L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Peanuts – Sony paga 185 milioni $ per il 39% delle azioni della franchise

Peanuts – Sony paga 185 milioni $ per il 39% delle azioni della franchise

Di Marlen Vazzoler

La divisione giapponese della Sony Music Entertainment ha acquistato una quota della franchise dei Peanuts creata da Charles M. Schulz, dalla DHX Media. Si tratta di una partnership strategica siglata oggi dalle due compagnie, che ha visto la Sony comprare indirettamente il 49% delle azioni di Peanuts della DHX Media per 185 milioni di dollari in contanti.

DHX Media ora detiene il 41% della franchise, la Sony il 39% e la famiglia Schulz il 20%.

Sony e la DHX hanno esteso il contratto di agenzia delle licenze e della sindacazione tra DHX e la Sony Creative Products in Giappone, che dal 2010 rappresenta il marchio a livello globale, registrando una crescita locale del 200%.
La compagnia sta lavorando a molteplici tipi di licenze per festeggiare il 50° anniversario del debutto del fumetto dei Peanuts in Giappone.

Sono stati già annunciati in Giappone due progetti per il 50° anniversario, a dicembre e gennaio è stata allestita la mostra Arigatousai, in stile samurai.

Il 1 agosto a Kobe aprirà un hotel a tema, il Peanuts Hotel di sei piani. Al primo piano di potrà visitare il Peanuts Cafe, simile a quello di Nakameguro a Tokyo.

Al terzo piano ci sarà il ristorante Peanuts Diner, nei piani rimanenti sono presenti le camera a tema, il quarto piano è dedicato all’immaginazione, il quinto alla felicità e il sesto all’amore. Le 18 stanze avranno dei design unici. Una notte costa 30,000 yen ($274) e comprende la colazione al Peanuts Diner.

Le prenotazioni apriranno dal online dal 9 luglio, i membri del Peanuts Friend Club potranno invece assicurarsela dal 30 maggio. Anche al Peanuts Diner si potrà accedere con la prenotazione online, ma solo per il mese di agosto.

DHX utilizzerà i proventi dell’operazione, dopo il pagamento dei costi di transazione, per ridurre i debiti. L’accordo dovrebbe chiudersi il 30 giugno di quest’anno, in base alle approvazioni normative e alle altre condizioni consuetudinarie.

Fonte Variety

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

LEGGI ANCHE

Il nuovo Final Destination sarà diverso dagli altri capitolo della saga 3 Luglio 2022 - 19:00

Il nuovo capitolo della saga Final Destination sarà diverso dagli altri film visti finora.

L’uomo dei sogni: Peacock rinuncia alla serie ispirata al film con Kevin Costner 3 Luglio 2022 - 18:00

Peacock non realizzerà più la serie ideata da Michael Schur e tratta da L’uomo dei sogni, film del 1989 con protagonista Kevin Costner.

Stranger Things 4 e la canzone di Eddie, tutto quello che dovete sapere 3 Luglio 2022 - 16:00

Il secondo volume della stagione 4 di Stranger ci ha regalato un altro incredibile momento musicale. Ecco la canzone di Eddie.

Stranger Things 4: che mi hai portato a fare sulla collina di Kate Bush se non mi vuoi più bene? 2 Luglio 2022 - 15:42

Alcune considerazioni dopo aver visto per quasi quattro ore due episodi di una serie TV: il finale della quarta stagione di Stranger Things.

Come The Umbrella Academy mi ha venduto un’altra apocalisse 2 Luglio 2022 - 9:53

Cosa funziona, cosa no, e cosa mi spinge a restare a bordo del treno di Umbrella Academy, dopo la terza stagione.

Guida pratica alle serie Marvel ex Netflix (ora su Disney+) 30 Giugno 2022 - 9:01

Daredevil, Jessica Jones e le altre: cosa recuperare delle serie Marvel un tempo di Netflix, ora che sono disponibili su Disney+.