Condividi su

02 febbraio 2018 • 14:30 • Scritto da Filippo Magnifico

Anche Roman Polanski nel nuovo film di Quentin Tarantino?

Nuove, interessanti news sul prossimo film di Quentin Tarantino. Ci sarà anche Roman Polanski nel cast?
0

Nuove, interessanti news sul prossimo film di Quentin Tarantino arrivano da Justin Kroll di Variety. Attraverso un tweet, il giornalista ha rivelato che Brad Pitt e Tom Cruise si sono incontrati con il regista per un possibile ruolo nel film, che non sarà quello di publico ministero ma di stuntman. Sembra inoltre che nel film ci sarà anche Roman Polanski, un casting in linea con la storia del film, che come sappiamo si svolgerà nel 1969 sullo sfondo degli omicidi di Sharon Tate (all’epoca compagna di Polanski) e di quattro suoi amici, assassinati dalla family di Charles Manson nella villa del produttore discografico Terry Melcher.

Come sappiamo, Leonardo DiCaprio e Quentin Tarantino sono pronti ad unire nuovamente le forze dopo Django Unchained. L’attore premio Oscar interpreterà un attore sul viale del tramonto, che è stato il protagonista di una serie western, Bounty Law, andata in onda tra gli anni ’50 e ’60 ma che non è riuscito a diventare una star. Nel 1969, anno in cui è ambientato il film, campa facendo la comparsa in diverse serie ma ha intenzione di andare in Italia, dove è particolarmente famoso e richiesto per le produzioni western a basso budget. Grazie al tweet di Justin Kroll sappiamo anche che sarà il vicino di casa di Sharon Tate.

Alcune fonti hanno paragonato questa produzione – il cui titolo provvisorio è #9, essendo il suo nono lungometraggio – a Pulp Fiction, ma il budget sarà più vicino a quello di Django Unchained, attorno ai 100 milioni di dollari. Come sempre vi terremo aggiornati su ogni sviluppo.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *