Condividi su

12 ottobre 2017 • 13:45 • Scritto da Filippo Magnifico

ScreenWEEKend – L’altra metà dell’uomo di LEGO

Torna il nostro consueto appuntamento con le uscite cinematografiche del weekend. Tra i film che faranno il loro ingresso in sala troviamo LEGO Ninjago, L'uomo di neve, 40 sono i nuovi 20 e Nico, 1988...
0

L’uomo di neve di Tomas Alfredson (380 sale)

Investigando sulla scomparsa di una donna, avvenuta subito dopo la prima neve d’inverno, il detective a capo di una squadra speciale anticrimine teme che sia tornato a colpire un inafferrabile serial killer. Grazie all’aiuto di una brillante poliziotta appena trasferita, il detective si trova a riaprire casi irrisolti vecchi di decenni nella speranza di trovare indizi che li colleghino al nuovo efferato delitto e sconfiggere così una mente diabolica oltre ogni immaginazione prima della prossima nevicata.

Nove lune e mezza di Michela Andreozzi (340 sale)

Due donne di oggi, due modi diametralmente opposti di stare al mondo: Livia e Tina sono due sorelle sulla quarantina, tanto unite quanto diverse. Livia è una violoncellista bella e sfrontata, dall’anima rock. Modesta, detta Tina, è un timido vigile urbano che ha buttato via una laurea per il posto fisso. Entrambe hanno un compagno, e mentre Livia difende da sempre la sua posizione di donna che non desidera avere figli, mentre Tina tenta da anni di restare incinta, senza risultato: Livia, consigliata dall’amico ginecologo, decide di portare avanti una gravidanza per lei.

LEGO Ninjago Il film di Charlie Bean, Paul Fisher, Bob Logan (330 sale)

In questa avventura NINJAGO per il grande schermo, la battaglia per la difesa della città di NINJAGO chiama all’azione il giovane Master Builder Lloyd, alias il Ninja Verde, insieme ai suoi amici, che in segreto sono tutti dei guerrieri ninja. Guidati dal Maestro Wu, tanto spiritoso quanto saggio, dovranno sconfiggere il perfido signore della guerra Garmadon, La Persona Più Cattiva Che Esista, che oltretutto è il padre di Lloyd. Meccanico contro meccanico e padre contro figlio.

40 sono i nuovi 20 di Hallie Meyers-Shyer (207 sale)

Alice è appena stata lasciata dal marito e con le due figlie si è trasferita a Los Angeles, nella casa dove è cresciuta. La sera del suo quarantesimo compleanno incontra un ragazzo molto più giovane di lei che le farà riscoprire cose ormai dimenticate: l’innamoramento, le feste… e la libertà che non provava da tempo.

Il palazzo dei vicerè di Gurinder Chadha (circa 182 schermi)

I tumultuosi anni della fine dell’impero britannico in India. La storia d’amore tra due giovani, la musulmana Aalia e l’induista Jeet, che sfida le convenzioni e il destino nel maestoso palazzo dell’ultimo Vicerè, Louis Mountbatten.

L’altra metà della storia di Ritesh Batra (77 sale)

Tony Webster, divorziato e ormai in pensione, conduce una vita solitaria e relativamente tranquilla. Un giorno viene a sapere che la madre della ragazza con cui stava ai tempi dell’università, Veronica, gli ha lasciato, nelle sue volontà testamentarie, un diario: il tentativo di recuperarlo lo costringe a rivisitare i suoi ricordi degli anni giovanili…

Dove non ho mai abitato di Paolo Franchi (50 sale)

Francesca, cinquant’anni, è l’unica figlia di Manfredi, un famoso architetto che lei va a trovare solo in rare occasioni. Francesca da molti anni vive a Parigi con la figlia ormai adolescente e con il marito Benoît, un finanziere sulla sessantina dal carattere introverso ma molto protettivo e paterno con lei. Dopo essere stato vittima di un infortunio domestico, Manfredi le chiederà di fare le sue veci nel progetto di una villa su un lago: Francesca si ritroverà così a collaborare con il ‘delfino’ del padre, Massimo…

Nico, 1998 di Susanna Nicchiarelli (12 sale)

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, nella campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna dalla bellezza leggendaria, Nico vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista.

Made in China Napoletano di Simone Schettino

Vittorio, negoziante di giocattoli dell’area vesuviana, è oberato di debiti e soffre ulteriormente la concorrenza spietata del suo dirimpettaio Pask Lee. Così insieme ad un gruppo di amici decide di progettare un colpo,ma qualcosa va storto e Vittorio finisce in coma. Al suo miracoloso risveglio troverà una realtà completamente diversa,tanto da rimpiangere quella precedente.

QUI inoltre trovate il nostro ScreenWEEKend Speciale Kids.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *