L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I 10 film d’autore più attesi del 2018

I 10 film d’autore più attesi del 2018

Di Lorenzo Pedrazzi

Come ho già avuto modo di raccontarvi lo scorso anno, la questione dell’autorialità legata al cinema è molto delicata e controversa, ma questo non ci impedisce di individuare alcuni cineasti la cui personalità sia abbastanza forte da caratterizzare la loro intera produzione. Di conseguenza, anche stavolta vi propongo una selezione di dieci “film d’autore” che meritano una particolare attenzione, dove troverete il ritorno di alcuni registi molto amati (e talvolta discussi). Devo precisare che, nella composizione di questa lista, ho deciso di includere soltanto le opere effettivamente datate 2018, tenendo quindi conto del loro debutto internazionale, non dell’uscita italiana: ciò significa che film come Il filo nascosto di P.T. Anderson, Ella e John di Virzì, The Post di Spielberg o Call Me By Your Name di Guadagnino non rientrano nell’elenco, poiché sono già usciti all’estero nel 2017, oppure sono stati presentati in vari festival nel corso dell’anno. Ho inoltre escluso Isle of Dogs di Wes Anderson, ma solo perché lo inseriremo nell’articolo dedicato ai film d’animazione più attesi del 2018.

Ecco la lista:

10THE TRAP di Harmony Korine

Harmony-Korine

Tornato alla ribalta grazie a Spring Breakers, Harmony Korine dirige The Trap, un thriller ricco di attori prestigiosi. La trama ruota attorno a un ex detenuto che intraprende un cammino di vendetta contro un gangsta rapper, suo vecchio amico, il quale fece ricadere interamente su di lui la colpa per una rapina che commisero insieme 14 anni prima. Il cast include Al Pacino, Idris Elba, Robert Pattinson, Benicio Del Toro e James Franco, che ha già lavorato con il regista californiano nel sopracitato Spring Breakers.

9DON’T WORRY di Gus Van Sant

Il titolo originale è Don’t Worry, He Won’t Get Far on Foot, riferimento ironico alla situazione del protagonista: il nuovo film di Gus Van Sant racconta infatti la vera storia di John Callahan (Joaquin Phoenix), che rimase paralizzato all’età di 21 anni dopo un incidente automobilistico, e si dedicò al disegno come forma di terapia. Il regista di Louisville ne ha scritto la sceneggiatura a partire dall’autobiografia di Callahan, mentre il cast include anche Jonah Hill, Rooney Mara, Jack Black e Udo Kier.

8A RAINY DAY IN NEW YORK di Woody Allen

Titolo molto promettente per il nuovo film di Woody Allen, appuntamento fisso di ogni anno: A Rainy Day in New York racconterà la storia di due giovani che arrivano a New York per il fine settimana, trovando pioggia scrosciante e una serie di avventure. Nel brillante cast figurano Elle Fanning, Timothée Chalamet (lanciatissimo dopo Chiamami con il tuo nome), Selena Gomez, Jude Law, Rebecca Hall, Diego Luna, Kelly Rohrbach, Liev Schreiber e Suki Waterhouse.

7LE LIVRE D’IMAGE di Jean-Luc Godard

Il condizionale è d’obbligo, ma il 2018 dovrebbe coincidere con il ritorno di Jean-Luc Godard, a quattro anni di distanza da Addio al linguaggio. Difficile immaginare cosa aspettarsi dal suo nuovo film, Le Livre d’image, poiché il cineasta francese ha imboccato la strada di una sperimentazione complessa e imprevedibile, figlia di un’idea di cinema come linguaggio tumultuoso, multiforme, in costante divenire. L’unica descrizione, criptica ma fascinosa, recita così: “Nient’altro che silenzio. Nient’altro che una canzone rivoluzionaria. Una storia in cinque capitoli, come le cinque dita di una mano”.

6DOGMAN di Matteo Garrone

Dogman è l’opera cui Matteo Garrone ha deciso di dedicarsi dopo aver messo in pausa il suo Pinocchio, e si annuncia come un ritorno alle atmosfere morbose e violente che caratterizzavano i suoi film prima di Reality. Al centro della trama c’è l’efferata vendetta che Pietro De Negri – toelettatore canino della Magliana, detto “er canaro” – compì nel 1988 ai danni dell’ex pugile dilettante Giancarlo Ricci: quest’ultimo fu complice di De Negri in una rapina, ma scampò all’arresto e dilapidò il bottino, suscitando l’ira del canaro. Il film è stato presentato come un “western urbano e contemporaneo”; nel cast figurano Edoardo Pesce e Nunzia Schiano.

5THE SISTERS BROTHERS di Jacques Audiard

Primo film in lingua inglese per Jacques Audiard, che adatta l’omonimo romanzo di Patrick DeWitt. La storia ruota attorno a Hermann Kermit Warm (Jake Gyllenhaal), un prospettore d’oro che, nel 1851, viene inseguito per mille miglia dai pericolosissimi fratelli Eli e Charlie Sisters (John C. Reilly e Joaquin Phoenix). Durante questo lungo inseguimento tra l’Oregon e San Francisco, però, Eli comincia a dubitare della sua carriera di sicario, e Hermann potrebbe avere un’offerta migliore da sottoporgli. Insomma, The Sisters Brothers sembra un western molto promettente, impreziosito anche dal talento di Carol Kane, Rutger Hauer e Riz Ahmed nel cast.

4ORE 15:17 – ATTACCO AL TRENO di Clint Eastwood

Clint Eastwood racconta la storia dei tre americani che, il 21 agosto 2015, sventarono un attacco terroristico sul treno Thalys n. 9364, partito da Bruxelles e diretto a Parigi. Ore 15:17 – Attacco al treno ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell’infanzia alla ricerca del loro posto nel mondo, fino agli eventi sfortunati che hanno preceduto l’attacco. Desta particolare interesse la scelta di scritturare i veri protagonisti della vicenda – Anthony Sadler, Alek Skarlatos e Spencer Stone – nel ruolo di loro stessi.

3THE HOUSE THAT JACK BUILT di Lars Von Trier

Perennemente al centro di facili polemiche, Lars Von Trier torna al cinema con The House That Jack Built, che racconterà la “formazione” di un intelligentissimo serial killer (Matt Dillon) nell’arco di 12 anni, attraverso il suo punto di vista. Jack considera ogni suo omicidio alla stregua di un’opera d’arte, ed è disposto a prendersi dei rischi sempre più grandi per creare il capolavoro definitivo, raccontandoci la sua condizione e i suoi pensieri. Descritto come “una storia oscura e sinistra”, ma anche “filosofica e occasionalmente umoristica”, The House That Jack Built è interpretato anche da Uma Thurman, Riley Keough, Ed Speelers e Bruno Ganz.

2LORO di Paolo Sorrentino

Se Paolo Sorrentino dirige un film su Silvio Berlusconi, la curiosità non può che essere molto alta: Loro intende focalizzarsi sulla vicenda delle cosiddette “olgettine”, chiamando in causa la ridefinizione del concetto di potere in un’epoca dominata dai mass media, con l’ex premier al centro della riflessione. Toni Servillo, già interprete del “divo” Andreotti per il regista napoletano, è Berlusconi, mentre Elena Sofia Ricci presta il volto all’ex moglie Veronica Lario.

1THE MAN WHO KILLED DON QUIXOTE di Terry Gilliam

Sembra incredibile, ma il 2018 potrebbe davvero essere l’anno in cui vedremo il film più travagliato dell’ultimo ventennio: Terry Gilliam cominciò a lavorare su The Man Who Killed Don Quixote nel 1998, con Jean Rochefort e Johnny Depp, ma la produzione fu tormentata da numerosi problemi, che si sono ripetuti anche nelle successive incarnazioni, tra il 2005 e il 2016. Mai domo, Gilliam è poi riuscito a concludere le riprese fra il marzo e il giugno del 2017, con Jonathan Pryce nel ruolo di Don Chisciotte e Adam Driver in quello di Toby Grisoni, un pubblicitario che viaggia nel tempo e si ritrova nella Mancia del XVII secolo, dove Don Chisciotte lo scambia per Sancho Panza. Il cast include anche Stellan Skarsgård, Olga Kurylenko, Rossy de Palma, Jordi Mollà, Jason Watkins, Óscar Jaenada e Sergi López. Considerando l’indubbio valore di Gilliam e la fama ormai leggendaria del suo progetto, The Man Who Killed Don Quixote merita certamente il primo posto di questa lista.

Crea la tua Top10 di fine anno su ScreenWeek! Loggati o crea il tuo account in pochi istanti (A QUESTO LINK), clicca poi nella sezione “Profilo Personale” su LISTE per creare la tua Top10 di fine anno!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ScreenWeek sta seguendo l'edizione 2019 del Toronto International Film Festival. Segui QUESTO LINK per non perderti tutte le nostre recensioni in anteprima!
Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

El Gato Negro – Robert Rodriguez e Diego Boneta insieme per lo show di Apple TV+ 15 Settembre 2019 - 18:00

Robert Rodriguez e Diego Boneta insieme per lo show di Apple TV+ El Gato Negro, basato sul fumetto messicano creato da Richard Dominguez

Things Heard & Seen – Amanda Seyfried in trattative per il thriller horror 15 Settembre 2019 - 17:00

Amanda Seyfried in trattative per Things Heard & Seen il thriller horror di Netflix basato sul libro L'apparenza delle cose

Western Stars: la recensione del film concerto diretto da Bruce Springsteen 15 Settembre 2019 - 16:00

Se si ama l’arte di Bruce Springsteen bisogna sedersi di fronte a Western Stars, ascoltarne le note e la lirica, e magari davanti ad alcune immagini lasciar andare la mente. Ecco la nostra recensione.

La storia di Dune (FantaDoc) 12 Settembre 2019 - 16:28

Il lungo e tortuoso percorso che ha portato il Dune di David Lynch, con il suo cast pieno di stelle, a diventare un grandissimo successNO.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Lancillotto 008 11 Settembre 2019 - 12:15

Dare tutto un altro significato all'espressione "monkey business": gli scimpanzé agenti segreti di Lancillotto 008.

7 cose che forse non sapevate su George della Giungla, Superpollo e Tom Slick 10 Settembre 2019 - 16:58

"Tu parti con la liana ma poi non arrivi mai"... Ma le curiosità su George della giungla e i suoi sodali Superpollo e Tom Slick arrivano invece subito, eccole!