L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Tutti i soldi del mondo – I reshoot per sostituire Spacey costeranno milioni di dollari

Tutti i soldi del mondo – I reshoot per sostituire Spacey costeranno milioni di dollari

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Tutti i soldi del mondo – Ridley Scott rimpiazza Kevin Spacey con Christopher Plummer

Negli ultimi anni Ridley Scott si è costruito una reputazione basata sulla sua abilità nel realizzare film nei tempi previsti e senza sforare il budget, ma l’impresa che sta per intraprendere con le riprese aggiuntive di Tutti i soldi del mondo è stata giudicata da molti impossibile: entro il 15 dicembre la pellicola dovrà essere pronta, in modo da poter uscire nelle sale americane per il 22 dicembre.
Dovrà essere sostituito tutto il girato con Kevin Spacey nei panni di J. Paul Getty con quanto realizzato nei reshoot con Christopher Plummer. Inoltre una volta finito, il film dovrà essere rivisto dalla MPAA (Motion Picture Association of America) per l’assegnazione del rating, un processo che di solito richiede 28 giorni, ma il consiglio ha assicurato lo studio che accelereranno il processo di revisione.

Questa mossa potrebbe complicare la possibilità di ottenere delle nomination ai Golden Globes, agli Screen Actors Guild Awards e da altre organizzazioni, visto che gli screener di solito vengono spediti ai primi di novembre. L’invio rimandato al 15 dicembre potrebbe essere rischioso perché non è detto che tutti i votanti riusciranno a vedere la pellicola.

Ma perché non è stata posticipata la data di uscita? Sony e Imperative hanno considerato l’idea ma alla fine hanno preferito far uscire il film prima della serie tv Trust di Danny Boyle che debutterà a gennaio su FX, incentrata sempre sul rapimento del nipote di Getty.

La produzione si sta muovendo in acque inesplorate sotto lo sguardo attento di Hollywood, degli studios, delle emittenti e dei produttori, perché questo film potrebbe rappresentare un importante precedente.

Come stiamo vedendo in questi giorni diversi progetti sono stati fermati o cancellati per via degli scandali sessuali in cui sono coinvolti le loro star o i loro filmaker. L’ultimo caso importante è quello di Louis C.K., ma tra ieri e oggi altri 6/7 nomi sono emersi.

In passato le produzioni hanno dovuto fare i conti con morti improvvise, pensiamo alla dipartita di Oliver Reed durante le riprese di Il gladiatore di Scott, o alla eliminazione di alcune scene rigirate poi con nuovi attori come in Eyes Wide Shut di Kubrick o September di Allen o a sostituzioni di attori importanti nel bel mezzo della produzione come in Ritorno al futuro con Eric Stoltz sostituito da Michael J. Fox. Ma questo sembra essere il primo caso in cui uno scandalo esterno ad una produzione minaccia di oscurare il progetto, che necessità di essere rifatto in un tempo così breve.

Le riprese aggiuntive di Tutti i soldi del mondo cominceranno tra due settimane e dovrebbero durare 10 giorni, secondo le fonti interne di Variety, e dovrebbero costare sui 10 milioni di $. E’ richiesta la presenza di Mark Wahlberg, al momento impegnato solo nella promozione di Daddy’s Home 2, e di Michelle Williams impegnata sul set di Venom sempre della Sony, visto che si tratta dello stesso studio stanno accomodando gli impegni dell’attrice.
I contratti dei due attori prevedono due settimane di riprese aggiuntive, ma potrebbero averle già usate, e se fosse questo il caso dovrebbero essere pagati secondo le tariffe settimanali dei professionisti, riportano le fonti delle agenzie. Plummer potrebbe essere pagato tra i 250-400mila $.

Non è stata considerata al momento la possibilità di avere Plummer davanti allo schermo verde per la maggior parte delle sue scene, dato che il suo personaggio interagisce con poche persone.

Sembra molto probabile che i costi verranno coperti dalla produzione e non dalla compagnia assicurativa visto che l’opzione ‘disgrace coverage’ nata con i reality viene poco usata, e di solito viene comprata solo da grandi studios e la Imperative Entertainment non fa parte di questa categoria.

L’azione ruota attorno al rapimento del sedicenne John Paul Getty III (Charlie Plummer), nipote del miliardario, il quale però rifiuta di pagare un riscatto di 17 milioni di dollari per liberarlo. La madre del ragazzo, Gail Harris (Michelle Williams), trova aiuto nel consigliere di Getty (Mark Wahlberg) e affronta una corsa contro il tempo per salvare suo figlio. La sceneggiatura è stata scritta da David Scarpa (Ultimatum alla Terra, The Last Castle) a partire dal libro di John Pearson, ovviamente basato sulla vera storia del rapimento di John Paul Getty III.

Fonte Variety

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Boys – Homelander vuole una famiglia nel promo dell’episodio 2×07 26 Settembre 2020 - 17:00

È disponibile un primo, breve spot di The Boys 2x07, in cui Homelander presenta Stormfront a suo figlio e annuncia che vuole una famiglia.

In attesa di Fast & Furious, ecco “Feel Like I Do”, la nuova canzone di Vin Diesel 26 Settembre 2020 - 16:00

Vin Diesel ha deciso di dedicarsi alla musica e inciso in collaborazione con il Dj norvegese Kygo un brano, intitolato “Feel Like I Do”.

Batwoman – Prima immagine di Javicia Leslie con il costume 26 Settembre 2020 - 15:00

Javicia Leslie svela la prima foto ufficiale che la ritrae con la maschera di Batwoman, ma la sua Ryan Wilder avrà un nuovo costume nella seconda stagione.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.