L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I 10 film di fantascienza più attesi del 2018

I 10 film di fantascienza più attesi del 2018

Di Lorenzo Pedrazzi

Dopo aver subìto il predominio del fantasy nel decennio scorso, la fantascienza ha riconquistato un ruolo significativo nelle produzioni cinematografiche contemporanee, sia di natura indipendente sia di marca hollywoodiana, spesso ramificandosi anche in altri generi (l’horror, l’action, la commedia) e in altri mezzi espressivi (la televisione). Nel compilare la lista dei dieci sci-fi più attesi del 2018, ho deciso di privilegiare le nuove proposte sui grandi franchise – pur presenti – al fine di dare visibilità a progetti più freschi, nonché potenzialmente più interessanti in relazione alla fantascienza “pura”. Sono stati inoltre esclusi tutti i cinecomic e i film d’animazione, che saranno protagonisti di due classifiche distinte.

Cominciamo dalle menzioni speciali, dove ho inserito vari film appartenenti a saghe già note (e magari anche un po’ esauste), insieme ad altri blockbuster che mirano a lanciare nuovi franchise, e qualche produzione più piccola.

MENZIONI SPECIALI: Pacific Rim: La rivolta; Bumblebee; The Meg; Rampage; Nelle pieghe del tempo; Jurassic World: Il regno distrutto; Code 8; Inversion; High Life; The Darkest Minds; Extinction; Replicas; I Think We’re Alone Now.

Ed ecco la lista, preceduta da una bonus track:

Bonus TrackCAPTIVE STATE di Rupert Wyatt

Co-prodotto dalla Amblin Partners di Steven Spielberg, Captive State è il nuovo film di Rupert Wyatt, che si fece apprezzare qualche anno fa per L’alba del pianeta delle scimmie. La trama è ambientata in un quartiere di Chicago, dieci anni dopo l’occupazione della Terra da parte di una forza extraterrestre, e racconterà entrambi i fronti del conflitto: i dissidenti da un lato e i collaborazionisti dall’altro (un po’ come nella serie The Colony, ma si spera che Captive State sappia trovare una sua personalità). Nel cast figurano Vera Farmiga, John Goodman e Madeline Brewer.

10THE PREDATOR di Shane Black

È vero, questo franchise non ha saputo offrire nulla di memorabile dopo il primo episodio, ma stavolta c’è una variante: la regia di The Predator è infatti curata da Shane Black, che ne ha scritto la sceneggiatura con Fred Dekker. Questi due vecchi volponi degli anni Ottanta potrebbero confezionare un action fantascientifico bello tosto e brillante, incentrato su un gruppo di veterani di guerra che se la vedono con l’eponimo alieno cacciatore. Nel cast figurano Boyd Holbrook, Olivia Munn, Jacob Tremblay, Yvonne Strahovsky e Thomas Jane.

9KIN di Jonathan e Josh Baker

Kin, esordio nel lungometraggio di Jonathan e Josh Baker, è arricchito da un cast molto interessante che include James Franco, Jack Reynor, Zoë Kravitz, Carrie Coon e Dennis Quaid. Anche in questo caso si tratta di un action fantascientifico: un ex detenuto (Reynor) e suo fratello adottivo (Myles Truitt) sono inseguiti da un vendicativo criminale (Franco), dai federali e da un gruppo di soldati extraterrestri, ma possono contare sulla protezione di un’arma misteriosa. Il film è basato su Bag Man, cortometraggio diretto dagli stessi fratelli Baker, da cui è tratto il fotogramma qui sopra.

8FUTURE WORLD di James Franco e Bruce Thierry Cheung

Ancora James Franco, ma stavolta in veste di co-regista. Per la prima volta, il poliedrico artista californiano dirige un film di fantascienza, Future World, ambientato in un mondo post-apocalittico dove un ragazzino lascia la sua Oasi – una delle ultime zone vivibili – e intraprende un viaggio alla ricerca di una cura per sua madre, accompagnato da un robot di nome Ash. Oltre allo stesso James Franco, il cast include anche Milla Jovovich, Margarita Levieva, Lucy Liu e Suki Waterhouse.

7MACCHINE MORTALI di Christian Rivers

Scritta dal trio de Il Signore degli Anelli (Peter Jackson, Fran Walsh e Philippa Boyens), ma diretta dall’esordiente Christian Rivers, questa trasposizione del romanzo di Philip Reeve si svolge in un futuro dominato dalle “città trazioniste”, enormi agglomerati urbani che si muovono in uno scenario post-apocalittico. Il protagonista vive a Londra, che si sposta nel deserto alla ricerca di città più piccole, per assimilarle e conquistarne le risorse. Il cast di Macchine mortali comprende Hera Hilmar, Robbie Sheehan, Ronan Raftery, Jihae, Stephen Lang e Hugo Weaving.

6ALITA: ANGELO DELLA BATTAGLIA di Robert Rodriguez

Cullato per anni da James Cameron (rimasto come produttore), Alita: Angelo della Battaglia è tratto dal manga di Yukito Kishiro, e rappresenta una sfida interessante per un cineasta come Robert Rodriguez, abituato a progetti più economici e individuali. Rosa Salazar – con gli occhioni rielaborati in CGI – interpreta la cyborg Alita, trovata dal cyberdottore Daisuke Ido (Christoph Waltz) nella cosiddetta “città discarica”; rimessa in sesto per combattere i criminali, Alita deve inoltre svelare i misteri di Salem, la metropoli che fluttua sulla discarica. Nel cast figurano anche Jackie Earle Haley, Ed Skrein, Jennifer Connelly, Keean Johnson e Mahershala Ali.

5UNTITLED CLOVERFIELD MOVIE (ex GOD PARTICLE) di Julius Onah

Una coltre di mistero circonda God Particle, il cui titolo è stato cambiato per renderlo coerente con gli altri film del Cloverfield Universe (la sua nuova denominazione, però, non è stata ancora svelata). Inizialmente sarebbe dovuto uscire nel 2017, poi Bad Robot e Paramount lo hanno rinviato al febbraio del 2018, alimentando la curiosità su questo ambizioso sci-fi a basso budget: in un prossimo futuro, l’equipaggio di una stazione spaziale internazionale si ritrova completamente isolato quando la Terra sparisce nel nulla, a causa di un incidente con l’acceleratore di particelle; la situazione diventa ancora più strana non appena gli astronauti captano il segnale di un’altra stazione spaziale, ritrovandosi a dover combattere per la loro sopravvivenza. Nel cast figurano David Oyelowo, Gugu Mbatha-Raw, John Krasinski, Daniel Brühl, Chris O’Dowd e Ziyi Zhang.

4MUTE di Duncan Jones

È da un po’ che non si parla di Mute, ma possiamo supporre che Netflix lancerà il film nel corso del 2018, quindi merita pienamente di entrare nella lista. Le grandi attese sono giustificate dalla regia di Duncan Jones, già autore di due gioielli fantascientifici come Moon e Source Code, prima di complicarsi la vita con Warcraft; ebbene, Mute dovrebbe riportarlo nel suo habitat naturale – la sci-fi d’autore – grazie all’avventura di Leo (Alexander Skarsgård), barista muto che si aggira nella Berlino del 2058 per ritrovare la sua amata Naadirah (Seyneb Saleh), di cui si sono perse le tracce. La ricerca lo porterà a scontrarsi con due sarcastici chirurghi americani, interpretati da Paul Rudd e Justin Theroux.

3SOLO: A STAR WARS STORY di Ron Howard

La storia recente di Solo: A Star Wars Story è molto travagliata (Lucasfilm ha allontanato Phil Lord e Chris Miller per divergenze creative, sostituendoli con Ron Howard), ma le attese sono comunque altissime: si tratta pur sempre di uno spin-off dedicato alle avventure giovanili di Han Solo, uno dei personaggi più amati della saga. Alden Ehrenreich presta il volto al contrabbandiere corelliano, mentre Donald Glover è un giovane Lando Calrissian. Nel cast figurano anche Woody Harrelson, Emilia Clarke, Phoebe Waller-Bridge e Thandie Newton, ma il vero pezzo forte potrebbe essere la sceneggiatura di Lawrence Kasdan, scritta con suo figlio Jon.

2ANNIENTAMENTO di Alex Garland

Alex Garland (Ex Machina) traspone l’omonimo romanzo di Jeff Vandermeer, primo capitolo della trilogia nota come Southern Reach (o Trilogia dell’Area X). Al centro della trama ci sono quattro donne (Natalie Portman, Gina Rodriguez, Jennifer Jason Leigh e Tessa Thompson) che compongono la dodicesima spedizione nella cosiddetta Area X, una zona degli Stati Uniti che è stata messa segretamente in quarantena per la presenza di attività anormali e misteriose. Si tratta della dodicesima spedizione, ma cos’è successo alle altre undici? Nulla di buono: la seconda è finita in un suicidio di massa; la terza è sfociata in un massacro reciproco quando i suoi membri si sono rivoltati gli uni contro gli altri; mentre l’undicesima è riuscita a tornare a casa, ma tutti i suoi componenti sono morti di cancro poco dopo. Insomma, Annientamento si preannuncia come uno dei film di fantascienza più misteriosi e intriganti dell’anno, nonché uno dei più ambiziosi sul piano “metafisico”.

1READY PLAYER ONE di Steven Spielberg

A mio modesto parere, Ready Player One si guadagna la testa di questa classifica grazie alle sue enormi potenzialità “di culto”, che ne fanno un grande evento non solo per il cinema mainstream, ma anche per il nostro immaginario collettivo. Alla base del film c’è l’omonimo romanzo di Ernie Cline, sintesi di ogni feticismo nostalgico legato agli anni Ottanta: nel 2045 la Terra è ridotta male, e l’unica via di fuga dalla sovrappopolazione e dall’inquinamento è un universo virtuale chiamato OASIS, che permette di vivere incredibili avventure dietro la maschera di un avatar. Alla morte del fondatore James Halliday (Mark Rylance), l’eredità di questo mondo viene messa in palio attraverso un formidabile contest che obbliga i partecipanti a trovare diversi easter egg nascosti all’interno di OASIS, risolvendo enigmi di vario genere che fanno riferimento alla cultura pop degli anni Ottanta, vero e proprio “mito” per lo stesso Halliday. Un ragazzo di nome Wade (Tye Sheridan) si ritrova al centro della caccia, ma deve vedersela con una potente multinazionale che vuole mettere le mani su OASIS per assumere il controllo dell’economia mondiale. Il grande ritorno di Steven Spielberg alla fantascienza è quindi un blockbuster dalle grandi aspirazioni spettacolari, ma che ambisce inoltre a farsi specchio del presente, riflettendo sul ruolo dei social media e sull’utopia della realtà virtuale, tornata di gran carriera dopo le chimere degli anni Novanta.

Crea la tua Top10 di fine anno su ScreenWeek! Loggati o crea il tuo account in pochi istanti (A QUESTO LINK), clicca poi nella sezione “Profilo Personale” su LISTE per creare la tua Top10 di fine anno!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Dalla console al cinema: Tutti i film in arrivo tratti da videogiochi 27 Settembre 2020 - 20:02

Da Super Mario ad Uncharted, ecco tutti i film in arrivo nei prossimi anni basati su videogiochi!

The Falcon and the Winter Soldier – Altre foto dal set con Sebastian Stan 27 Settembre 2020 - 19:00

Sebastian Stan (alias Bucky) fotografato nuovamente sul set di The Falcon and the Winter Soldier, le cui riprese sono in corso ad Atlanta.

Qualcuno deve morire – La danza di Lázaro nella prima clip della serie Netflix 27 Settembre 2020 - 18:00

È disponibile la prima clip di Qualcuno deve morire, serie spagnola (ma creata dal messicano Manolo Caro) che uscirà il prossimo 16 ottobre su Netflix.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.