L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Black Mirror – Trailer e poster per l’episodio Hang the DJ

Black Mirror – Trailer e poster per l’episodio Hang the DJ

Di Lorenzo Pedrazzi

GUARDA ANCHE: Il trailer di Black Museum, episodio della quarta stagione di Black Mirror

Netflix ha pubblicato il trailer e il poster di Hang the DJ, altro episodio della quarta stagione di Black Mirror. Stavolta la regia è curata da Tim Van Patten, regista televisivo che ha lavorato a serie prestigiose come Sex and the City, I Soprano, Deadwood e Boardwalk Empire, mentre il titolo cita un verso di Panic degli Smiths.

A quanto pare, la storia è ambientata in un futuro molto prossimo dove le relazioni sentimentali sono regolate da un sistema che forma le coppie e impone un determinato lasso temporale durante il quale “consumare” il rapporto, con effetti surreali. Nel cast figurano Georgina Campbell, Joe Cole e George Blagden.

Potrete vedere il trailer e il poster qui di seguito; prima, però, vi ricordo che Netflix non ha ancora annunciato la data di uscita dei nuovi episodi.

LEGGI ANCHE:

Il trailer di Crocodile, episodio di Black Mirror diretto da John Hillcoat

Il trailer di Arkangel, episodio di Black Mirror diretto da Jodie Foster

Black Mirror – Teaser, cast e titoli della quarta stagione

Black Mirror – Le recensioni di Nosedive, Playtest e Shut Up and Dance

Black Mirror – Le recensioni di San Junipero, Men Against Fire e Hated in the Nation

Black Mirror è stata creata dal talentuoso Charlie Brooker (Dead Set), e impiega gli strumenti della fantascienza e della satira sociale per riflettere sull’invadenza della tecnologia nella nostra vita quotidiana, offrendo sempre un punto di vista inedito sul presente, anche quando racconta storie ambientate in una realtà alternativa on in un futuro distopico. I soggetti, dotati di grande originalità, non cercano mai soluzioni concilianti, ma privilegiano i traumi dell’alienazione e del distacco: i conflitti sono spesso insanabili, gli sviluppi narrativi risultano grotteschi, e le azioni dei personaggi hanno conseguenze paradossali.

Il formato antologico rende gli episodi totalmente autonomi gli uni dagli altri, sul modello di The Twilight Zone e Alfred Hitchcock Presents, come se ognuno di essi fosse un film in miniatura.

Fonte: Pagina Facebook della serie

Se le serie TV sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno, non perderti #BingeLove, la sketch comedy targata ScreenWEEK.it, e iscriviti al nostro gruppo dedicato alle serie TV, costantemente aggiornato con tutte le novità legate al mondo del piccolo schermo!


SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Al nuovo gusto di ciliegia: nuovo trailer per la serie Netflix con Rosa Salazar 30 Luglio 2021 - 21:15

Creata da Nick Antosca (Antlers), la serie sarà incentrata su una vendetta soprannaturale dagli effetti allucinogeni nella Hollywood anni '90

The Menu: Nicholas Hoult reciterà nella commedia con Anya Taylor-Joy 30 Luglio 2021 - 20:30

Nicholas Hoult reciterà nella commedia thriller The Menu con Anya Taylor-Joy, Ralph Fiennes e Hong Chau.

Jungle Cruise – Tutto ciò che c’è da sapere sul film Disney con The Rock e Emily Blunt 30 Luglio 2021 - 20:00

Jungle Cruise è arrivato dopo le sale anche su Disney+: ecco tutto ciò che c'è da sapere sul film!

Turner e il casinaro contro Fonzie 23 Luglio 2021 - 15:39

Quella volta che Henry Winkler preferì il casinaro, cioè il cane, a Tom Hanks...

Masters of the Universe: Revelation, la recensione 23 Luglio 2021 - 9:14

I Masters of the Universe, i Dominatori dell'Universo, sono tornati. Con una nuova serie animata destinata a spaccare in due la fanbase.

Trainspotting: il film di Danny Boyle, 25 anni dopo 20 Luglio 2021 - 9:27

Cosa ci resta dell'esplosiva black comedy di Danny Boyle, un quarto di secolo dopo.