L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Marvel Cinematic Universe e X-Men: 5 possibilità di crossover in continuity

Marvel Cinematic Universe e X-Men: 5 possibilità di crossover in continuity

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: TUTTI I I FILM DELL’UNIVERSO DEGLI X-MEN IN ARRIVO

Dal giorno in cui hanno appreso la notizia dell’acquisto di 21th Century Fox da parte di Disney, tutti i Marvel Fan hanno iniziato a sognare: un crossover fra i due universi attualmente distinti di X-Men ed Avengers è finalmente possibile, almeno in linea teorica.
Non conosciamo ancora nulla relativamente ai futuri piani di Disney, che ora detiene i diritti di entrambi gli universi narrativi; probabilmente entrambi continueranno a viaggiare su binari paralleli, ma… Se non fosse così?

I fumetti Marvel ci insegnano che i crossover sono all’ordine del giorno fra le diverse testate, ed inseriscono varie strade che anche sul grande schermo potrebbero essere percorse per portare ad una unione delle due diverse linee narrative pur rimanendo perfettamente in continuity, cioè senza che tutto ciò che abbiamo visto finora debba venire riscritto o perda di significato. Ecco quindi 5 esempi di crossover che MCU e X-Men Universe potrebbero sfruttare in un futuro film-evento omnicomprensivo!

BASTA MUTANTI

Nella saga House of M, abbiamo visto un esempio dell’enorme potere di Scarlet Witch alias Wanda Maximoff (nel MCU interpretata da Elizabeth Olsen): Scarlet è infatti in grado di manipolare le probabilità, ed in momento in cui i suoi poteri erano al loro apice e la sua mente era stata spezzata è stata temporaneamente in grado di modificare letteralmente la realtà, modificando i ricordi di qualsiasi essere vivente e trasformando il mondo in un paradiso per i mutanti facendo dimenticare a (quasi) tutti la veità. Quando gli eroi si sono uniti per tornare al mondo reale, Scarlet è stata costretta a far tornare le cose alla normalità, ma all’ultimo momento, spinta dal dolore, ha desiderato che il gene mutante semplicemente scomparisse, riuscendo a realizzare il suo desiderio quasi totalmente (solo 198 mutanti riuscirono a mantenere i loro poteri), pronunciando la frase entrata nella storia del fumetto “Basta Mutanti”.

Ipotizzando che una cosa simile possa essere accaduta nel Marvel Cinematic Universe, potremmo un giorno scoprire che i mutanti e gli X-men hanno sempre fatto parte della continuity… Ma Scarlet ad un certo punto li ha cancellati, ideando un mondo dove non solo non esistono i mutanti, ma i suoi poteri e quelli di suo fratello sono frutto di una diversa fonte (come sappiamo, la Gemma della Mente). Nei film mutanti invece non abbiamo mai visto gli Avengers semplicemente perché… Non esistono ancora: X-Men Apolcalypse è infatti ambientato nel 1983 (mentre non sappiamo ancora nulla di preciso su X-Men Dark Phoenix).

REALTA’ ALTERNATIVE

L’universo transmediale Marvel dà ormai praticamente per scontata l’esistenza di realtà parallele, universi a sé stanti addirittura dotati di numero seriale (quello cinematografico è chiamato Terra-199999, mentre quello classico dei fumetti è Terra-616), fra i quali, con le opportune tecnologie o tramite determinati tipi di poteri personali (anche magici), è possibile viaggiare. In questa ipotesi, basterebbe semplicemente dare un numero seriale all’universo degli X-Men per renderlo parte del grande affresco Marvel.
Un crossover potrebbe avvenire semplicemente saltando attraverso le dimensioni, così come accade per il canale The CW fra la serie Supergirl e le altre dell’Arrowverse.

CONTRO-TERRA

Il tortuoso viaggio che ha portato alla creazione della Contro-Terra è troppo lungo da spiegare in questa sede: basti sapere che nei fumetti Marvel è presente un secondo pianeta sulla nostra stessa orbita intorno al Sole, esattamente speculare al nostro e quindi invisibile, anch’esso abitato da esseri viventi . Tralasciando la contestabilità scientifica del fatto, potremmo arrivare a scoprire che… X-Men ed Avengers fanno parte dello stesso universo, gli uni sulla nostra Terra, e gli altri sulla Contro-Terra.

VIAGGIO NEL TEMPO 

Di nuovo, l’ipotesi che i due universi siano in realtà uno solo potrebbe essere avvalorata dalla possibilità di viaggi nel tempo: come abbiamo visto in X-Men Days of Future Past, è bastato pochissimo per riscrivere da zero le basi degli X-Men. L’universo dei mutanti ed il MCU potrebbero essere due facce della stessa medaglia, due diverse linee temporali modificate da un viaggiatore sconosciuto. L’arrivo in Deadpool 2 di Cable, il viaggiatore temporale per eccellenza del mondo Marvel, potrebbe essere la base per arrivare a scoprire che qualcuno, effettuando dei viaggi indietro nel tempo, ha modificato più volte la storia, portando prima ad un universo dove i mutanti non sono mai nati e poi ad uno dove sono gli Avengers e lo S.H.I.E.L.D. a non aver mai visto la luce. Un nuovo viaggio temporale potrebbe rimettere le cose a posto, e riportare tutto ad una normalità e ad una coesistenza che non abbiamo mai potuto esplorare.

DIMENTICATI

Tramite i poteri mentali (o anche tramite la magia) abbiamo scoperto che è possibile modificare o cancellare completamente i ricordi delle persone. Un supereroe potente come il professor Xavier (aiutato dal suo amplificatore Cerebro) o come Jean Grey nella sua forma di Fenice (che riscopriremo in X-Men Dark Phoenix), o ancora come il Doctor Strange, potrebbe avere per qualche motivo eliminato i ricordi dell’esistenza dei mutanti da tutta l’umanità, magari per proteggerli, continuando a ripetere la pratica all’occorrenza. Potremmo quindi scoprire, in un evento crossover, la presenza di alcuni mutanti che, dopo anni di basso profilo, hanno deciso di uscire allo scoperto…

LEGGI ANCHE: I 5 PERSONAGGI DEL MCU CHE VORREMMO IN UN FILM STAND-ALONE

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

ScreenWeek.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice "click", compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWeek.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a martedì 5 novembre 2019.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI



Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

EXCL – Paul Rudd commenta le recenti dichiarazioni di Martin Scorsese 19 Ottobre 2019 - 19:00

Cosa pensa Ant-Man delle recenti dichiarazioni di Martin Scorsese sul mondo dei cinecomic? Abbiamo intervistato Paul Rudd, ecco le sue dichiarazioni...

Zombieland: Doppio colpo – Gli errori sul set nel nuovo video 19 Ottobre 2019 - 18:00

I protagonisti di Zombieland: Doppio colpo si divertono tra scherzi ed errori nel nuovo video ufficiale. L'uscita del film è attesa per il 14 novembre.

The Boys – Patton Oswalt nel cast della stagione 2 19 Ottobre 2019 - 17:00

Eric Kripke ha rivelato su Twitter che Patton Oswalt avrà un ruolo nella seconda stagione di The Boys, ma non sappiamo quale personaggio interpreterà.

La storia di Balle Spaziali (FantaDoc) 17 Ottobre 2019 - 10:00

Come Balle Spaziali ha fatto morire dal ridere George Lucas... e quasi fatto morire e basta Mel Brooks: storia di una parodia legata a filo doppio con la saga che l’ha ispirata.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Il Calabrone Verde 16 Ottobre 2019 - 13:00

La storia de Il Calabrone Verde: quando Bruce Lee faceva l'autista di un vigilante mascherato, menava Batman e terrorizzava Robin...

7 cose che forse non sapevate su Goldrake 15 Ottobre 2019 - 12:00

Il prototipo, il remake di Goldrake, i nomi italiani e Lost in Translation: sette cose che forse non sapevate su Atlas Ufo Robot.