina giapposcozzese di Pippi Calzelunghe, Lost in Translation e gli schiaffi da censura. Sette curiosità su Hello Sandybell.

StreamWeek: Paul Rudd vs Paul Rudd in Living with Yourself 21 Ottobre 2019 - 15:47

Modern Love, Living With Yourself, Panama Papers e molto altro nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.