The Man Who Killed Don Quixote, la recensione del film di Terry Gilliam da Cannes #SWCANNES

The Man Who Killed Don Quixote, la recensione del film di Terry Gilliam da Cannes #SWCANNES

Di Andrea D'Addio

Dopo 25 anni a fare e disfare, finalmente…” è questa una delle prime didascalie che annunciano l’inizio di The Man Who Killed Don Quixote, un modo per sdrammatizzare una delle avventure produttive più assurde di sempre, basti pensare che in passato il ruolo di cavaliere contro i mulini a vento è stato assegnato, senza mai arrivare completamente a compimento, a Jean Rochefort a Robert Duvall, Michael Palin e John Hurt. Alla fine il ruolo è toccato a Jonathan Price, ma ciò che davvero si pensa durante la visione della pellicola è: come sarà stata la sceneggiatura del primo Don Quixote di Terry Gilliam?

Ce lo si chiede perché la sua, finalmente, definitiva versione cinematografica è un film nel film nel film: un regista che aveva già realizzato un lavoro low budget sull’eroe di Cervantes si ritrova 11 anni dopo negli stessi luoghi per farne una versione più ricca e ambiziosa. I ricordi e le persone coinvolte nel progetto all’epoca riemergono però dal passato per entrare prepotentemente nel presente e ciò che è fantasia si trasforma in realtà. “I film cambiano irrimediabilmente le persone” sembra dirci Gilliam, se non tutti sicuramente quelli che hanno a che fare con Don Quixote. E allora il viaggio del vero protagonista della vicenda, il fantomatico regista Toby (Adam Driver), può ricordare quello che sicuramente ha vissuto Gilliam quando è tornato negli anni a fare i sopralluoghi per l’avvio di un film che era stato interrotto nel 2000 quando Jean Rochefort lasciò il set per una grave infezione alla prostata, un nubifragio rovinò l’equipaggiamento e cambiò irrimediabilmente le dune scelte come location e un investitore si ritirò improvvisamente dal progetto (tutti eventi raccontati nel documentario Lost in La Mancha).

Nonostante alcune simpaticissime trovate narrative e quella bislacca e irresistibile visionarietà capace di unire in sequenza puntini numerati appartenenti a pagine diverse della stessa Settimana Enigmistica, The Man Who Killed Don Quixote rimane un film godibile solo se lo si lega a doppio filo con la storia che ne ha portato alla realizzazione, un abbraccio di Gilliam al suo spettatore accompagnato da un malinconico “dai ridiamoci su assieme”. Per il suo cinema, così fuori dagli schemi, fantastico senza essere fantasy (o non per forza), epico, ma libero da supereroi e effetti speciali, romantico nella misura in cui può essere la passione di un artista per il progetto “di una vita” chissà se ci sarà ancora un posto in futuro.

LEGGI TUTTE LE ULTIME NEWS DAL FESTIVAL DI CANNES 2018 e cerca l’hashtag #SWCannes su FacebookTwitter e Instagram per rimanere aggiornato!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Berlinale 2024: Due film italiani in concorso, la line-up 22 Gennaio 2024 - 20:08

Nella line-up della Berlinale ci sono le ultime opere di Olivier Assayas (Suspended Time), Bruno Dumont (L'Empire, co-prodotto anche dall'Italia), Mati Diop e Hong Sang-soo

Far East Film Festival 26: In anteprima The Goldfinger il thriller che segna la reunion di Tony Leung e Andy Lau 18 Gennaio 2024 - 19:03

Andy Lau e Tony Leung sono tornati a lavorare di nuovo insieme per la prima volta dopo due decenni dalla fine della trilogia di Infernal Affairs, nel thriller finanziario The Goldfinger

Berlinale 2024, Martin Scorsese riceverà l’Orso d’Oro alla Carriera 21 Dicembre 2023 - 14:00

Sarà Martin Scorsese a ricevere l'Orso d'Oro alla Carriera durante il Festival di Berlino 2024, in programma a febbraio.

Angoulême 2024: Lorenzo Mattotti in mostra con “L’Art de courir, Attraper la course” 18 Dicembre 2023 - 13:21

LEGGI ANCHE: Angoulême 2024: Annunciati i primi ospiti, le mostre e le novità della 51a edizione Lorenzo Mattotti, il regista e co-sceneggiatore de La famosa invasione degli orsi in Sicilia, è stato scelto dal Festival d’Angoulême per la partecipazione del Festival alle Olimpiadi della cultura di Parigi 2024, l’alleanza artistica e sportiva dei Giochi di […]

City Hunter The Movie: Angel Dust, la recensione 19 Febbraio 2024 - 14:50

Da oggi al cinema, per tre giorni, il ritorno di Ryo Saeba e della sua giacca appena uscita da una lavenderia di Miami Vice.

X-Men ’97: che fine ha fatto Xavier (e perché ora c’è Magneto con gli X-Men)? 16 Febbraio 2024 - 10:44

Come si era conclusa la vecchia serie animata degli anni 90? Il Professor Xavier era davvero morto? (No)

Deadpool & Wolverine, il trailer spiegato a mia nonna 12 Febbraio 2024 - 9:44

Tutto quello che abbiamo scovato nel teaser di Deadpool & Wolverine.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI