Condividi su

05 dicembre 2017 • 09:10 • Scritto da Filippo Magnifico

Bryan Singer licenziato: non è più il regista del biopic su Freddie Mercury

Bryan Singer non è più il regista di Bohemian Rhapsody, il biopic su Freddie Mercury attualmente in lavorazione...
0

GUARDA ANCHE: Bohemian Rhapsody: Rami Malek sul palco come Freddie Mercury in una nuova foto dal set

Si era parlato di problemi di salute ma la verità a quanto pare era un’altra: Bryan Singer non è più il regista di Bohemian Rhapsody, il biopic su Freddie Mercury attualmente in lavorazione. Il regista è stato licenziato a causa del suo comportamento “poco professionale”.

Ma procediamo con ordine. Era già stato annunciato uno stop delle riprese, attribuibile ad alcuni problemi di salute riguardanti Bryan Singer e la sua famiglia. Successivamente erano stati rivelati ulteriori dettagli, che davano Singer come latitante dopo la pausa del Ringraziamento. Una cosa che, ovviamente, aveva causato un bel po’ di nervosismo nei produttori, che si è concretizzato in un licenziamento.

Secondo gli ultimi aggiornamenti l’atmosfera sul set non era delle migliori, piena di attriti tra il regista e il protagonista Rami Malek, stufo delle sue continue (e ingiustificate) assenze che in più di un caso hanno richiesto l’intervento del direttore della fotografia Thomas Newton Sigel, costretto ad improvvisarsi regista per non perdere giornate intere di lavoro. Una situazione talmente ingestibile da richiedere l’intervento di un rappresentante della Directors Guild of America (il sindacato dei registi cinetelevisivi americani), giunto sul set per monitorare la situazione.

Mancano almeno due settimane alla fine delle riprese. La produzione dovrà trovare subito un sostituito e siamo certi che arriverà un aggiornamento nel minor tempo possibile. Come sempre vi terremo aggiornati su ogni sviluppo.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Fonte: THR

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *