L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
American Assassin: un mix intrigante tra passato e presente, la recensione

American Assassin: un mix intrigante tra passato e presente, la recensione

Di Redazione SW

Recensione a cura di Adriano Ercolani, New York

Il giovane Mitch Rapp (Dyaln O’Brien) conosce una sola parola: vendetta: da quando la sua amata è stata assassinata durante un attacco terroristico in un resort, l’uomo si è addestrato al meglio per infliltrarsi nel gruppo di terroristi islamici responsabili della strage e metterli fuori combattimento. Ma da solo Mitch non può vincere una guerra più grande di lui, ed è per questo che finisce agli ordini di Stan Hurley (Michael Keaton) addestratore ferreo e capo di una squadra di agenti scelti predisposti a un unici obiettivo. Fermale il terrore. Ad ogni costo. Cosa succede però se sulla loro strada di presenta un mercenario che conosce fin troppo bene ogni loro mossa? E quale segreto nasconde il passato di Stan, in grado di mettere in pericolo la vita di tutti, compreso lo stesso Mitch?

La trasposizione cinematografica dell’omonimo best-seller di Vince Flynn pubblicato nel 2010 è un mix intrigante di sguardo al passato e ritratto di un presente purtroppo sempre più inquietante. A testimoniarlo la disturbante sequenza iniziale del film, messa in scena raggelante di un attacco terroristico le cui dinamiche sono oggi fin troppo conosciute. La potenza drammatica dei primi minuti del film di Michael Cuesta rende American Assassin un film fortemente calato nei nostri giorni, uno dei primi almeno a livello di produzioni mainstream a rappresentare tale raccapricciante forma di violenza. Dopo un incipit così forte però il regista – suo il già apprezzato la regola del gioco con Jeremy Renner – sviluppa la sceneggiatura adoperando un’idea di lavoro sul genere che si riallaccia alla tradizione del cinema passato piuttosto che abbracciare l’estetica contemporanea dell’azione e dello spettacolo pirotecnico a tutti i costi. E questa è la chiave vincente di American Assassin, il suo cercare maggiormente la tensione scaturita dalle dinamiche tra i personaggi, da situazioni in cui il pericolo è anche fatto di attesa e tensione narrativa. Sembra quasi un film d’altri tempi quello di Cuesta in alcuni momenti, e lo scriviamo nel senso migliore del termine. Il crescendo drammatico è ben orchestrato fino a una sequenza finale stavolta maggiormente volta allo spettacolo, secondo le regole che il cinema action di oggi richiede.

Per quanto riguarda il cast di attori funzionano bene il protagonista Dylan O’Brien e il “Villain” Taylor Kitsch, anche se la scena viene loro rubata dal grande Michael Keaton, e difficilmente poteva essere altrimenti. Come prodotto dal budget contenuto, lontano dalle mega-produzioni e diretto a un pubblico adulto, American Assassin funziona piuttosto bene. Produzione non trascendentale che si lascia apprezzare senza puntare per forza a incassi stratosferici e spettacoli roboanti. Insomma, quel cosiddetto “cinema medio” di cui continuiamo a sentire sempre il bisogno…

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

#CinemaReloaded è un messaggio di ottimismo aperto a tutti per testimoniare, condividere e sostenere le iniziative di rilancio del cinema in sala. Scopri di più e aderisci sul sito Cinemareloaded.it.

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Day Shift: Jamie Foxx sarà un cacciatore di vampiri nel film Netflix 20 Ottobre 2020 - 21:30

Il film segnerà il debutto alla regia dello stunt coordinator J.J. Perry e sarà prodotto dal regista di John Wick

Borat 2: Sacha Baron Cohen contro gli anti-abortisti nella nuova clip 20 Ottobre 2020 - 20:45

Borat prende di mira le cliniche anti-aborto in una scena del sequel che arriverà il 23 ottobre

The Flight Attendant: il trailer della serie HBO Max con Kaley Cuoco 20 Ottobre 2020 - 19:46

La star di The Big Bang Theory torna nella serie thriller tratta dal romanzo di Chris Bohjalian

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.

The Doc(Manhattan) Is In – Storie di guerra e di magia, il Game of Thrones dell’83 (più o meno) 26 Giugno 2020 - 15:45

Storia del semidimenticato Wizards and Warriors, serie fantasy anni 80 con vari personaggi in lotta per il controllo di un regno. Ricorda qualcosa?

7 cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers 19 Giugno 2020 - 15:45

Sette cose che forse non sapevate su Capitan Planet e i Planeteers, un super-eroe contro l’inquinamento (e gli altri mali del mondo).