Condividi su

14 febbraio 2018 • 12:45 • Scritto da Lorenzo Pedrazzi

Ryan Murphy si trasferisce su Netflix: accordo da 300 milioni di dollari

Ryan Murphy, creatore di Glee e American Horror Story, passa su Netflix con un accordo da 300 milioni di dollari, per cinque anni.
0

Ryan Murphy passa a Netflix: tra il celebre autore televisivo e la piattaforma on-line è stato firmato un accordo di cinque anni per ben 300 milioni di dollari, che sarà effettivo a partire da luglio. Il contratto prevede che Murphy produca nuovi film e serie tv in esclusiva per Netflix. Ecco le sue dichiarazioni:

La storia di questo momento non mi lascia indifferente. Sono un ragazzo gay dell’Indiana che si è trasferito a Hollywood con 55 dollari nel portafogli, quindi il fatto che i miei sogni si siano cristallizzati e realizzati in modo così clamoroso è qualcosa di travolgente.

L’esclusiva riguarda soltanto le nuove produzioni, quindi gli show che Murphy ha già creato per Fox e FX – ovvero 9-1-1, American Horror Story, American Crime Story, FEUD e Pose – non saranno intaccate da questo accordo, e procederanno come di consueto:

Sono grato e onorato di continuare la mia collaborazione con i miei amici e colleghi della Fox sui nostri show già esistenti.

Il produttore sta già lavorando a due progetti per il servizio streaming, tra cui una serie prequel dedicata all’infermiera Ratched di Qualcuno volò sul nido del cuculo, interpretata da Sarah Paulson.

Ryan Murphy non è il primo grande autore televisivo a compiere il passaggio su Netflix: anche Shonda Rhimes ha stretto un accordo simile al suo, per quattro anni e 100 milioni di dollari.

Fonte: TV Line

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *