L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Lost in Space – Le riprese della stagione 2 partiranno a settembre

Lost in Space – Le riprese della stagione 2 partiranno a settembre

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: La recensione di Lost in Space

Netflix ha già rinnovato Lost in Space per la seconda stagione, e ora Omega Underground segnala che la produzione comincerà il prossimo 4 settembre a Vancouver. Le riprese si protrarranno per tutto l’autunno e l’inverno, fino al 1 marzo: ciò significa che i nuovi episodi non usciranno tra la primavera e l’estate del 2019, ma più probabilmente fra l’autunno e l’inverno, considerando i tempi della post-produzione e del marketing.

La prima stagione si è chiusa con un cliffhanger: proprio quando la famiglia Robinson stava per ricongiungersi alla Resolute, la sua astronave è stata “infettata” da un motore alieno che l’ha trasportata in un nuovo sistema solare, popolato da una misteriosa civiltà extraterrestre. Questa è la sinossi ufficiale della serie:

Lost In Space è la rivisitazione Netflix in chiave drammatica e moderna dell’omonima serie originale sci-fi degli anni ‘60. Ambientata in un futuro distante trent’anni, in cui la colonizzazione dello spazio è ormai diventata realtà, la serie racconta le avventure della famiglia Robinson, scelta per iniziare una nuova vita nello spazio. Improvvisamente, i futuri coloni si ritrovano però fuori rotta nel viaggio verso la loro nuova casa e sono costretti a stringere insolite alleanze, lavorando insieme per sopravvivere in un pericoloso ambiente alieno, lontano anni luce dalla loro destinazione di partenza.

Fanno parte del cast della serie originale Netflix Lost in Space Toby Stephens (Black Sails, Die Another Day) e Molly Parker (House of Cards, Deadwood), rispettivamente nel ruolo di John e Maureen Robinson, i genitori della famiglia Robinson. Questi ultimi sono entrambi impegnati nel tentativo di risolvere i loro problemi coniugali, cercando al tempo stesso di mantenere la propria famiglia al sicuro. Taylor Russell (Falling Skies) interpreta Judy Robinson, la sorella maggiore risoluta e sicura di sé, Mina Sundwall (Maggie’s Plan, Freeheld) è l’arguta Penny Robinson, e Max Jenkins (Sense8, Betrayal) nel ruolo del curioso e sensibile Will Robinson, il più giovane componente della famiglia, che crea un inspiegabile legame con un robot alieno dalle caratteristiche umane.

Insieme a quello dei Robinson, nella serie si incrociano i destini di due outsider uniti dalle circostanze e da una comune predisposizione all’inganno: la carismatico Dr.ssa Smith (Parker Posey), una vera manipolatrice, a tratti inquietante, con un obiettivo misterioso, e Don West (Ignacio Serricchio), un abile appaltatore, che, contrario sin dall’inizio ad unirsi alla colonia, finirà per atterrare insieme agli altri su un pianeta sperduto.

La serie originale Netflix è prodotta da Legendary Television e scritta da Matt Sazama e Burk Sharpless (Dracula Untold, Last Witch Hunter). Zack Estrin (Prison Break) è lo showrunner. Accanto ai tre produttori, la produzione esecutiva è curata dalla Synthesis Entertainment di Kevin Burns e Jon Jashni e dalla Applebox di Neil Marshall e Marc Helwig. La serie degli anni ’60 da cui è tratta Lost in Space è creata da Irwin Allen.

CLICCATE QUI PER VEDERE LOST IN SPACE SU NETFLIX

LEGGI ANCHE:

Netflix rinnova Lost in Space per la stagione 2

Una featurette dedicata agli effetti speciali di Lost in Space

L’ideazione del reboot – la cui prima stagione è composta da 10 episodi – è stata affidata agli sceneggiatori Matt Sazama e Burk Sharpless (Dracula Untold, The Last Witch Hunter), anche produttori esecutivi con Kevin Burns della Synthesis Entertainment (che detiene i diritti dello show) e Jon Jashni. Lo showrunner è invece Zack Estrin (Prison Break). Neil Marshall (The Descent, Doomsday, Game of Thrones) ha diretto vari episodi, e ricopre anche la carica di produttore esecutivo.

Nel cast di Lost in Space figurano Parker Posey (Dr.ssa Smith), Taylor Russell (Judy Robinson), Ignacio Serricchio (Don West), Toby Stephens (John Robinson), Molly Parker (Maureen Robinson), Mina Sundwall (Penny Robinson) e Maxwell Jenkins (Will Robinson).

Fonte: ScreenRant

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Inoltre, non perdete la sezione di ScreenWeek dedicata alle serie tv, dove potrete trovare informazioni e dettagli sui vostri show preferiti.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Star Wars: nella serie su Cassian Andor ci saranno anche Obi-Wan Kenobi e Ahsoka Tano? 6 Marzo 2021 - 20:00

Alcuni interessanti rumor sulla serie live-action di Star Wars dedicata a Cassian Andor, le cui riprese sono attualmente in corso, hanno cominciato a circolare nel web.

Il cast di Chucky: ecco chi sfiderà in TV la Bambola Assassina 6 Marzo 2021 - 19:00

La serie sequel de La bambola assassina, creata da Don Mancini, ha scelto i teenager protagonisti

Prank Encounters: tornano gli scherzi da brivido di Gaten Matarazzo, il trailer della Stagione 2 6 Marzo 2021 - 18:00

Netflix ha diffuso il trailer della seconda stagione di Prank Encounters – Scherzi da brivido, la serie candid camera che vede la partecipazione di Gaten Matarazzo, aka il Dustin di Stranger Things.

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.