L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Mazinga e i super robot: il fomento in una canzone

Mazinga e i super robot: il fomento in una canzone

Di Marlen Vazzoler

LEGGI ANCHE: Go Nagai, il Maestro

Continua la nostra serie di speciali dedicati all’universo di Mazinga Z in occasione dell’uscita nelle sale di Mazinga Z Infinity, un’opera originale basata sul famoso robot creato da Go Nagai. La pellicola verrà presentata il 28 ottobre in anteprima mondiale alla Festa del Cinema di Roma, un evento importante, che verrà festeggiato assieme agli ambasciatori italiani del film: Gabriele Mainetti, Roberto Recchioni, Dario Moccia e J-POP Manga che accompagneranno il mangaka sul red carpet. Oggi parliamo delle sigle animate italiane che hanno accompagnato e accompagnano tuttora milioni di fan in Italia.

Grazie ai concerti delle cover band, alla repliche sui canali tematici e alle edizioni home video, queste serie e le loro sigle sono entrate nel nostro patrimonio canoro.

MAZINGA Z
Nella versione originale Ichiro Mizuki ha cantato 4 canzoni: l’opening Mazinger Z (マジンガーZ), scritta da Fumihiko Azuma

l’ending Bokura no Mazinger Z (ぼくらのマジンガーZ) scritta da Kazuo Koike. Coro: Otowa Yurikago Kai.

e due insert song: Soratobu Mazinger Z (空飛ぶマジンガーZ)

e Z no Thema (Zのテーマ).

Dopo aver ascoltato le due sigle originali, noterete che la versione italiana è una rielaborazione dei temi giapponesi.

Autori: Mariano Detto (arrangiamento), Eduardo “Dino” Verde (testo), Chumei Watanabe (Michiyaki Watanabe) (musica). Cantata da Galaxy Group: Ferdinando Di Stefano (batteria), Angelo Giordano (voce alta), Mariano Perrella (voce bassa), Vincenzo Polito (voce), Patrizia Tapparelli (cori).

IL GRANDE MAZINGER
Ichiro Mizuki viene confermato anche per il seguito, anche in questo caso canta quattro canzoni, 2 opening e 2 ending, sempre assieme al coro Otowa Yurikago Kai.

Ore wa Great Mazinger (おれはグレートマジンガー), con Otowa Yurikago Kai e il gruppo vocale Koorogi ’73

l’ending Yuusha wa Mazinger (勇者はマジンガー) con Otowa Yurikago Kai

La sigla italiana è stata scritta da Franco Migliacci, la musica e l’arrangiamento sono di Massimo Cantini. Cantata dai Superobots.

Ichiro Mizuki ha registrato anche la theme song di Mazinga Z Infinity. Toshiyuki Watanabe, il figlio del compositore della colonna sonora della serie animata Chumei Watanabe, ha lavorato al film ed ha ri-arragiato la mitica theme song che abbiamo potuto ascoltare anche nel trailer italiano. Parlando del nuovo film ha dichiarato:

“Da quando ho iniziato a registrare 45 anni fa, ho avuto il privilegio di cantare per un numero infinito di fan, non solo in Giappone ma in giro per il mondo in diversi paesi, ma non importa di che paese sono i fan, la folla urla sempre “Zeeet!” tutti insieme in un grande coro. Chi non l’ha visto probabilmente non può capire quanto sia incredibile.
Anche con il passaggio del tempo, i fan di tutto il mondo non sembrano pensare che Mazinger Z sia diventato datato, e i loro cuori continuano a bruciare intensamente. Per quanto mi riguarda, continuo a cantare la theme song di Mazinger Z, non me ne sono mai stancato, ed ho ancora il piacere di riuscire a cantarla con un senso di freschezza ogni volta. A proposito il prossimo anno sarà il mio 50° anniversario, in quello stesso anno Mazinger Z uscirà in Giappone e il maestro Go Nagai celebrerà anche lui il suo 50° anniversario. Entrambe queste cose mi sembrano dei regali per il mio anniversario”.

Per la franchise di Mazinga, Mizuki ha cantato anche le canzoni di Mazinger Z tai Ankoku Daishōgun, Mazinger Z Vs. Devilman, Mazinger Z Vs. Dr. Hell e Great Mazinger tai Getter Robo G – Kuuchuu Dai-Gekitotsu.
Inoltre è conosciuto anche per le theme song di Kamen Rider Stronger, Kamen Rider BLACK RX, Kamen Rider X, New Kamen Rider, Combattler V, Voltes V, Voltron, Space Pirate Captain Harlock e Godannar, tanto per citare i titoli più noti.

UFO ROBOT GOLDRAKE
Questa volta il cantante è Isao Sasaki:

L’opening Tobe! Grendizer, con Otowa Yurikago Kai e il gruppo vocale Koorogi ’73

L’ending Uchuu no Ouja Grendizer

Furono realizzate due sigle italiane: Ufo Robot che superò il milione di copie vendute, ottenne il quarto posto nella classifica dei singoli più venduti.

Autori: Luigi Albertelli (testo), Ares Tavolazzi (musica) e Vince Tempera (musica). Interpreti: Actarus, Ellade Bandini (batteria), Fabio Concato (cori), Massimo Luca (chitarre e cori), Renè Mantena (percussioni), Michel Tadini (Alberto Tadini) (cori), Ares Tavolazzi (basso), Vince Tempera (tastiere). Coro di Paola Orlandi.

Goldrake raggiunse la settima posizione, vendendo oltre settecentomila copie. Secondo i racconti di Vince Tempera e Luigi Albertelli, a invocare le famose armi di Goldrake nella sigla fu Giampiero Scussel, della Fonit Cetra, entusiasmato dal successo di vendita del precedente singolo.

Autori: Luigi Albertelli (testo), Massimo Luca (musica), Vince Tempera (musica e arrangiamento). Interpreti: Actarus, Ellade Bandini (batteria), Fabio Concato (cori), Massimo Luca (chitarre e cori), Renè Mantena (percussioni), Giampiero Scussel (“Alabarda Spaziale”, “Lame Rotanti”, “Pioggia di Fuoco”), Michel Tadini (Alberto Tadini) (voce e cori), Ares Tavolazzi (basso e cori), Vince Tempera (tastiere). Coro di Paola Orlandi.

DEVILMAN
Un’altra sigla molto amata è sicuramente quella di Devilman (ricordiamo che il prossimo anno su Netflix arriverà una nuova serie, Devilman CryBaby che per la prima volta animerà il finale del manga di Nagai). Le due sigle sono state cantate da Keizo Toda

Devilman no Uta (デビルマンの歌; Devilman’s Song), Yū Aku (testo) e Gō Misawa (musica)

Kyou mo Dokoka de Devilman (今日も何処かでデビルマン), Yū Aku (testo), Nozomi Aoki (arrangiamento) e Shun’ichi Tokura (musica)

La canzone è ufficialmente depositata come “Davil Man“, anche se la serie e il suo protagonista si chiamano Devilman. Autore: Riccardo Zara (musica, testo e arrangiamento). Cantata da I Cavalieri del Re: Jonathan Zara (cori), Riccardo Zara (cori, chitarre, basso e tastiere).

JEEG ROBOT
Anche in questo caso ritroviamo Ichiro Mizuki come interprete delle due theme song.

L’opening Kotetsu Zieg no Uta (鋼鉄ジーグのうた), con Otowa Yurikago Kai e il gruppo vocale Koorogi ’73

Hiroshi no Theme (ひろしのテーマ), con il gruppo vocale Koorogi ’73

Sicuramente una delle sigle più amate nel nostro paese, per anni è stato vociferato che l’interprete fosse Piero Pelù, ma il cantante ha smentito la voce in un’ intervista rilasciata durante un concerto tenuto dai LITFIBA al PROPAGANDA di MILANO e trasmesso dalla radio RETE 105.

Nonostante la canzone ufficialmente sia accreditata solo a Moroni, la base è quella della sigla originale giapponese (MONO), con l’aggiunta di tastiere (minimoog). Il CD “Le Sigle d’Oro” rivela inoltre che anche altri artisti hanno partecipato al testo italiano.
Nel 2008 la versione giapponese spopolò nelle nostre radio e nelle discoteche grazie al suo uso in uno spot della Renault Clio:

Autori: Marcello Casco (testo), Haruo Hayashi (testo originale), Paolo Lepore (testo e realizzazione), Paolo Moroni (testo) e Michiyaki Watanabe (musica). Interpreti: Carlo Maria Cordio (tastiere), Fogus (Roberto Fogu) (voce), Claudio Balestra (cori), Giancarlo Balestra (cori) e Mauro Balestra (cori).

Naturalmente non possiamo dimenticarci di Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti, un omaggio al manga del maestro e di Tatsuya Yasuda e del suo adattamento animato. Ecco la versione della canzone cantata dal protagonista Claudio Santamaria.

Anche Ichiro Mizuki ha creato una ballata in italiano della canzone, per celebrare il film, che ha cantato all’inizio del concerto che ha tenuto lo scorso maggio a Tokyo. Era la prima volta che cantava in italiano in un concerto.

Oltre a queste sigle, ricordiamo infine quella per lo show X-Bomber realizzata da Mauro Balestra, scritta e musicata da Giancarlo Balestra.

Al Comic-Con di Napoli del 2007, Nagai confermò di essere il creatore del robot della serie animata Gaiking, il robot guerriero. A quei tempi il maestro ebbe dei problemi con la Toei, e per questo motivo non fu accreditato.

La canzone ‘It Takes Me Higher‘ era una hit del 1978 del gruppo austriaco Ganymed.

Mazinga Z Infinity prodotta da Toei Animation e distribuita da Toei, commemora il 45° anniversario dell’uscita del manga e della serie animata. Mazinga Z Infinity verrà distribuito nelle nostre sale dal 31 ottobre e in Giappone dal 13 gennaio. #MazingaZIlFilm

Fonti ANN, Tana delle sigle, Hit Parade, Wikipedia, Natalie, Rock.it, Google

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

CORONAVIRUS: QUI l'elenco completo, in costante aggiornamento, di tutti i principali blockbuster che hanno subito uno slittamento sulla data di uscita o hanno optato per una distribuzione digitale.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Doogie Howser – Un reboot al femminile per Disney+ 8 Aprile 2020 - 21:58

In lavorazione per Disney+ la serie Doogie Kealoha, M.D., un reboot di Doogie Howser con Neil Patrick Harris, questa volta con una protagonista femminile

Tiger King: in America oltre 34 milioni di spettatori hanno visto la serie, ora si pensa al sequel 8 Aprile 2020 - 21:30

Grande successo per la docuserie Tiger King, sbarcata su Netflix lo scorso 20 marzo e subito diventata un piccolo, grande fenomeno. Ora si pensa ad un sequel incentrato su Carole Baskin.

My Spy con Dave Bautista acquisito da Amazon Prime Video 8 Aprile 2020 - 21:30

Anche il film di Peter Segal arriverà direttamente in streaming... almeno in USA

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Colombo 4 Marzo 2020 - 17:11

La storia di Colombo: i tre volti del tenente, Mrs. Columbo, Spielberg e...

7 cose che forse non sapevate su Forza Sugar 3 Marzo 2020 - 13:30

La parentela con Rocky Joe, il regista famoso, la sigla riciclata... sette curiosità su Forza Sugar.

THE DOC(MANHATTAN) IS IN – Dark Angel 27 Febbraio 2020 - 16:15

Jessica Alba, il 2019 post-apocalittico visto dal 2000 e la prima infatuazione di James Cameron per Alita.