L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Golden Globes 2018 – Natalie Portman denuncia il monopolio maschile tra i nominati per la Miglior Regia

Golden Globes 2018 – Natalie Portman denuncia il monopolio maschile tra i nominati per la Miglior Regia

Di Lorenzo Pedrazzi

LEGGI ANCHE: Tutti i vincitori dei Golden Globes 2018

Questa edizione dei Golden Globes è stata una delle più “politicizzate” in assoluto, e non sarebbe potuto essere altrimenti: basti pensare all’ondata di denunce per molestie sessuali che ha travolto l’establishment negli ultimi mesi, insieme alle annose questioni della discriminazione femminile e razziale (evocate da molti film e serie tv in concorso), del gender gap, dell’omofobia e dei privilegi del “maschio bianco etero”.

La percentuale di donne alla regia è ancora piuttosto bassa, imparagonabile a quella degli uomini, e questa esclusione si è riflettuta anche nei candidati per la Miglior Regia: cinque uomini, nonostante la presenza forte di cineaste come Greta Gerwig (Lady Bird), Patty Jenkins (Wonder Woman), Kathryn Bigelow (Detroit) e Dee Rees (Mudbound) tra i nomi candidabili. Personalmente ritengo che Patty Jenkins non meritasse la candidatura, ma credo che il discorso valga anche per Ridley Scott, il quale invece ha trovato posto nella cinquina. E perché non riservare almeno una nomination a Greta Gerwig, autrice di uno dei film più acclamati del 2017? Se Saoirse Ronan ha vinto come Miglior Attrice, e Lady Bird si è imposto come Miglior Film Commedia o Musical, è anche grazie alla sua direzione (ovviamente).

Comunque, le nomination sono state annunciate da Ron Howard e Natalie Portman, che ha voluto sottolineare questa mancanza: «Ed ecco le nomination interamente maschili» ha detto l’attrice, come potrete vedere nel video qui sotto.

Interessanti le reazioni dei cinque registi candidati – Guillermo Del Toro, Martin McDonagh, Christopher Nolan, Ridley Scott e Steven Spielberg – alle parole di Natalie Portman:

Per la cronaca, il premio è stato vinto da Del Toro. Vedremo come si rifletterà questa polemica sulle prossime candidature agli Oscar.

GUARDA ANCHE: Il monologo di Seth Meyers e i discorsi dei vincitori dei Golden Globes 2018

Fonti: Variety; The Cut

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOSAndroid) per non perdervi alcuna news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV per rimanere costantemente aggiornati.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 27 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

WandaVision: la storia del Darkhold nel Marvel Cinematic Universe 7 Marzo 2021 - 20:00

Il Darkhold comparso in WandaVision non è affatto alla sua prima apparizione nel Marvel Cinematic Universe: ecco la sua storia all'interno dell'universo unito!

Nomadland – Uscita a rischio in Cina? 7 Marzo 2021 - 19:24

Chloe Zhao è stata al centro di una polemica di stampo nazionalista in Cina che ha portato a una censura legata al film Nomadland. La pellicola potrebbe rischiare l'uscita nelle sale cinesi

The Falcon and the Winter Soldier – Sam e Bucky sono “colleghi” nel nuovo spot 7 Marzo 2021 - 19:00

La strana coppia di The Falcon and the Winter Soldier cerca una definizione del proprio rapporto nel nuovo spot, ricco di scene inedite.t

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.