L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
È più difficile essere genitori o figli?

È più difficile essere genitori o figli?

Di Filippo Magnifico

Essere genitori non è semplice ma anche essere figli all’interno di una società in continuo mutamento comporta una certa dose di difficoltà. Si tratta di un passaggio di testimone costante: i figli crescono – non compresi dai genitori – e a loro volta diventano genitori che il più delle volte non comprendono i loro figli, pur facendo il possibile per abbattere quel muro che, dall’origine dei tempi, separa ogni generazione.

È proprio di questo che parla Gli Sdraiati, il nuovo film di Francesca Archibugi, ed è sempre di questo che parla l’omonimo romanzo a cui quest’opera si ispira, scritto da Michele Serra, giornalista, scrittore di successo e autore di numerose trasmissioni televisive, tra cui Che Tempo che Fa. Un tema che più volte è intervenuto nel mondo della settima arte e che continuerà a farlo perché, come abbiamo già detto, fa parte della nostra esistenza.

Come ci ricorda la stessa regista, “le famiglie sono disfunzionali in molti modi“. Molte pellicole ci hanno mostrato il conflitto generazionale visto attraverso l’ottica dei figli, creature in evoluzione alla ricerca di un’identità e proprio per questo incomprese. Un periodo della vita rappresentato alla perfezione in classici come Il Tempo delle Mele, dove si vivono i primi amori, le prime gelosie, dove in poche parole si comincia ad assaporare la libertà e si pongono le basi della nostra personalità futura.

Gli Sdraiati, come anche il romanzo di Michele Serra, cerca invece di ribaltare il punto di vista. Come sottolinea Francesca Archibugi:

Quello che ci ha colpito del romanzo di Michele Serra è stata una specie di disfunzionalità paradossale perché invertita, la solitudine di un padre che si sente chiuso fuori dalla vita del figlio. Lui incompreso, e forse non amato.

Non esistono fazioni distinte quando si parla di conflitti familiari. I figli – gli “sdraiati” del titolo – non sono sempre dalla parte del torto e allo stesso modo i genitori non hanno sempre ragione. Ce lo ha insegnato – a suo modo – anche Wes Anderson, che in più di un’occasione ha portato sul grande schermo famiglie disfunzionali raggiungendo forse l’apice con Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore. All’interno dell’universo descritto da Wes Anderson, infatti, adulti e bambini hanno ruoli invertiti. Immaturi i primi e decisamente più assennati i secondi. Perché, in fondo, bambini lo siamo un po’ tutti e proprio per questo è sbagliato odiare la giovinezza.

Gli Sdraiati riflette proprio su questo tema, su una distanza che a fasi alterne si accorcia e si allunga. In alcuni casi sembra insuperabile in altri potrebbe essere colmata con un passo.
Al centro della storia Giorgio, un padre separato interpretato da Claudio Bisio, che si occupa per metà tempo del figlio Tito, di diciassette anni. Un rapporto conflittuale, che si concretizza in una serie di dubbi esistenziali:

Perché un uomo realizzato, rispettato, non riesce ad ottenere rispetto dal figlio, accettazione di regole minime, di comprensione dei propri punti di vista? E soprattutto, perché se ne dà la colpa? Perché reagisce in modo scomposto, inseguendolo, sbottando, perdonando, non sapendo sostanzialmente che fare? Perché subisce troppo, subisce sempre?

Domande che, forse, non troveranno mai una risposta o, ipotesi più probabile, sono destinate a trovarla nel momento in cui il passaggio di testimone diventa concreto. Quando, cioè, un figlio è pronto per diventare genitore ed è pronto a guardare il mondo attraverso gli occhi di un padre.

Gli Sdraiati farà il suo ingresso nelle sale italiane il 23 novembre 2017, distribuito da Lucky Red.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Cassian Andor: Tony Gilroy non è più il regista della serie targata Disney+ 23 Settembre 2020 - 11:30

Tony Gilroy non è più il regista della serie targata Disney+ dedicata a Cassian Andor, personaggio visto in Rogue One: A Star Wars Story.

Books of Blood – Trailer ufficiale per l’horror tratto da Clive Barker 23 Settembre 2020 - 10:45

È disponibile il trailer ufficiale di Books of Blood, film horror antologico tratto dai racconti di Clive Barker, che uscirà il 7 ottobre su Hulu.

Supergirl finirà con la sesta stagione, le riprese cominceranno presto 23 Settembre 2020 - 9:45

The CW, Warner Bros. Television e Berlanti Productions hanno annunciato che Supergirl terminerà con la sesta stagione: ecco il messaggio di Melissa Benoist.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.