Condividi su

14 febbraio 2018 • 18:10 • Scritto da Marlen Vazzoler

Tredici – L’autore accusato di molestie sessuali, non è coinvolto nella stagione 2

Anche l'autore del romanzo da cui è stato tratto Tredici è stato accusato di molestie sessuali, Netflix sottolinea il suo non coinvolgimento nella seconda stagione
0

Lo scrittore Jay Asher autore del romanzo Thirteen Reasons Why da cui è stata tratta lo show Tredici di Netflix, è stato espulso dall’organizzazione Writers Org in merito a delle accuse di molestie sessuali.

Il direttore generale della Society of Children’s Book Writers and Illustrators, Lin Oliver ha annunciato lunedì che Asher ha violato il codice sulle molestie dell’associazione, ma non sono stati forniti altri dettagli. L’espulsione risale all’anno scorso ma solo adesso è emersa la notizia, assieme a quella dell’espulsione dell’illustratore David Diaz.

Asher ha dichiarato a BuzzFeed News di aver lasciato l’organizzazione di sua volontà, e di esser finito in pasto ai lupi a causa di queste accuse.

“Fa molta paura quando sai che la gente non ti crederà nel momento in cui aprirai la bocca. Mi sento molto combattuto per via di quello che sta accadendo nella cultura e su chi dovrebbe essere creduto o meno”.

La notizia ha già avuto delle ripercussioni, la federazione degli scrittori dell’Oklahoma ha detto che non Asher no terrà il discorso programmato nella conferenza che si terrà a maggio.

Tramite EW, Netflix ha commentato:

“Jay Asher non era coinvolto nella seconda stagione di Tredici. La prossima stagione non subirà alcun impatto”.

Al momento non è stata ancora comunicata la data di lancio della seconda stagione dello show.

Fonti EW, Deadline, Buzzfeed

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *