L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
He-Man e i dominatori dell’universo: 7 cose che forse non sapevate sul cartone dei Masters

He-Man e i dominatori dell’universo: 7 cose che forse non sapevate sul cartone dei Masters

Di DocManhattan

Una settimana fa si diceva di The Real Ghostbusters e della sua rivalità con l’altro cartone degli Acchiappafantasmi, quello della Filmation. Proprio la Filmation aveva creato nell’83 una delle serie animate simbolo di quel decennio, He-Man e i Dominatori dell’Universo. 130 episodi infilati in due sole stagioni (la prima delle quali è disponibile su Netflix), sinonimo di TV anni 80 quanto i fagioli da contare della Carrà. Ecco allora 7 cose che forse non sapevate sul cartone animato dei Masters of the Universe!

1. “FA SCHIFO!”
Quando Mattel si rivolse alla Filmation per farle creare un cartone che spingesse le vendite dei giocattoli dei Masters, He-Man aveva già una sua storia: era il barbaro nomade raffigurato nei fumettini in regalo con le action figure e in una serie di albi su licenza della DC Comics. Quella storia, però, al boss di Filmation, Lou Scheimer, non piaceva affatto (eufemismone), tanto che arrivò a definirla “la cosa più spregevole” che avesse mai letto. Scheimer creò così la figura del Principe Adam, in grado di trasformarsi in He-Man e accompagnato da personaggi più adatti a una serie per bambini, come Orko. Scheimer prestò la sua voce a molti dei personaggi del cartone, come lo stesso Orko, Stratos, Man-E-Faces, Trap Jaw e tanti altri.

2. UN CULTURISTA AMANTE DEL FUCSIA
L’idea del principe che si trasforma in un eroe muscoloso venne a Scheimer prendendo ispirazione dai fumetti di Capitan Marvel (quello Fawcett/DC Comics), già trasposti in un cartone Filmation a metà anni 70, Shazam!. Il punto, però, è che Adam è un tizio enorme e muscoloso con la frangetta anche quando non è He-Man. La trasformazione, in pratica, consiste solo in un cambio di guardaroba. Perché? Perché “risparmiare sulle animazioni il più possibile, riciclando tutto il riciclabile”, era il motto della produzione per rientrare nel budget. E tutto era chiaramente più semplice, dovendo usare un unico modello per entrambi i personaggi.

3. ORKO-GORPO
Anche il nome di Orko nasce dall’esigenza di fare economia su disegni e animazioni. Per il personaggio era stato scelto infatti in un primo momento il nome di Gorpo. Il problema? La G sul suo vestito. Piazzando al suo posto una O, divenne possibile “flippare” ogni singolo rodovetro del personaggio, usandolo due volte. Pratico!

4. ROTOSCOPE E CAZZOTTI
He-Man e i Dominatori dell’Universo faceva ampio uso del rotoscope per riprodurre in modo realistico alcuni movimenti, come il cazzottone a favore di camera del protagonista. Si tratta di una tecnica in cui le movenze vengono ricalcate da una pellicola, creata negli anni 20 da Max Fleischer e già utilizzata in abbondanza dalla Filmation, in serie come Flash Gordon. Ora sapete perché tutti, nel cartone di He-Man, avevano quella corsetta da anziani. L’innovazione di questa serie fu soprattutto nel tono: per i rigidi standard televisivi dell’epoca, c’era molta violenza fisica. Oggi fa sorridere, ma è la ragione per cui He-Man usa tanto i pugni e pochissimo la spada. Non mancarono, ai tempi della prima messa in onda, le proteste di alcuni gruppi di genitori, nonostante i pistolotti educativi finali di He-Man e compagni, chiusi da quelle risate inquietanti.

5. DA TUA SORELLA
Cartoni come questo, o i Transformers, nascevano per spingere le rispettive linee di giocattoli, ma Lou Scheimer aveva un diritto di veto sui personaggi e alcune delle action figure dei Masters dei primi anni non sono mai apparse nel cartone. Ad esempio Stinkor, il Master che, uh, puzzava. Quando il personaggio venne proposto ai ragazzi del team Filmation, questi scoppiarono a ridere, giurando che non avrebbero mai usato quel “peto ambulante”. Alla serie di He-Man fece seguito nell’85 She-Ra, la principessa del potere, incentrata sulla sua sorella gemella. Molti personaggi dei Masters nati in seguito alla chiusura della prima serie (come Rattlor, Snout Spout e Rio Blast) furono ospitati qui.

6. LUKE, SONO TUO… ZIO
Nella serie animata del 2002 He-Man and the Masters of the Universe, viene rivelato che Skeletor un tempo una faccia ce l’aveva, e si chiamava Keldor. Poi ha fatto una maschera di bellezza con l’acido. Si scopre inoltre che è il fratellastro di Re Randor, e quindi lo zio del Principe Adam.

7. IL FILMHHH
I dominatori dell’universo (Masters of the Universe), il film del 1987 con Dolph Lundgren e Frank Langella. Brutta storia. Un floppone arrivato troppo tardi, quando il declino della serie di giocattoli era già inarrestabile. I magri incassi della pellicola fecero finire nel secchio della differenziata i progetti di un sequel, perché non c’erano i soldi per continuare a pagare i diritti a Mattel. Costumi e prop già creati per questo seguito vennero però riciclati per Cyborg con Van Damme… Per la fine del 2019 è prevista l’uscita del nuovo film live action dei Masters of the Universe. Sarà migliore? Peggiore (mai fosse possibile)? Nessuno lo sa.

Tranne He-Man quando imita la Mastronardi.

GLI ALTRI ARTICOLI DI DOCMANHATTAN

Se le serie TV sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno, segui la pagina Facebook Noi fan delle Serie TV e iscriviti al nostro gruppo dedicato alle serie TV, costantemente aggiornato con tutte le novità legate al mondo del piccolo schermo!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Frank Grillo, Gabriel Byrne e Mira Sorvino nel biopic di Lamborghini 22 Settembre 2021 - 19:15

Il film, scritto e diretto da Bobby Moresco, si sta girando in Italia e conta nel cast anche Giorgio Cantarini e Fortunato Cerlino

Eddie Murphy firma un first-look deal con gli Amazon Studios 22 Settembre 2021 - 19:07

Eddie Murphy ha stretto un accordo first-look con gli Amazon Studios per tre film e svilupperà progetti cinematografici originali per Prime Video e gli Studios con la possibilità di recitarvi.

Dangerous Old People: la docu-serie che racconta la vita dei criminali dopo il carcere 22 Settembre 2021 - 18:30

Da un’idea di Roberto Saviano, la serie racconta le vite di assassini, rapinatori e malavitosi che hanno bruciato la propria vita ma sono sopravvissuti alle ceneri della propria esistenza.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.

Star Wars: Visions, la recensione 21 Settembre 2021 - 18:00

In un Giappone vicino vicino: arrivano su Disney+ i corti anime di Star Wars.

He-Man and the Masters of the Universe, la recensione 16 Settembre 2021 - 9:30

Un godibilissimo remake della storia di He-Man e dei Masters, per ragazzini di ogni età (pure sopra i quaranta, sì).