Condividi su

23 agosto 2018 • 19:15 • Scritto da Filippo Magnifico

Ecco perché Danny Boyle non è più il regista di Bond 25

Perché Danny Boyle non è più il regista di Bond 25? I primi dettagli cominciano a circolare nel web...
0

LEGGI ANCHE: Bond 25 – Christopher McQuarrie potrebbe sostituire Danny Boyle? [RUMOR]

Come sappiamo, Danny Boyle non è più il regista di Bond 25, la prossima avventura cinematografica del famoso agente segreto con licenza di uccidere. Nell’annuncio ufficiale si è fatto riferimento alle solite divergenze creative, ma qual è il vero motivo di questo allontanamento?

I primi dettagli cominciano a circolare nel web: a quanto pare la produzione non era soddisfatta della sceneggiatura, incentrata su un villain di origini russe e su una “moderna Guerra Fredda”. È stato inoltre riportato che uno dei problemi più grandi è stata l’ostinazione di Danny Boyle nel volere l’attore polacco Tomasz Kot (Cold War) per il ruolo. Una decisione considerata sconveniente (soprattutto dal punto vi sta politico, viste le recenti tensioni tra Inghilterra e Russia) dal resto delle persone coinvolte, a cominciare da Daniel Craig, che ha sempre conservato un ruolo rilevante nella scelta del cast.

Sembra in ogni caso che l’atmosfera non sia mai stata particolarmente rilassata, con la produttrice Barbara Broccoli continuamente infuriata per le prese di posizione del regista, che ha voluto portarsi dietro tutta la sua squadra, compreso il fido collaboratore John Hodge (motivo per cui è stata messa da parte la sceneggiatura sviluppata da Neal Purvis e Robert Wade).

Cosa succederà ora al film? L’inizio delle riprese è previsto per dicembre ma sembra sul serio improbabile che la tabella di marcia venga rispettata. Come sempre vi terremo aggiornati su ogni sviluppo.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Fonte: CBM

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *