Condividi su

04 gennaio 2018 • 14:00 • Scritto da Filippo Magnifico

ScreenWEEKend – Vi presento tutti i soldi del ragazzo invisibile

Torna il nostro consueto appuntamento con le uscite cinematografiche del weekend. Tra i film che faranno il loro ingresso in sala troviamo Il Ragazzo Invisibile - Seconda Generazione e Tutti i soldi del mondo...
0

Jumanji: Benvenuti nella giungla di Jake Kasdan (dal 1° gennaio in 471 sale)

In Jumanji: Benvenuti nella Giungla, quattro ragazzi scoprono una vecchia console e si ritrovano catapultati nel videogame ambientato nella giungla, assumendo le sembianze dei rispettivi avatar, interpretati da Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan. Quel che scoprono ben presto è che Jumanji non è semplicemente un gioco e dovranno affrontare la più pericolosa avventura della loro vita o resteranno intrappolati nel gioco per sempre…

Il ragazzo invisibile – Seconda generazione di Gabriele Salvatores (350 sale)

Difficile tornare alla vita normale dopo aver scoperto di essere “speciali”. Michele Silenzi ha sedici anni e come molti ragazzi della sua età vive un’adolescenza tutt’altro che serena: la ragazza dei suoi sogni ama un altro e il rapporto con gli adulti è sempre più difficile. Michele si ritrova sempre più solo; tutto questo finché nella sua vita non fanno irruzione la sua misteriosa gemella Natasha e la madre naturale, Yelena, due donne che stravolgeranno completamente la sua esistenza, chiamandolo a una nuova avventura alla quale non potrà sottrarsi.

Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott (300 sale)

Roma, 1973. Alcuni uomini mascherati rapiscono Paul Getty III, nipote del magnate del petrolio Jean Paul Getty, noto per essere l’uomo più ricco al mondo e al tempo stesso il più avido. Il rapimento del nipote preferito, infatti, non è per lui ragione sufficientemente valida per rinunciare a parte delle sue fortune, tanto da costringere la madre del ragazzo Gail e l’uomo della sicurezza Fletcher Chace a una sfrenata corsa contro il tempo per raccogliere i soldi, pagare il riscatto e riabbracciare finalmente il giovane Paul.

Vi presento Christopher Robin di Simon Curtis (150 sale)

Vi presento Christopher Robin racconta il legame tra l’autore di libri per bambini A.A. Milne (Domhnall Gleeson) e suo figlio Christopher Robin (Will Tilston), che con il suo orsacchiotto ha ispirato la storia di Winnie-the-Pooh. Insieme alla madre Daphne (Margot Robbie) e la tata Olive (Kelly Macdonald), Christopher Robin e la sua famiglia si ritrovano in poco tempo circondati dal successo del libro, la cui vicenda dona speranza e gioia all’Inghilterra dopo la Seconda Guerra Mondiale. Ma quale sarà il costo per la famiglia, con gli occhi del mondo tutti puntati sul piccolo Christopher Robin?

Morto Stalin, se ne fa un altro di Armando Iannucci (30 sale)

Nella notte del 2 marzo 1953, c’è un uomo che sta morendo. Non si tratta di un uomo qualunque: è un tiranno, un sadico, un dittatore. È Joseph Stalin, il Segretario Generale dell’Unione Sovietica (che forse in questo momento si sta pentendo di aver fatto rinchiudere nei Gulag tutti i medici più capaci…). È lì lì, non ne avrà ancora per molto, sta per tirare le cuoia… e se ti giochi bene le tue carte, il suo successore potresti essere tu!

Corpo e anima di Ildikò Enyedi

Endre, direttore amministrativo di un mattatoio industriale, è sospettoso nei confronti di Mária, nuova responsabile del controllo qualità inviata dalle autorità. Endre pensa che Mária sia eccessivamente formale e troppo concentrata su sé stessa. Semplicemente, Mária applica sul lavoro lo stesso ordine che utilizza nella gestione della sua vita. Nel corso di colloqui di routine, una psicologa scopre che Mária ed Endre condividono lo stesso ricorrente sogno…

Per finire vi rimandiamo al nostro ScreenWEEKend Speciale Kids, dedicato a Jumanji: Benvenuti nella Giungla e Vi presento Christopher Robin.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *