L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Cinquanta Sfumature dalla carta stampata al grande schermo, storia di un fenomeno

Cinquanta Sfumature dalla carta stampata al grande schermo, storia di un fenomeno

Di Filippo Magnifico

L’hai letto?” è stata bene o male una delle domande più gettonate nel 2011. Forse l’avete sentita anche voi, forse no, ma c’è un nome che, senza ombra di dubbio, avete sentito e letto infinite volte: Cinquanta Sfumature.

Di Grigio, di Nero, di Rosso. Queste Sfumature si sono radicate nell’immaginario comune. Ben 125 milioni di copie vendute in tutto il mondo, un successo incredibile, merito anche di un passaparola – tutto al femminile – che ha portato quelle pagine a diventare un vero e proprio caso letterario.
Uno scabroso caso letterario, se vogliamo essere più specifici, perché, come sa anche chi non ha mai letto i libri, il sesso occupa una parte fondamentale della trama che ruota attorno al rapporto tra l’enigmatico miliardario Christian Grey e la timida studentessa universitaria Anastasia Steele. Un incontro all’insegna del risveglio dei sensi, del sesso più estremo, del proibito.

[AMAZONPRODUCTS asin=”8804648899″ partner_id=”swfilippo-21″]

Nel 2012 Vanessa Thorpe ha cercato di indagare il segreto di questo successo sulle pagine di The Guardian:

A rendere sorprendente il trionfo dei libri di E. L. James è il fatto che una storia che contiene una simile successione di scene di sesso volutamente viziose sia stata in grado di conquistare il mercato editoriale tradizionale. La trama è talmente eccitante che a confronto le relazioni fuori dal comune narrate nella trilogia Millennium di Stieg Larsson diventano una lettura simile a quella di Charlotte Brontë.

Sarà questo il motivo? Se lo chiedete all’autrice E. L. James (pseudonimo di Erika Leonard), londinese, madre di famiglia, il segreto risiede nell’aver portato su carta una grande storia d’amore, al di là della componente sessuale:

Fondamentalmente si tratta di una semplice storia d’amore di una ragazza giovane ed inesperta che si rivela più forte di quanto immaginasse di fronte ad un uomo che porta le ferite di un passato doloroso, e sul potere benefico dell’amore incondizionato. Sono le scene di sesso ad aver ottenuto i titoli dei giornali, ma ciò che ha affascinato i fan della trilogia è stata la storia d’amore.

Effettivamente è così, perché non si tratta di semplice pornografia. Cinquanta Sfumature è più una versione moderna di quelli che un tempo erano conosciuti come “Harmony Passion”, romanzi rosa che offrivano sogni a buon mercato, rivisitati in chiave patinata e diventati ora un oggetto da esporre con orgoglio nella propria libreria.

La storia di questa serie di romanzi è piuttosto singolare. 50 sfumature di grigio nasce sul web, come fan fiction e sequel ideale della saga di Twilight, condensando le fantasie “di una donna di mezza età“, come ha dichiarato la stessa autrice. Fantasie “proibite” che uniscono un gran numero di donne e che sono riuscite a trovare una cassa di risonanza per troppo tempo negata.

Il passaggio sul grande era praticamente inevitabile ed è avvenuto nel 2015, con Sam Taylor-Johnson dietro la macchina da presa e Dakota Johnson e Jamie Dornan come protagonisti. Quei personaggi che prima erano stati solo immaginati aveva finalmente trovato un volto e, inutile dirlo, l’operazione si era dimostrata un successo, con un incasso di 571.006.128 dollari in tutto il mondo.

Il quarto film più visto dell’anno in Italia, con 180 mila biglietti venduti nelle prevendite, decisamente un buon inizio per il primo capitolo di una trilogia cinematografica che ora è pronta per tornare nelle sale con Cinquanta sfumature di rosso, la conclusione di un percorso letterario, cinematografico ed emotivo che ha coinvolto i fan in maniera totale. Dalla carta stampata al grande schermo, nel nome del proibito.

L’uscita di Cinquanta sfumature di rosso è prevista per il periodo di San Valentino, più precisamente l’8 febbraio 2018. Ritroveremo Dakota Johnson e Jamie Dornan nei ruoli di Anastasia Steele e Christian Grey. Con loro anche Eric Johnson, Eloise Mumford, Rita Ora, Luke Grimes, Victor Rasuk, Max Martini, Callum Keith Rennie, Bruce Altman, Arielle Kebbel, Robinne Lee, Brant Daugherty, Kim Basinger e Marcia Gay Harden. Dietro la macchina da presa troviamo James Foley (Fear, House of Cards), regista anche di Cinquanta sfumature di nero.

[AMAZONPRODUCTS asin=”B06WRT4L87″ partner_id=”swfilippo-21″]

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Superman: Michael B. Jordan e HBO Max insieme per un progetto incentrato su Val-Zod 23 Luglio 2021 - 22:41

Michael B. Jordan e la sua società di produzione Outlier Society hanno unito le forze con HBO Max per sviluppare un progetto incentrato su Val-Zod, l’Uomo d’Acciaio di Terra-2.

Star Trek: Prodigy – Il trailer della nuova serie animata 23 Luglio 2021 - 20:39

In occasione del Comic-Con@Home, Paramount+ e Nickelodeon hanno diffuso traier di Star Trek: Prodigy.

La ruota del tempo – The Wheel of Time a novembre su Amazon Prime Video, ecco il poster 23 Luglio 2021 - 20:30

Amazon ha annunciato che La Ruota del Tempo – The Wheel of Time, la serie tratta dai romanzi di Robert Jordan, farà il suo debutto su Prime Video il prossimo novembre. Ecco il poster.

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.