Condividi su

16 novembre 2017 • 12:45 • Scritto da Andrea Suatoni

Speciale Tv: Tutte le serie del Marvel Cinematic Universe e oltre

Sono moltissime le serie in onda facenti capo al Marvel Cinematic Universe, insieme ad altre che pur ispirandosi ai fumetti Marvel non fanno parte dell'universo degli Avengers: facciamo il punto della situazione nel nostro speciale!
0

In seguito all’esplosione dei cinecomic, anche i canali del piccolo schermo hanno iniziato una corsa al supereroe tutt’ora in ascesa: gli show a sfondo supereroistico, che si fondono sui fumetti Marvel, DC Comics o su altre case più o meno minori stanno letteralmente spuntando ovunque. In casa Marvel soprattutto, la situazione è stata molto ben delineata da Marvel Television, che ha unito quasi tutti i prodotti di derivazione della Casa delle Idee all’interno del suo Marvel Cinematic Universe, l’universo unito all’interno del quale si muovono i personaggi degli Avengers cinematografici, dei Defendes di Netflix, addirittura lo Spider-Man Sony: se avete paura di perdervi in mezzo al marasma generato dalle continue novità, la nostra guida è pronta a fugare ogni dubbio!

MCU: LO STATUS QUO DELINEATO DA ABC

Le serie Marvel finora andate in onda sul canale ABC sono Agent Carter, Agents of S.H.I.E.L.D. ed Inhumans.
La prima era ambientata negli anni ’40 prima della formazione dello S.H.I.E.L.D. e si riproponeva, prima della prematura cancellazione dopo la seconda stagione, di raccontarne le origini. La seconda invece racconta le vicende di una squadra di agenti dello S.H.I.E.L.D. coinvolta in moderni casi alla X-Files, deviati però in salsa supereroistica: essendo una serie a carattere settimanale di 22 puntate per ogni stagione, si è molto ben prestata a diventare un vero e proprio punto d’unione fra i vari installment del MCU. Nella serie infatti sono molto frequenti dei tie-in dei film Marvel in uscita, che spesso, come nel caso di Captain America: The Winter Soldier, ne indirizzano totalmente la trama verso nuovi lidi; abbiamo visto personaggi dei film fare spesso da guest star in Agents of S.H.I.E.L.D., come il direttore Nick Fury (Samuel L. Jackson), la vicedirettrice Maria Hill (Cobie Smulder), l’asgardiana Sif (Jamie Alexander) e così via, abbiamo sentito nella serie telegiornali che ci informavano delle avventure di Daredevil et cetera. Il prossimo 1 dicembre ricomincerà con la quinta stagione, dove vedremo gli eroi alle prese con minacce extraplanetarie (si avvicina forse la possibilità di un tie-in anche con Infinity War, il mega-crossover Marvel in arrivo…). Infine abbiamo Inhumans, appena terminata mantenendo un basso profilo ed attirando su di sé svariate critiche – che difficilmente la porteranno verso un rinnovo per una seconda stagione – negative, incentrata sulla famiglia reale degli inumani, razza di umani geneticamente modificati dagli alieni Kree (come il Ronan di Guardiani della Galassia) già introdotta in Agents of S.H.I.E.L.D.

 

CAPITOLO NETFLIX: I DEFENDERS

Accanto alle serie ABC, in un macrocosmo che sembra distaccarsi leggermente dagli altri ma che è completamente e coerentemente unito al MCU, troviamo le avventure dei Defenders by Netflix, iniziate con la prima stagione di Daredevil all’indomani della “Battaglia di New York” vista nel finale del primo Avengers (sono chiari i riferimenti all’interno dello show). In ordine abbiamo poi avuto la prima stagione di Jessica Jones con la sua lotta contro Killgrave, l’introduzione a chiare lettere dell’organizzazione criminale La Mano nella seconda stagione di Daredevil, le prime stagioni di Luke Cage ed Iron Fist ed infine la miniserie crossover The Defenders in cui i 4 si sono uniti per dare una definitiva (?) lezione alla Mano. Da una costola di Daredevil è in arrivo proprio in questa settimana anche The Punisher, che approfondirà i retroscena del personaggio interpretato da Jon Bernthal e vedrà la segretaria di Matt Murdock, Karen, fra le protagoniste.
In arrivo inoltre sono la seconda stagione di Jessica Jones (l’unica per la quale possiamo approssimativamente sbilanciarci profilandone l’uscita ad inizio 2018) e la seconda anche di Luke Cage e Iron Fist, insieme alla terza di Daredevil.

Vedere gli eroi Netflix combattere insieme a quelli del grande schermo è un’ipotesi che i fan sperano si realizzi presto, ma pur convivendo nello stesso universo è difficile che una unione così “totale” venga effettuata. In ogni caso, mai dire mai.

HULU: RUNAWAYS

Debutterà sulla piattaforma online Hulu (visibile in Italia solo tramite delicati accorgimenti) la serie Runaways, che racconta la storia di 6 adolescenti scappati di casa una volta scoperto che i loro genitori sono dei supercriminali, dotati di poteri (che forse anche loro hanno ereditato…) e dediti a dei macabri rituali di sangue in offerta a dei demoni. Anche questa serie farà parte del MCU, probabilmente come nel caso delle serie Netflix inserendosi in un momento temporale ben preciso e facendo un preciso uso di riferimenti meta-pop (come ad esempio la tecnologia Stark, o il merchandising sui reali Avengers).

Gli showrunner di Marvel’s Runaways sono Josh Schwartz e Stephanie Savage, coppia nota per Gossip Girl. Il cast dei giovani eroi è composto da Ariela Barer (Gert Yorkes), Lyrica Okano (Nico Minoru), Rhenzy Feliz (Alex Wilder), Gregg Sulkin (Chase Stein), Virginia Gardner (Karolina Dean) e Allegra Acosta (Molly Hernandez).
I genitori – ovvero il collettivo criminale noto come Orgoglio – sono interpretati da Ryan Sands (Geoffrey Wilder), Angel Parker (Catherine Wilder), Brittany Ishibashi (Tina Minoru), James Yaegashi (Robert Minoru), Kevin Weisman (Dale Yorkes), Brigid Brannagh (Stacey Yorkes), Annie Wersching (Leslie Dean), Kip Pardue (Frank Dean), James Marsters (Victor Stein) e Ever Carradine (Janet Stein). Nel cast, anche Julian McMahon.

FREEFORM: CLOAK & DAGGER

In arrivo anche Cloak & Dagger, altra serie del MCU che si tinge dei toni della love story: racconta infatti la storia degli adolescenti Tandy e Tyrone, che in seguito alla somministrazione di una particolare droga sviluppano dei poteri interconnessi ed interdipendenti fra loro. La serie andrà in onda su Freeform durante il 2018.

Aubrey Joseph (The Night of, Run All Night) e Olivia Holt (Non sono stata io, Evermoor) interpreteranno rispettivamente Tyrone Johnson / Cloak e Tandy Bowen / Dagger; Tandy svilupperà il potere di emettere lame di luce, mentre Tyrone l’abilità di inghiottire i suoi avversari nel buio. Nel cast anche Andrea Roth (Melissa Bowen, madre di Tandy), Gloria Reuben (Adina Johnson, madre di Tyrone), Miles Mussenden (Michael Johnson, padre di Tyrone), Carl Lundstedt (Liam, compagno d’avventure di Tandy), James Saito (Dr. Bernard Sanjo, persona fondamentale nella vita di Tyrone) e J.D. Evermore (Detective Connors).

PROGETTI NEW WARRIORS E DAMAGE CONTROL

Altre due serie sarebbero in corso d’opera: della prima, Damage Control, si sente parlare da anni ma nessuna notizia concreta ci è ancora pervenuta; dovrebbe trattarsi di una sit-com incentrata nel MCU con protagonisti i dipendenti della compagnia che ha debuttato in Spider-Man Homecoming deputata alla riparazione dei danni derivanti da scontri fra supereroi, ma il progetto sembrerebbe essere stato accantonato. Discorso diverso per New Warriors, che dovrebbe raccontare le avventure di un gruppo di supereroi adolescenti in toni goliardici, per il quale è stato già girato un pilot (piaciuto moltissimo alle alte sfere Disney) ma che è tuttora in cerca di una rete.
Il cast di New Warriors  include Milana Vayntrub (Doreen Green / Squirrel Girl), Derek Theler (Craig Hollis / Mister Immortal), Jeremy Tardy (Dwayne Taylor / Night Thrasher), Calum Worthy (Robbie Baldwin / Speedball), Matthew Moy (Zack Smith / Microbe) e Kate Comer (Deborah Fields / Debrii). Keith David presterà il volto a Ernest Vigman, impiegato municipale che si scontra con l’energia della squadra

FUORI DAL MCU

Nell’ultimo anno abbiamo visto infine altre due serie televisive basate sui fumetti Marvel, ma stavolta NON facenti parte del MCU.

LEGION

La prima è Legion, stupefacente esercizio di stile andato in onda con una spettacolare prima stagione sul canale americano FX. La serie si ritaglia un universo a sé stante, basato sulle avventure degli X-Men; il protagonista, David Haller, nei fumetti è il potentissimo figlio del Professor Xavier, ma nello show questo aspetto non è ancora stato chiarito (ed in effetti, alcuni spunti per poter unire la cosmologia di Legion a quella dei film mutanti della 20th Century Fox non sono del tutto inesistenti).
La seconda stagione è attesa per Febbraio 2018.

THE GIFTED

The Gifted, attualmente in onda sugli schermi del canale americano Fox, è invece pensata come totalmente all’interno del panorama mutante della 20th Century Fox descritto dalle due trilogie degli X-Men e da quella di Wolverine (senza dimenticare l’esilarante Deadpool). La serie ha riscontrato critiche positive da parte di critica e pubblico ed è molto probabile che venga rinnovata per una seconda stagione. Nella serie gli X-Men vengono nominati senza però mai apparire, mentre la vicenda principale è legata ad una famiglia che viene sconvolta dalla rivelazione dei poteri mutanti dei due figli adolescenti.

Se le serie TV sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno, non perderti #BingeLove, la sketch comedy targata ScreenWEEK.it, e iscriviti al nostro gruppo dedicato alle serie TV, costantemente aggiornato con tutte le novità legate al mondo del piccolo schermo!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *