L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
I protagonisti di Stranger Things portano il Sottosopra a Lucca Comics & Games! #LuccaCGSW

I protagonisti di Stranger Things portano il Sottosopra a Lucca Comics & Games! #LuccaCGSW

Di Marco Lucio Papaleo

LEGGI ANCHE: Stranger Things 2 tra citazionismo e mitologia espansa: la recensione

Stranger Things porta il “sottosopra” a Lucca Comics & Games! Natalia Dyer (Nancy Wheeler), Charlie Heaton (Jonathan Byers), Joe Keery (Steve Harrington) e la new entry Linnea Berthelsen (Roman) hanno incontrato oggi la stampa e hanno parlato della serie cult targata Netflix, recentemente tornata sulla piattaforma di streaming con la seconda stagione.

Una piacevole chiacchierata, che ci ha permesso di conoscere meglio gli attori dietro i personaggi di uno dei principali fenomeni televisivi degli ultimi anni. Ecco il nostro resoconto:

Come siete entrati nel mood anni ’80, che é anche in parte quello di questa edizione di Lucca Comics & Games?

J. K. I fratelli Duffer ci hanno fornito materiale di riferimento e mostrato film topici dell’epoca come Goonies!

È cosa vi è piaciuto di più?

C. H. Personalmente la macchina fotografica che mi hanno fornito in anticipo per impratichirmi, una Pentax! Ho fatto un sacco di foto, ma poi mi sono accorto che m’ero scordato di inserire il rullino! (ride) Ci sono rimasto malissimo!

Stranger Things é diventato subito un fenomeno. Come vivete questa cosa? Sentite una sorta di responsabilità?

C. H. Un successo così era inaspettato per me: una volta passeggiavo in Spagna e la gente mi ha riconosciuto per strada… La cosa chiaramente mi rende orgoglioso.

La serie è tra quelle più viste, con record a livello di binge watching, in tanti hanno visto una stagione in un giorno, vi aspettavate una cosa simile?

C. H. No. È incredibile come cosa.

J. K. È fantastico. Personalmente preferisco avere tempo per assaporare e pensare a quello che vedo ma è fantastico questo apprezzamento ed è quello che i fratelli Duffer volevano fare: una sorta di lunghissimo film da poter vedere a puntate o tutto insieme.

N. D. Dopo aver partecipato non capisci subito la portata dell’evento, ma il responso è incredibile e gratificante.

Una domanda per Linnea Berthelsen: com’è stato il tuo ingresso nel cast della seconda stagione?

L. B. Sono stati tutti molto amichevoli, mi sono sentita parte del cast anche se avevo scene separate dalle loro.

Siete molto giovani: cosa vi ha insegnato questa esperienza sulla recitazione?

L. B. Io e altri abbiamo fatto una scuola di recitazione ma siamo ancora agli inizi, e la nostra esperienza è diversa dai cinque ragazzini che recitano spontaneamente, cosa che non è migliore o peggiore, solo diversa a livello tecnico. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, è il nostro primo lavoro importante e la tv come mezzo è diverso da cinema o teatro.

N. D. La nostra é una zona di mezzo molto particolare, tra i ragazzi che sono spontanei e i grandi veterani: noi apprendiamo da una parte e dall’altra.

Diteci qualcosa di questa vostra esperienza italiana. Che differenza c’è con cose come il Comic-Con di San Diego?

C. H. Non abbiamo visto molto dell’Italia, in verità! Siamo stati a Milano e ora qui passando da Firenze. Ma qui a Lucca é tutto bellissimo!
Incredibili i costumi in giro.

J. K. Qui è tutto più amichevole, a San Diego l’impatto è come quello con un camion! (ride) Bellissimi i cosplay ma anche la dimensione della manifestazione, in questo contesto da città medievale.

Cosa vi piace di più e di meno dei vostri personaggi?

C. H. Odio la capigliatura di Jonathan! (ride) mentre mi piace che sia una persona stabile.

N. D. Mi piace che cresca e maturi nel corso della serie, quel che mi piace di meno invece è che ha poche amiche.

L. B. Un anno fa vi avrei detto che era odiosa, ma ora la capisco molto meglio e amo la sua determinazione, anche se ha difficoltà ad aprirsi agli altri.

J. K. Nella prima stagione era sgradevole ed egoista un aspetto importante ma sgradevole ma poi impara a capire gli altri e la sua evoluzione

Steve è messo alla prova nella seconda stagione. Cosa è cambiato nel tuo approccio al personaggio?

J. K. Nella prima serie fa cattive azioni e non se ne rende neanche conto per quanto è egocentrico. C’è un catalizzatore per il cambiamento nella seconda stagione che lo fa diventare più altruista e più “uomo”.

LEGGI TUTTE LE ULTIME NEWS DAL Lucca Comics & Games 2017 e seguici su Facebook, Twitter e Instagram per rimanere aggiornato. #LuccaCGSW

Se sei un appassionato di Cosplay iscriviti anche al nostro gruppo Noi fan del Cosplay, il luogo ideale per conoscere moltissime persone che condividono la tua stessa passione!

Se le serie TV sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno, non perderti #BingeLove, la sketch comedy targata ScreenWEEK.it, e iscriviti al nostro gruppo dedicato alle serie TV, costantemente aggiornato con tutte le novità legate al mondo del piccolo schermo!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Leiji Matsumoto ricoverato in ospedale dopo un malore 15 Novembre 2019 - 22:15

Leiji Matsumoto, il creatore di Captain Harlock e la Corazzata Yamato, questa sera è stato ricoverato in condizioni gravi all'ospedale Molinette di Torino

Così parlò Rohan Kishibe – Immagini e PV dei prossimi 2 episodi 15 Novembre 2019 - 21:42

Immagini e il video promozionale dei due nuovi OAV di Così parlò Rohan Kishibe (Kishibe Rohan wa Ugokanai) in uscita in home video a marzo

Goliath chiude: la serie Amazon rinnovata per la quarta e ultima stagione 15 Novembre 2019 - 21:30

Billy Bob Thornton tornerà per l'ultima volta nei panni dell'avvocato Billy McBride

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – NYPD – New York Police Department 14 Novembre 2019 - 12:00

NYPD - New York Police Department, il poliziesco che ha cambiato volto al poliziesco. Grazie (anche) a un paio di chiappe.

7 cose che forse non sapevate su Babil Junior 12 Novembre 2019 - 12:15

La parentela con Mazinga e JoJo (o Akira) e altre curiosità su Babil Junior!

StreamWeek: su Apple Tv + arrivano See, The Morning Show e For All Mankind 11 Novembre 2019 - 18:01

Nel nuovo episodio di StreamWeek, la nostra guida alle novità proposte dalle varie piattaforme di streaming, ci concentriamo su Apple TV+.