L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Auguri per la tua Morte: Scream incontra Ricomincio da capo, la recensione

Auguri per la tua Morte: Scream incontra Ricomincio da capo, la recensione

Di Redazione SW

Recensione a cura di Adriano Ercolani, New York

Esageriamo nello scrivere che Jason Blum è oggi il miglior produttore del panorama cinematografico americano? Proviamo allora a giustificare tale affermazione: sono ormai anni che la Blumhouse lavora su un genere specifico come l’horror realizzando opere a basso, spesso bassissimo budget che però contengono variazioni sul tema sempre riproposte con freschezza, intelligenza e in qualche caso originalità. Blum non punta mai al solo successo economico ma preferisce raggiungerlo con lungometraggi fatti rispettando uno standard qualitativo elevato. Quando poi trova registi in grado di elevare il genere a qualcosa di più personale e sferzante, ecco che arrivano film di spessore enorme come ad esempio i recenti Scappa – Get Out o Split.

Tale necessario preambolo serve per confermare che il suo ultimo Auguri per la tua Morte, diretto da Christopher Landon, si inserisce in questo discorso produttivo con assoluta coerenza, confermando la lungimiranza di Blum nel non voler ripetersi. Alla base del thriller/commedia c’è un’idea tanto semplice quanto efficace: cosa succederebbe se Scream incontrasse Ricomincio da capo? L’egoista e superficiale studentessa universitaria Tree si ritrova infatti a vivere sempre lo stesso giorno, quello del suo compleanno per la precisione, alla fine del quale viene puntualmente assassinata nel suo campus da un maniaco mascherato.

Dopo un incipit che si muove più esplicitamente dentro le coordinate del thriller/horror il film di Landon invece sterza verso toni più leggeri trovando un sorprendente equilibrio tra tensione e risata liberatoria, mix che il cineasta aveva già egregiamente dimostrato di saper creare con il suo precedente, spassoso Manuale scout per l’apocalisse zombie. Ad aiutare il regista a mantenere fresco e divertente Auguri per la tua Morte ci pensa poi la protagonista assoluta Jessica Rothe (già vista in La La Land), perfetta nel caratterizzare con ironia il suo personaggio, antipatico quanto basta all’inizio e poi via via sempre più capace di attrarre l’empatia del pubblico. Man mano che le morti violente di Tree si ripetono, senza eccessi di gore – il film vuole dichiaratamente essere più “leggero” pur restando dentro il genere – ecco che la trama si dipana sorprendentemente solida al punto giusto e con almeno uno o due spunti narrativi originali, fino a un finale che forse è la cosa più scontata del film ma non ne inficia la riuscita.

Auguri per la tua Morte è intrattenimento leggero orchestrato con sapienza e smaccato gusto per il gioco sulle regole del thriller. Il risultato di tale variazione è gustoso e molto meno banale di quanto ci si possa immaginare. Senza prendere il film troppo sul serio andate a vederlo e parteggiate spudoratamente per Tree, personaggio effervescente che amerete prima come vittima e poi come “bitch” in grado di rendere pan per focaccia al suo assassino. Più seriale che mai…

Se i film Horror sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno segui la pagina Facebook Noi fan dell’Horror, costantemente aggiornato con tutte le novità legate all’universo dei brividi, e iscriviti al nostro gruppo dedicato a tutti fan dell’Horror!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

The Knick: Steven Soderbergh annuncia che la stagione 3 si farà 25 Settembre 2020 - 18:35

Ci stanno lavorando la star André Holland e Barry Jenkins, regista di Moonlight

Ice Cube in un film sci-fi girato da remoto con una tecnologia rivoluzionaria 25 Settembre 2020 - 18:30

Il film sarà prodotto da Timur Bekmambetov, che ha promessa a Universal un blockbuster al prezzo di un thriller

Teaser trailer in arrivo per Il Principe Cerca Moglie 2 25 Settembre 2020 - 18:28

Nelle prossime settimane farà il suo debutto online il teaser trailer di Il Principe Cerca Moglie 2, la commedia che vede Eddie Murphy nuovamente nei panni del principe Akeem

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – SUPAIDAMAN, lo Spider-Man giapponese 5 Giugno 2020 - 18:45

L'incredibile storia dello Spider-Man televisivo giapponese con il suo robot gigante. E come questo ha ispirato, tra le altre cose, i Power Rangers.