L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Rampage – Dwayne Johnson ha lottato per il finale del film [SPOILER]

Rampage – Dwayne Johnson ha lottato per il finale del film [SPOILER]

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Rampage, quando l’arcade cede il passo al gigantismo dei blockbuster

Il finale di Rampage: Furia animale inizialmente non è quello che avete visto al cinema. In un’intervista con la rivista Rolling Stone Dwayne Johnson ha rivelato di aver impiegato due mesi, in discussioni con lo studio, il regista e i produttori, per cambiare il destino di uno dei personaggi principali della pellicola.

ATTENZIONE SPOILER

Nel film Johnson interpreta Davis Okoye, un ex-soldato delle forze speciali contro il bracconaggio che diventa un primatologo. Il suo miglior amico è un gorilla silverback di nome George che viene trasformato in un mostro alto 40 piedi, pronto a distruggere Chicago con altri due animali mutati dagli esperimenti dell’uomo: un coccodrillo e un lupo volante, anche loro giganteschi.
Alla fine Davis convince George ad aiutarlo nella battaglia per salvare il mondo. Johnson ricorda

“La sceneggiatura arriva, la sto leggendo e alla fine di tutto, George muore! E sono ‘No. mi son perso qualcosa? George non può morire’. Sono tornato indietro e invece..”

Questo è diventato presto l’argomento principale di discussione tra l’attore, il regista e i produttori, e lo studio andato avanti per due mesi.

“Il mio problema è che ho un rapporto con un pubblico in tutto il mondo. Per anni ho costruito un rapporto di fiducia con loro, se verranno a vedere i miei film si sentiranno bene. Quindi ogni tanto devi usare questa carta, che è: dovrai trovare un altro attore. Abbiamo bisogno di trovare una soluzione, altrimenti non farò il film”.

L’attore spiega:

“Non mi piace un finale triste. La vita ha quella m@rda – non la voglio nei miei film. Quando i titoli di coda escono, voglio sentirmi benissimo”.

Naturalmente ci sono stati degli incontri in cui hanno spiegato a Johnson tutti i motivi per cui George dovesse morire, come

“Si sacrifica per salvare il mondo. Uccidendo questi animali che intendono far del male all’umanità. Si sacrifica come un soldato coraggioso. Ok, ma questo è un film! C’è un coccodrillo delle dimensioni di uno stadio di football, non stiamo facendo Salvate il soldato Ryan.”

Alla fine un compromesso è stato raggiunto e alla fine tutti concordano che l’istinto di Johnson era giusto.

Fonte Rolling Stone

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Jurassic World: Battle at Big Rock – Tornano i giganti preistorici nel cortometraggio di Colin Trevorrow 16 Settembre 2019 - 12:45

Ecco Jurassic World: Battle at Big Rock, il cortometraggio ispirato alla saga ad alto contenuto di dinosauri che Colin Trevorrow ha girato in grande segreto.

Box Office: in America e in Italia mantiene il primo posto It Capitolo Due 16 Settembre 2019 - 12:29

La classifica del Box Office americano dell'ultimo weekend (13 settembre - 15 settembre).

Terminator: Destino oscuro – Schwarzenegger non sarà ringiovanito digitalmente 16 Settembre 2019 - 12:05

Niente ringiovanimento digitale per Arnold Schwarzenegger in Terminator: Destino oscuro, e il regista Tim Miller spiega le sue ragioni.

StreamWeek: giù, nella tana del bianconiglio, con Undone 16 Settembre 2019 - 11:32

A qualcuno piace Caldo, City on a Hill e Undone nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.