L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Noi Siamo Tutto – Un’emozionante storia d’amore destinata a diventare un cult – La Recensione

Noi Siamo Tutto – Un’emozionante storia d’amore destinata a diventare un cult – La Recensione

Di Andrea Suatoni

LEGGI ANCHE: LE ULTIME CLIP DI NOI SIAMO TUTTO

Dal bestseller che nel 2015 ha dominato le classifiche americane Warner Bros fa emergere un film che si apre alla possibilità di diventare la nuova love story cinematografica cult per i giovanissimi: si tratta di Noi Siamo Tutto, romanzo di debutto di Nicola Yoon, che fra la semplice narrazione lineare nascondeva nelle pagine piccoli frammenti di vita quotidiana della protagonista (Maddy) inseriti tramite scarabocchi, grafici, appunti sparsi o pensieri adolescenziali e che grazie alla sua freschezza e tenerezza ha conquistato il pubblico giovanile di tutto il globo.

Il film mantiene le premesse del libro, raccontando il punto di vista in prima persona di Maddy ed intervallando le varie scene ai sogni, alle spiegazioni ed alle previsioni della ragazza, tramite semplici ma d’effetto artifici tecnici che aggiungono alla pellicola un quid apprezzabilissimo, fresco e, anche se magari non innovativo, sicuramente usato alla perfezione ed inserito al meglio nella narrazione.

NOI SIAMO TUTTO

La storia è quella di Maddy, una ragazza malata fin dalla nascita di SCID (una grave malattia che la rende vulnerabile ad ogni tipo di virus o batterio, anche i più blandi) ed è per questo confinata a vivere solamente nell’ambiente sterile della sua casa. La ragazza, che passa le giornate fra i suoi libri ed internet con la sola compagnia della madre (il padre ed il fratello sono morti in un incidente stradale) e dell’infermiera Carla, ha ormai accettato, alla soglia dei 18 anni, il suo triste destino; ma l’arrivo dall’altra parte del cortile dei nuovi vicini (e soprattutto di Olly, il figlio di questi) rimette tutto in discussione. I due ragazzi non tardano ad innamorarsi, pur se con le evidenti difficoltà (su cui in realtà la scrittura non indugia più di tanto, ed a ragione: l’impossibilità di una relazione tattile simile a quella della Rogue di X-Men è un cliché abusato, e gli sceneggiatori ne sono perfettamente consci); Maddy è quindi costretta a chiedersi se la sua è vera vita, se non sarebbe meglio gettarsi nel mondo e vivere anche solo un giorno come una ragazza normale…

Noi Siamo Tutto 01

LOVE, LOVE, LOVE

Nonostante le premesse riguardo la terribile malattia di Maddy, Noi Siamo Tutto racconta semplicemente una purissima storia d’amore adolescenziale. In alcuni punti ci rendiamo conto che il romanticismo mai scontato (forse melenso per i più attempati, ma invece attuale e riconoscibile per quella fetta di pubblico che è il target del film) e l’amore che permeano la vicenda potrebbero bastare in autonomia a tenere a galla il film: la storia “inventa” degli insormontabili ostacoli che rendono il tutto ricco di colpi di scena – e ovviamente rendono più appetibile la storia fin dalle sua basi romanzesche – ma la trattazione fresca e morbida del veloce innamorarsi di Maddy e Olly si innalza sul resto riuscendo a condurre il film verso pieghe più sognanti di quello che ci si aspetterebbe.
Il tono romantico funziona grazie all’estrema riconoscibilità dei due protagonisti, che arriva a sfiorare (senza mai superarlo) lo stereotipo: lei poco più di una bimba nel corpo di un’adolescente, socialmente disadattata alla vita; lui problematico e impopolare, dark ma dolcissimo, con una storia familiare complicata alle spalle con cui fare i conti. Quello della famiglia di Olly è un aspetto che forse avrebbe meritato un po’ più di considerazione: appare in effetti come poco più di una giustificazione per alcuni degli snodi di trama, anche se lo spettatore, rapito dall’incedere impetuoso del sentimento fra i due ragazzi, non sente la necessità di esplorare le faccende di contorno (con la dovuta eccezione di Carla e della madre di Maddy, gli unici altri due importanti personaggi del film che si ritagliano il loro giusto spazio).

Noi Siamo Tutto 02

“SO PLEASE DON’T TAKE MY LOVE AWAY”

La colonna sonora del film è semplicissima, ma allo stesso tempo perfetta per i toni del film. Moltissimi i momenti coperti da una canzone d’amore in sottofondo: la pellicola è composta anche di numerosi silenzi, che vengono colmati dalla musica in una filo rosso che collega il soundtrack all’animo di Maddy fino all’esplosione di Let My Baby Stay di Mac DeMarco (reinterpretata anche dai due protagonisti). In alcuni casi il contesto diventa quasi onirico: la realtà di Maddy ed Olly, incastrati fra quello che vorrebbero e quello che non possono fare, si fonde con i modellini che la ragazza realizza per un corso di architettura online (e con l’immancabile astronauta che lei inserisce in essi) e trasforma una chattata via sms in una piacevole chiacchierata in un diner, o una litigata in una corsa attraverso un centro commerciale. La realizzazione stupisce quindi il pubblico in varie fasi: ad esempio quando spezza la narrazione inserendo i flussi di pensiero di Maddy direttamente disegnati a mano sullo schermo, o quando ad ogni frase di un impossibile dialogo sentiamo corrispondere la suoneria di un sms in arrivo, o ancora quando i dubbi interiori di Maddy vengono esteriorizzati da un saggio astronauta di passaggio.

In definitiva, Noi Siamo Tutto racchiude in sé una giovanissima anima romantica, semplice, fresca e stabilizzata su un target adolescente ma che strizza l’occhio anche allo spettatore più “grande”, rendendosi una gradevolissima parentesi di intrattenimento (soprattutto per chi ama le storie d’amore); inoltre l’interpretazione dei due protagonisti, Nick Robinson (astro nascente della recitazione con alle spalle 5 stagioni della sit-com Melissa & Joey e il film Jurassic World) e Amandla Stenberg (che ricordiamo per la piccola Rue nella saga di Hunger Games) aggiunge – se mai ne avessimo avuto ancora bisogno – un tocco di tenerezza in più.

Noi siamo tutto

LEGGI ANCHE: IL TRAILER DI NOI SIAMO TUTTO

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su FacebookTwitter e Instagram.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Wandavision, ora a colori: la recensione del terzo episodio 22 Gennaio 2021 - 13:56

Il terzo episodio di Wandavision ci porta negli anni Settanta, e cita La famiglia Brady per raccontare la gravidanza di Wanda. Ma la realtà filtra nell'illusione...

Walker Texas Ranger: Genevieve e Jared Padalecki in una nuova clip del reboot 22 Gennaio 2021 - 12:15

È disponibile una nuova clip di Walker, il reboot di Walker Texas Ranger targato The CW, che ha da poco fatto il suo debutto oltreoceano. Nel video possiamo vedere Genevieve e Jared Padalecki.

Addio a Mira Furlan, star di Babylon 5 e Lost 22 Gennaio 2021 - 11:30

L'attrice croata era emigrata negli Stati Uniti nel 1991. La sua salute stava peggiorando da tempo

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.