Condividi su

06 aprile 2018 • 19:15 • Scritto da Marlen Vazzoler

Rogue One – Tony Gilroy parla liberamente delle riprese aggiuntive

Per la prima volta Tony Gilroy parla a ruota libera del suo lavoro su Rogue One
0

Era la metà del 2016 quando la Lucasfilm chiese a Tony Gilroy di riscrivere e supervisionare le riprese aggiuntive di Rogue One: A Star Wars Story e di lavorare alla post-produzione per sistemare alcuni problemi tra cui la fine, perché non soddisfatta dell’opera del regista Gareth Edwards. Questo è accaduto un anno e mezzo prima dell’uscita della pellicola nelle sale.

In un nuovo episodio del podcast The Moment With Brian Koppelman, il filmaker ha finalmente fornito qualche retroscena su quanto accaduto.

“Sono entrato dopo il director’s cut. Sono stato accreditato per la sceneggiatura grazie all’arbitrato che è stato vinto facilmente. Non mi sono mai interessato a Star Wars, mai. Quindi non ho avuto alcuna riverenza. Non avevo paura, ed erano in un tale pantano… erano in un guaio così terribile che tutto quello che potevi fare era migliorare la loro situazione.

Se guardi Rogue, a tutte le difficoltà, a tutta la confusione… e tutto il casino, in fin dei conti quando te lo trovi di fronte, è in realtà una cosa molto, molto semplice da risolvere. Perché pensi, ‘Questo è un film dove la gente.. dove tutti moriranno’. Quindi è un film sul sacrificio.

Perciò, è tutta una questione sul perché questi [personaggi], perché tutte queste persone dovranno sacrificarsi? E devi motivarle con una purezza per tutta la durata della storia e ogni scena deve riguardare il film. E quindi, si può parlare di un tema, il fatto che tutti moriranno, di sacrificio? In questo senso, in quel film, sì, questo è quel che ho pensato.

Non penso che Rogue sia davvero un film di Star Wars per molti versi. Per me, è un film sulla battaglia d’Inghilterra”.

Il terzo atto è stato quello che ha subito le modifiche maggiori, come si può evincere dai primi trailer.

La pellicola è riuscita a ottenere delle buone recensioni e alla fine ha incassato più di un miliardo al botteghino. Ma Gilroy aggiunge, non ha intenzione di tornare alla franchise.

Fonte The Moment With Brian Koppelman

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *