L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Batman Ninja: la recensione del film folle, artistico, epico che mette d’accordo Oriente e Occidente

Batman Ninja: la recensione del film folle, artistico, epico che mette d’accordo Oriente e Occidente

Di Marco Lucio Papaleo

In ottanta anni di storia editoriale abbiamo visto Batman in tutte le salse e praticamente su ogni possibile media. Tuttavia, mentre sono ovviamente famosissimi i lungometraggi cinematografici sul (e con) il personaggio, le serie tv e quelle animate, oltre che i vari ottimi videogiochi disponibili, i lungometraggi animati targati DC Comics sono spesso poco noti al grande pubblico, ed è un grande peccato. Trattasi a volte di interessanti storie originali, a volte invece di rappresentazioni animate di grandi classici del fumetto (come The Killing Joke o The Dark Knight Returns) dal piglio artistico molto spiccato, avvincenti ed epici, per certi versi ancor più dei film live action visti al cinema.
L’esempio più recente in merito è Batman Ninja, appena giunto nel nostro Paese e disponibile in versione digitale su molteplici piattaforme. Noi abbiamo avuto la possibilità di visionarlo su iTunes: oltre alla usuale ottima resa audio-video del supporto, questa versione comprende la traccia audio giapponese (in aggiunta a quelle italiana e americana), una bella gallery fotografica, due lunghe featurette sul film (Batman: Oriente e Occidente & Batman: Made in Japan) e l’intero panel di presentazione della pellicola al Comic Con di San Diego.

Ma di cosa parla Batman Ninja? A vedere il trailer si potrebbe pensare a un nuovo capitolo “Elseworld” ovvero ambientato in un universo alternativo, come accaduto ad esempio per Gotham by Gaslight (Batman contro Jack lo squartatore, nella versione italiana); la verità, invece, è che ritroviamo i personaggi che ben conosciamo, all’inizio del film, nella usuale Gotham del ventunesimo secolo, con il geniale Gorilla Grodd intento a trasportare i suoi nemici di sempre (Batman compreso) in un’epoca lontana nel tempo e nello spazio grazie alla sua ultima invenzione. Qualcosa, tuttavia, va storto, ed ecco che le più grandi menti criminali di Gotham, nonché il Cavaliere Oscuro e i suoi alleati, si ritrovano nel Giappone feudale in piena epoca Sengoku. Mentre villain come il Joker, Pinguino e Due Facce salgono al potere in varie regioni dell’arcipelago, Bruce Wayne cerca di contrastare la loro ascesa con un arsenale tecnologico limitato ma il supporto della sua bat-famiglia… e di un leggendario clan ninja che aspetta da secoli l’avverarsi di una profezia.
E se tutto ciò vi sembra folle… vi assicuriamo che non avete ancora visto nulla! Batman Ninja è una sorpresa continua che viaggia sempre sul filo del rasoio, alzando la posta in palio in continuazione e senza avere alcun timore di osare. Alcune soluzioni di sceneggiatura sono volutamente azzardate e sopra le righe, ma rispecchiano in pieno lo stile “anime” del progetto. E se nell’ottica della verosimiglianza del tutto certe scelte possono apparire esagerate, senza fare spoiler vi assicuriamo che dal punto di vista della coerenza all’idea originale dell’opera è una vittoria completa e perfetta, in puro stile giapponese. Se, difatti, da quando è scoppiata in Occidente la “manga mania” (nell’ultimo quarto di secolo, all’incirca) abbiamo visto diverse rappresentazioni più o meno in stile manga dei supereroi, forse per la prima volta abbiamo un prodotto coerente, onesto e, soprattutto, ben riuscito. Merito bilaterale della DC Comics statunitense, che ha lasciato grande libertà creativa ai realizzatori, e dei realizzatori stessi, che hanno fatto centro traslando i personaggi originali, senza tradirli nella loro essenza, in un contesto molto diverso da quello classico. Come ribadito nei contenuti speciali, “Non è il Giappone visto tramite gli occhi di Batman, ma Batman visto con gli occhi del Giappone”.

Warner Bros. si è avvalsa di alcuni dei migliori artisti nipponici per raggiungere il suo obiettivo e si vede: artisticamente e culturalmente si viaggia sempre su livelli altissimi. Dalle ispirate musiche di Yugo Kanno alle ottime animazioni realizzate dallo Studio Kamikaze Douga, passando dal doppiaggio ricco di iconiche voci al tratto distintivo e spiazzante del character designer Takashi Okazaki, crasi perfetta dello stile di due mondi diversi ma complementari come Oriente ed Occidente. Ogni personaggio è sempre riconoscibile ma reso distintamente nipponico, mentre si muove e agisce all’interno di sequenze dall’acceso lirismo chambara che, tutto d’un tratto, riportano a Ninja Scroll, o a un ipotetico film di Isao Takahata, o addirittura ai tokusatsu. Il tutto senza soluzione di continuità, inscenando un colpo di scena dietro l’altro in una vicenda che innesca tutti i topos del genere. Batman Ninja è un film che vive di raffronti azzeccati e vitali, che sotto la scorza di film “di genere” da vedere in vista di un semplice appagamento visivo e adrenalinico, nasconde una visione artistica di altissimo livello e una ricercatezza nei particolari estrema. I villain visti in ottica daimyo, Batman come ninja (ma anche come ronin!), la tecnologia che, caduta nelle mani sbagliate, diventa malvagia, o che semplicemente usata senza criterio e senza forza d’animo risulta inutile: una miriade di dettagli significanti che attestano l’attenzione con cui si è adattato l’Uomo Pipistrello all’universo nipponico. Gli appassionati di storia giapponese (o anche solo di serie animate e di videogiochi come Sengoku Basara e Samurai Warriors) riconosceranno poi a prima vista numerosi riferimenti e omaggi alla storia e al folklore giapponese: azzardare parallelismi -nascosti fra i dettagli- tra Gorilla Grodd e Toyotomi Hideyoshi, ad esempio, va ben al di là di ogni aspettativa e significa riuscire a realizzare un’opera che riesce a mettere d’accordo due mondi. Certo, si tratta di un film che si basa più sull’estetica e sulla sostanza che sulla finezza dei dialoghi o sull’equilibrio di scene e caratterizzazioni dei personaggi (alcune decisamente più profonde di altre), ma rimane assolutamente imperdibile per gli appassionati dell’animazione giapponese, del periodo storico e della fiction correlata, oltre che fresco e godibile per tutti gli amanti dell’universo DC Comics che vogliono lasciarsi stupire da qualcosa di mai visto prima.

Vi ricordiamo che potete fare vostra una copia digitale di Batman Ninja cliccando sui seguenti link:

iTunes: https://goo.gl/gAxKMy
Google Play: https://goo.gl/Hm8arj
Microsoft: https://goo.gl/r2fJW3
Chili: https://goo.gl/juivxa
Rakuten TV: https://goo.gl/mkAC1V

ISCRIVITI ALLA NUOVA NEWSLETTER DI SCREENWEEK
Tutte le ultime notizie dal mondo del cinema e della tv direttamente nella tua casella mail, a portata di un solo click!
Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

La rivincita delle bionde 3 rimandato al 2022 21 Ottobre 2020 - 18:30

Il terzo capitolo della saga di Elle Woods sarebbe dovuto uscire a febbraio

Mission Impossible 7: Tom Cruise in azione a Venezia nelle nuove foto dal set 21 Ottobre 2020 - 17:45

Da Roma a Venezia. Proseguono in Italia le riprese di Mission: Impossible 7, ed ecco che arrivano nuove foto con il protagonista Tom Cruise.

Fareastream – Da questa sera alle 21, la prima piattaforma digitale italiana dedicata al cinema asiatico 21 Ottobre 2020 - 17:31

Gli appassionati di cinema asiatico da questa sera potranno contare sull'offerta di una nuova piattaforma: Fareastream realizzata in collaborazione con il Far East Film Festival

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).