L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
American Assassin: un mix intrigante tra passato e presente, la recensione

American Assassin: un mix intrigante tra passato e presente, la recensione

Di Redazione SW

Recensione a cura di Adriano Ercolani, New York

Il giovane Mitch Rapp (Dyaln O’Brien) conosce una sola parola: vendetta: da quando la sua amata è stata assassinata durante un attacco terroristico in un resort, l’uomo si è addestrato al meglio per infliltrarsi nel gruppo di terroristi islamici responsabili della strage e metterli fuori combattimento. Ma da solo Mitch non può vincere una guerra più grande di lui, ed è per questo che finisce agli ordini di Stan Hurley (Michael Keaton) addestratore ferreo e capo di una squadra di agenti scelti predisposti a un unici obiettivo. Fermale il terrore. Ad ogni costo. Cosa succede però se sulla loro strada di presenta un mercenario che conosce fin troppo bene ogni loro mossa? E quale segreto nasconde il passato di Stan, in grado di mettere in pericolo la vita di tutti, compreso lo stesso Mitch?

La trasposizione cinematografica dell’omonimo best-seller di Vince Flynn pubblicato nel 2010 è un mix intrigante di sguardo al passato e ritratto di un presente purtroppo sempre più inquietante. A testimoniarlo la disturbante sequenza iniziale del film, messa in scena raggelante di un attacco terroristico le cui dinamiche sono oggi fin troppo conosciute. La potenza drammatica dei primi minuti del film di Michael Cuesta rende American Assassin un film fortemente calato nei nostri giorni, uno dei primi almeno a livello di produzioni mainstream a rappresentare tale raccapricciante forma di violenza. Dopo un incipit così forte però il regista – suo il già apprezzato la regola del gioco con Jeremy Renner – sviluppa la sceneggiatura adoperando un’idea di lavoro sul genere che si riallaccia alla tradizione del cinema passato piuttosto che abbracciare l’estetica contemporanea dell’azione e dello spettacolo pirotecnico a tutti i costi. E questa è la chiave vincente di American Assassin, il suo cercare maggiormente la tensione scaturita dalle dinamiche tra i personaggi, da situazioni in cui il pericolo è anche fatto di attesa e tensione narrativa. Sembra quasi un film d’altri tempi quello di Cuesta in alcuni momenti, e lo scriviamo nel senso migliore del termine. Il crescendo drammatico è ben orchestrato fino a una sequenza finale stavolta maggiormente volta allo spettacolo, secondo le regole che il cinema action di oggi richiede.

Per quanto riguarda il cast di attori funzionano bene il protagonista Dylan O’Brien e il “Villain” Taylor Kitsch, anche se la scena viene loro rubata dal grande Michael Keaton, e difficilmente poteva essere altrimenti. Come prodotto dal budget contenuto, lontano dalle mega-produzioni e diretto a un pubblico adulto, American Assassin funziona piuttosto bene. Produzione non trascendentale che si lascia apprezzare senza puntare per forza a incassi stratosferici e spettacoli roboanti. Insomma, quel cosiddetto “cinema medio” di cui continuiamo a sentire sempre il bisogno…

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Infinite: lo sci-fi thriller di Fuqua con Wahlberg salta i cinema e passa a Paramount+ 8 Maggio 2021 - 18:07

Un altro titolo fantascientifico salterà le sale: Infinite lo scifi thriller di Fuqua con Mark Wahlberg passa a Paramount+

The Space Cinema cerca nuove risorse per tutti i multisala del circuito 8 Maggio 2021 - 17:00

In vista della ripartenza del settore, dopo la chiusura di questi mesi, l’azienda ha aperto da poco nuove posizioni per coloro che vogliono lavorare all’interno dei multisala The Space Cinema.

David di Donatello: Laura Pausini parteciperà alla cerimonia l’11 maggio 8 Maggio 2021 - 16:00

È stato annunciato che Laura Pausini, reduce dalla vittoria ai Golden Globes e dalla cerimonia degli Oscar, parteciperà il prossimo 11 maggio alla 66ᵃ edizione dei Premi David di Donatello.

Star Wars: The Bad Batch, la recensione del secondo episodio 7 Maggio 2021 - 14:43

Le avventure della Clone Force 99 di The Bad Batch proseguono, tra facce conosciute e (ovviamente) sparatorie.

Perché Godzilla non è figlio di una bomba atomica (e tanto meno delle atomiche della Seconda Guerra Mondiale) 5 Maggio 2021 - 14:37

Il primo Godzilla di Ishiro Honda, nel '54, e la paura del nucleare venuta dal mare (e nata due milioni di anni prima).

STAR WARS: THE BAD BATCH – EPISODIO 1 | RECENSIONE 4 Maggio 2021 - 9:01

Debutta oggi su Disney+ Star Wars: The Bad Batch, il sequel/spin-off di The Clone Wars. Le nostre impressioni sul primo episodio.