L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Unsane, la recensione del film di Soderbergh girato solo con un iPhone

Unsane, la recensione del film di Soderbergh girato solo con un iPhone

Di Andrea D'Addio

Unsane, il thriller psicologico di Steve Soderbergh è stato presentato in concorso alla 68esima edizione della Berlinale

Sawyer si è appena trasferita, ha cambiato lavoro, non ha amici e quando esce con un uomo chiarisce fin da subito che non cerca una relazione. Non è una donna in carriera, ma una ragazza che scappa da uno stalker e ha grandi difficoltà ad aprirsi con le persone. Sa bene che non può andare avanti così e sceglie di cercare un supporto psichiatrico…

Una storia simile a tanti thriller psicologici da cassetta, due attori protagonisti (Claire Foy e Joshua Leonard) semi-sconosciuti alle grandi masse, un marketing sottotono: non c’è dubbio che Unsane possa apparire come un film minore di Steven Soderbergh. Lo è, ma per una ragione ben precisa: il cineasta di Atlanta ha girato tutto con un iPhone. Sarà perché gli bastava dimostrare di essere capace a portare a termine un progetto simile, sarà perché non voleva investirci troppi soldi (è anche il produttore), certo è che non se non ci fosse stata una camera per le riprese così particolare o il nome Soderbergh alla regia, Unsane non sarebbe mai arrivato all’attenzione dei media internazionali o ad un festival prestigioso.

“Mi sarebbe piaciuto avere questa attrezzatura quando avevo 15 anni. Oggigiorno tra l’idea e il momento della sua esecuzione ci sono molti meno passaggi” ha affermato Soderbergh in conferenza alla presentazione del film alla Berlinale sottolineando quanto Unsane si sia rivelata per lui l’occasione di lavorare con più libertà rispetto ai grandi blockbuster realizzati con le major. A suo dire, la scelta di girare con un iPhone ha anche un effetto  originale sulla visione. “Abbiamo una tale familiarità con l’estetica delle immagini dagli smartphone che, appena inizia il film, pubblico e personaggi coinvolti si sentono immediatamente vicini”. Primi piani, piani sequenza tremolanti, filtri ed effetti luminosi:  Soderbergh prova ad usare tutte le potenzialità del device senza ledere alla fluidità del racconto, ma neanche arricchendolo esteticamente. Se non si sapesse che il tutto è stato girato con un iPhone non ce ne si accorgerebbe. Unsane rimane così più un film “teorico”, citabile nei futuri libri sulla storia del cinema, ma incapace di andare oltre alla parola “esperimento”.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Walking Dead: World Beyond – La Stagione 2 dal 3 ottobre su AMC, ecco un assaggio 24 Luglio 2021 - 23:51

La stagione 2 di World Beyond, lo spin-off di The Walking Dead, è stata presentata durante il Comic-Con@Home.

Fear the Walking Dead: la stagione 7 arriverà il 17 ottobre su AMC, ecco un assaggio 24 Luglio 2021 - 22:47

La stagione 7 di Fear the Walking Dead è stata presentata durante il Comic-Con@Home.

So cosa hai fatto – La serie arriverà su Prime Video il prossimo ottobre 24 Luglio 2021 - 19:00

So cosa hai fatto, serie basata sull'omonimo teen horror del 1997, arriverà su Amazon Prime Video il prossimo ottobre, giusto in tempo per Halloween.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.