L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I teenager: le vittime preferite del cinema horror

I teenager: le vittime preferite del cinema horror

Di Filippo Magnifico

LEGGI ANCHE: Da Ouija a Obbligo o verità, l’orrore si nasconde dietro un gioco

Il periodo più bello e al tempo stesso più complicato della vita? L’adolescenza, non ci sono dubbi. Essere un teenager è bello e allo stesso tempo spaventa. Sono anni delicati, in cui molto spesso si determina il nostro futuro, si afferma la nostra personalità, si fanno le prime esperienze importanti. Un periodo di rivoluzione, esteriore ma soprattutto interiore, che ricorderemo per sempre.

Ma essere teenager fa anche schifo, soprattutto se parliamo di film horror. Lo sappiamo, i giovani sono le vittime predilette del cinema di genere, molto probabilmente perché sono forti e al tempo stesso profondamente fragili, possiedono ancora la fantasia e l’immaginazione tipica dei fanciulli ma sono anche in grado di combattere e di contrastare eventuali minacce. E, soprattutto, hanno tutta la vita davanti, e vedere la loro esistenza spezzata, o semplicemente minacciata, è particolarmente doloroso per lo spettatore.
Diventare adulti in un film horror è una vera e propria impresa, insomma, e c’è un’immensa filmografia pronta a dimostrarcelo.

Si comincia giovanissimi con minacce particolarmente importanti come Pennywise, l’inquietante clown partorito dalla mente del Re del Brivido Stephen King e recentemente tornato sul grande schermo grazie all’interpretazione di Bill Skarsgård. Una delle molteplici forme che può assumere la creatura millenaria conosciuta come IT, che sceglie le sue vittime particolarmente giovani, perché, per sua stessa ammissione, sono molto più gustose da divorare e al tempo stesso non possiedono la razionalità tipica della maggiore età, quindi è molto più semplice plagiare le loro menti.

E anche se si sopravvive a Pennywise la situazione non cambia, anzi peggiora! Arrivano gli anni del liceo, e raggiungere il diploma diventa una vera e propria impresa. Non per la difficoltà delle materie da studiare (per alcuni è così ma non è questo il punto) ma per la moltitudine di insidie che si nascondono dietro ogni angolo.

Gli anni del liceo sono quelli di Nightmare, Halloween, Scream, dove non si può dormire perché c’è sempre un Freddy Krueger nascosto nei nostri sogni, dove fare la babysitter diventa un rischio per il Michael Myers di turno, dove c’è sempre un Ghostface pronto ad accoltellarci.

Tanto vale godersi i momenti che ci restano, allora. Se la vita è perennemente appesa ad un filo va vissuta in fondo, all’insegna del più sfrenato “carpe diem“.
Sbagliato. Il paradosso è che qualsiasi attività di “sballo adolescenziale” è totalmente bandita, perché non fa altro che aumentare il nostro livello di mortalità. Niente sesso, niente alcol, sono categoricamente vietate, insomma, tutte quelle manifestazioni di ribellione e scoperta personale tipiche dei teenager. Una regola stabilita da quel filone conosciuto come slasher, che comprende titoli come il già citato Halloween e Venerdì 13.
Del resto ci sarà un motivo se la Laurie Strode di Jamie Lee Curtis è riuscita a sopravvivere al tocco mortale di Michael Myers, la sua purezza rappresenta un vero e proprio modello per chi, protagonista di un film horror, ci tiene particolarmente a raggiungere la maggiore età e trascorrere una vecchiaia serena in compagnia dei nipoti.

La lista di cose che i film horror hanno proibito ai giovani di tutto il mondo è lunghissima e comprende anche il ballo di fine anno (Carrie), le vacanze all’estero (Hostel) e gli aerei (Final Destination). A questo elenco si unisce ora un semplice passatempo come Obbligo o Verità. Nell’omonimo film targato Blumhouse, in arrivo nelle nostre sale il 21 giugno, un’innocente sfida ad obbligo o verità tra amici si rivela mortale quando qualcuno (o qualcosa) comincia a punire coloro che mentono o che rifiutano l’obbligo.

Il film diretto dal regista di Kick-Ass 2 Jeff Wadlow, che vede nel cast Lucy Hale (Pretty Little Liars) e Tyler Posey (Teen Wolf), inserisce un nuovo divieto nell’universo dei teenager cinematografici, che da oltre quarant’anni sono le vittime predilette del cinema horror. Ci dispiace, ovviamente, ma il nostro intrattenimento ne ha sempre guadagnato. Senza contare che tutto quello che rimane ben delimitato dal confine del grande schermo non può far male a nessuno.

GUARDA ANCHE: In attesa di Obbligo o Verità, 10 pericoli da affrontare prima dei 18 anni!

Se i film Horror sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno segui la pagina Facebook Noi fan dell’Horror, costantemente aggiornato con tutte le novità legate all’universo dei brividi, e iscriviti al nostro gruppo dedicato a tutti fan dell’Horror!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Astérix et Obélix: l’empire du Milieu, ecco il primo poster 4 Luglio 2022 - 16:43

Astérix et Obélix: l'empire du Milieu verrà distribuito da Pathé nelle sale francesi dal 1° febbraio 2023.

Dune: Part Two, le riprese in Veneto oggi e domani 4 Luglio 2022 - 16:00

La produzione girerà per due giorni alla Tomba Brion, ma le riprese vere e proprie partiranno il 21 luglio a Budapest

Stranger Things 4: tutte le domande che hanno trovato una risposta nel finale 4 Luglio 2022 - 15:15

Con gli ultimi due episodi di Stranger Things 4 sono arrivate le risposte ad alcune domande che avevano lasciato con il fiato sospeso i fan della serie.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.

Guida pratica alle serie Marvel ex Netflix (ora su Disney+) 30 Giugno 2022 - 9:01

Daredevil, Jessica Jones e le altre: cosa recuperare delle serie Marvel un tempo di Netflix, ora che sono disponibili su Disney+.