Condividi su

14 novembre 2017 • 17:45 • Scritto da Filippo Magnifico

David Gordon Green parla del suo Halloween: “È ambientato in una realtà alternativa”

David Gordon Green e Danny McBride parlano del nuovo capitolo della saga Halloween, che sarà ambientato in una realtà alternativa e non prenderà in considerazione i film realizzati dopo il primo...
0

LEGGI ANCHE: John Carpenter si occuperà della colonna sonora del nuovo Halloween, è ufficiale!

Ci è stato ripetuti in più di un’occasione che il nuovo capitolo della saga Halloween diretto da David Gordon Green e scritto da Danny McBride sarà un sequel diretto del primo film. Non proseguirà, dunque, la saga come la conosciamo e non terrà conto di quello che è successo all’interno del franchise finora.

A conferma di questo il ritorno di Jamie Lee Curtis, di nuovo nel ruolo di Laurie Strode (chi conosce la saga sa bene che il personaggio è morto in Halloween – La resurrezione) e il possibile coinvolgimento di Judy Greer (Ant-Man) per il ruolo di Karen Strode, la figlia di Laurie.

Anche questo un dettaglio molto interessante: in quella che possiamo definire la “saga originale”, Laurie aveva già avuto una figlia, Jamie, comparsa precisamente in Halloween 4 – Il ritorno di Michael Myers, Halloween 5 – La vendetta di Michael Myers e Halloween 6 – La maledizione di Michael Myers ma il nuovo film non prenderà, quindi, in considerazione questa timeline.

A ribadire ulteriormente il concetto ci ha pensato recentemente il regista David Gordon Green, che durante una recente intervista per Yahoo! ha detto:

In un certo senso stiamo ignorando tutti i film tranne il primo. È ambientato dopo il primo ma in una specie di realtà alternativa. Come se il primo film fosse finito in modo leggermente diverso.

Danny McBride ha poi aggiunto:

Sono un grande fan di Halloween, quando io e David abbiamo iniziato a discuterne con la Blumhouse abbiamo detto: “Abbiamo una nostra idea ma dobbiamo esporla al creatore della saga John Carpenter. Se non è interessato non lo faremo”. E il produttore esecutivo Jason Blum era totalmente d’accordo. […] Quindi ne abbiamo parlato con Carpenter e gli è piaciuto, cosa che ci ha letteralmente fatto impazzire di gioia ma se non ricordo male al tempo nessuno stava parlando di Jamie. Sapevamo tutti che sarebbe stato grandioso averla a bordo ma nessuno era sicuro. Quindi io e David abbiamo dato il massimo per questa sceneggiatura, per creare una Laurie Strode a cui non avrebbe mai potuto dire no. Una volta finita, gliel’abbiamo mandata e lei ha accettato. Eravamo al settimo cielo.

Jason Blum si occuperà dalle produzione attraverso la sua Blumhouse Productions – specializzata in pellicole horror a basso costo che nella maggior parte dei casi si sono rivelate un grandissimo successo (Sinister, Paranormal Activity, La Notte del Giudizio, The Visit) – mentre John Carpenter, il creatore del franchise, parteciperà nelle vesti di produttore esecutivo esi occuperà della colonna sonora.

La saga di Halloween comprende 10 film, tra cui un reboot, Halloween – The Beginning, diretto nel 2007 da Rob Zombie (regista anche del sequel del 2009 Halloween II, al momento l’ultimo film legato a questo franchise). Da sottolineare, inoltre, che il terzo capitolo – Halloween III – Il signore della notte, diretto nel 1982 da Tommy Lee Wallace – è l’unico che si discosta dalla serie, proponendo una storia completamente nuova che non comprende il personaggio di Michael Myers.

Se i film Horror sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne segui la pagina Facebook Noi fan dell’Horror, costantemente aggiornato con tutte le novità legate all’universo dei brividi, e iscriviti al nostro gruppo dedicato a tutti fan dell’Horror!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *