Condividi su

15 maggio 2018 • 22:30 • Scritto da Andrea Suatoni

Deadpool 2: La spiegazione delle scene Post-Credit

Siete rimasti seduti al cinema fino alla fine dei titoli di coda? In fondo a Deadpool 2 sono presenti alcune interessantissime scene extra!
0

LEGGI ANCHE: LA NOSTRA RECENSIONE DI DEADPOOL 2

—–ATTENZIONE: L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER—–

Finalmente da oggi 15 Maggio è arrivato in tutti i cinema italiani l’attesissimo Deadpool 2, sequel del film sul mercenario chiacchierone che ha fatto letteralmente impazzire il fandom. Se possibile, il secondo capitolo delle avventure di Deadpool sembra essere ancora più divertente ed interessante del primo, ed anche le scene post-credit al termine del film non sono da meno: alcune di esse celano dei significati nascosti che solo i fan più accaniti sono in grado di comprendere appieno… Per tutti gli altri, ecco invece la nostra guida!

BACK IN TIME – 1

Al termine del film, Testata Mutante Negasonica (Brianna Hildebrand) riesce a riparare il dispositivo temporale di Cable, che poco dopo… Finisce nelle mani di Deadpool. Ovviamente, la prima cosa che Wade decide di fare è tornare indietro al momento dell’uccisione di Vanessa (Morena Baccarin), che quindi dobbiamo considerare ancora in vita in attesa di un futuro sequel.

BACK IN TIME – 2

La squadra X-Force messa insieme da Deadpool nel film ha purtroppo vita breve: solamente Domino (Zazie Beetz) riesce a salvarsi insieme a Wade da un disastroso lancio con il paracadute, in seguito al quale Zeitgeist (Bill Skarsgård), lo Svanitore (Brad Pitt in un gustosissimo cameo), Shatterstar (Lewis Tan), Bedlam (Terry Crews) e Peter (Rob Delaney) perdono la vita. Usando nuovamente il dispositivo temporale, Deadpool decide di tornare al momento della morte dei suoi compagni di squadra… E di salvare solamente Peter, lasciando tutti gli altri al loro triste destino.

DEADPOOL VS DEADPOOL

Non tutti ricordano il primo film sul mutante artigliato per eccellenza, ovvero X-Men le Origini – Wolverine, primo spin-off della saga degli X-Men di Bryan Singer con Hugh Jackman unico protagonista: nella pellicola appare una prima versione di Deadpool, interpretata anche allora da Ryan Reynolds. Il Deadpool dipinto dal film diretto da Gavin Hood nel 2009 era molto diverso da quello che poi è stato reso celebre da 20th Century Fox ma anche da quello che i fan dei comics Marvel hanno conosciuto su carta: usato come villain finale contro Wolverine, dopo alcune modifiche in laboratorio era stato addirittura reso muto, togliendo al personaggio quella loquacità che ne delinea una delle caratteristiche più essenziali.
Il trattamento riservato al Deadpool del 2009 non piacque affatto agli spettatori… Ed evidentemente neanche al Deadpool attuale, che decide di tornare indietro nel tempo per… Uccidere sé stesso prima che lo scontro con Logan abbia inizio.
E la cosa più curiosa è che dopo X-Men: Giorni di un Futuro Passato, l’accaduto potrebbe essere legittimamente in continuity!

RYAN REYNOLDS, THE GREEN LANTERN

Infine, Wade decide di saltare al momento in cui lo stesso attore che lo interpreta, Ryan Reynolds, lesse per la prima volta il copione di Green Lantern, film del 2011 tratto dai fumetti DC Comics che rappresenta uno dei momenti più bassi della cinematografia dell’attore (…e dei cinecomic in generale). Deadpool, alla luce delle aspre e feroci critiche mosse a Green Lantern e del probabile rimorso che lo stesso Reynolds prova ancora oggi per aver accettato la parte (nonostante abbia conosciuto sul set la sua attuale moglie, Blake Lively!) opta per una soluzione drastica: eliminare Ryan prima che la pellicola possa venire alla luce.

In Deadpool 2: La seconda venuta tornano gli sceneggiatori Rhett Reese e Paul Wernick, oltre agli attori Ryan Reynolds, Morena Baccarin, T.J. Miller e Leslie Uggams. Nel cast anche Josh Brolin nel ruolo di Cable. Dietro la macchina da presa troviamo David Leitch (John Wick), che ha preso il posto di Tim Miller, regista del primo film.

LEGGI ANCHE: DEADPOOL CHIEDE PERDONO A DAVID BECKHAM

LEGGI ANCHE: DEADPOOL CHIEDE IL VOSTRO SILENZIO

LEGGI ANCHE: LA COLLABORAZIONE DI DEADPOOL E CELINE DION PER IL VIDEO DI ASHES

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *