Condividi su

07 maggio 2018 • 19:08 • Scritto da Marlen Vazzoler

Arrested Development – Trailer della quinta stagione, arriverà a maggio

La famiglia Bluth è di nuovo insieme e tornerà su Netflix con la quinta stagione a fine mese, il trailer
0

LEGGI ANCHE: Arrested Development – Confermato Jeffrey Tambor nella stagione 5

La quinta stagione di Arrested Development debutterà su Netflix molto prima di quanto ci aspettassimo, ovvero questo mese, per la precisione il 29 maggio!

A una settimana dal debutto della versione remix della quarta stagione, Netflix ha pubblicato il trailer che annuncia il ritorno dei Bluths, introdotto da alcuni spezzoni delle scorse stagioni. Lindsay (Portia de Rossi) ha deciso di candidarsi per il congresso!

All’indomani del Cinco de Quatro, la famiglia Bluth si sta chiedendo un solo quesito, a cui nessuno sa dare una risposta; dov’è Lucille Due? Nel ritorno di questa serie (semi) originale di Netflix, i Bluth sono di nuovo insieme, e finalmente ottengono il premio che pensano di meritare – quello per la famiglia dell’anno. Uno sviluppo che aiuterà Lindsay a iniziare la sua campagna per il Congresso, per diventare una “parte del problema”. Ma qualunque cosa accada, Michael tornerà sempre a salvare la sua famiglia. Probabilmente. Visitate VoteBluth.com per gli aggiornamenti della campagna Bluth per la Famiglia dell’Anno!

Arrested Development ruota intorno a Michael Bluth (Jason Bateman) e alla sua eccentrica famiglia che comprende suo figlio George Michael (Michael Cera), suo padre George Bluth Sr. (Jeffrey Tambor), sua madre Lucille (Jessica Walter), i suoi fratelli George Oscar Bluth II (Will Arnett), Buster Bluth (Tony Hale) e la sorella Lindsay Funke (Portia de Rossi), e il marito di Lindsay, Tobias (David Cross) e la loro figlia Maeby (Alia Shawkat).

Fonte Netflix

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *