L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I Primitivi – Lunga vita all’età del bronzo, trailer italiano ufficiale

I Primitivi – Lunga vita all’età del bronzo, trailer italiano ufficiale

Di Marlen Vazzoler

La vita di Dag e della sua tribù viene completamente stravolta dall’arrivo di Lord Nooth e dell’età del bronzo, ma come può salvare i suoi amici rimasti bloccati all’età della pietra? Ecco il trailer ufficiale italiano di I Primitivi (titolo originale Early Man), il nuovo film d’animazione in stop-motion targato Aardman Studios.

Entrerà nella nostra classifica? Quali sono i migliori trailer del 2017? Scopritelo nella sezione Hit Mania Trailer!

La sinossi:

All’alba dei tempi, tra creature preistoriche e natura incontaminata, la vita è perfetta per il primitivo Dag e per la sua adorabile e bizzarra tribù. La tranquillità dell’Età della Pietra viene però travolta dall’arrivo della potente Età del Bronzo, che costringe tutti ad abbandonare la propria casa. Lo scontro tra civiltà prende la forma di un’epica sfida in un gioco di cui fino a quel momento Dag non aveva mai sentito parlare, a differenza dei suoi nemici, già maestri in campo grazie a Dribblo. Contro qualsiasi probabilità di vittoria e schierandosi contro il parere del prudente e saggio Barbo, Dag insegnerà a Grullo, Gordo e agli altri imbranati cavernicoli come giocare… a calcio! Il risultato è un completo disastro. Quando però Dag recluta Ginna, energica e appassionata tifosa, le cose iniziano a migliorare. Usando come campo di allenamento i vulcani ribollenti, i geyser fumanti e le rocce dei canyon, i primitivi imparano a superare i propri limiti e a credere in sé stessi. Nonostante i tentativi di Lord Nooth di indebolire la squadra dei primitivi nascondendo segreti importanti sul loro passato, niente e nessuno riuscirà a fermarli.

Il cast dei doppiatori italiani annovera tra le sue fila: Riccardo Scamarcio (Dag), Paola Cortellesi (Ginna), Salvatore Esposito (Lord Nooth), Greg (Grullo), Chef Rubio (Gordo), Alessandro Florenzi (Dribblo) e Corrado Guzzanti (Barbo).
Il cast dei doppiatori originali si compone di: Eddie Redmayne (Dug), Tom Hiddleston (Lord Nooth) e Maisie Williams (Goona), Richard Ayoade (Treebor), Selina Griffiths (Magma), Johnny Vegas (Asbo), Mark Williams (Barry), Gina Yashere (Gravelle) e Simon Greenall (Eemak).

Il film farà il suo ingresso nelle sale italiane l’8 febbraio 2018.

Fonte Lucky Red

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Alex Kurtzman ha esteso il suo contratto con CBS Studios fino al 2026 1 Agosto 2021 - 19:06

Alex Kurtzman rimarrà a capo dell'universo di Star Trek per altri sei anni, dopo il rinnovo del suo contratto con CBS Studios

Il revival di Criminal Minds su Paramount+ forse non si farà 1 Agosto 2021 - 19:00

Lo ha rivelato su Twitter la star della serie originale Paget Brewster

Stallone ha un nuovo anello fortunato… Expendables 4 si avvicina! 1 Agosto 2021 - 17:00

Il protagonista e creatore del franchise ha postato su Instagram la foto del nuovo anello del suo Barney Ross. Ci siamo?

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.