L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Narcos – Il fratello di Pablo Escobar contro Netflix: “Un miliardo di dollari o chiudiamo lo show!”

Narcos – Il fratello di Pablo Escobar contro Netflix: “Un miliardo di dollari o chiudiamo lo show!”

Di Filippo Magnifico

Tempi duri per Netflix e per la serie cult Narcos, da poco tornata sulla piattaforma di streaming con la terza stagione. Dopo la tragica morte del locations manager dello show, ucciso con dei colpi d’arma da fuoco, ecco che arrivano le minacce del fratello dell’ex signore del narcotraffico Pablo Escobar.

Durante un’intervista per il The Hollywood Reporter, il 71 enne Roberto De Jesus Escobar Gaviria ha duramente accusato la produzione, colpevole a suo dire di aver portato una troupe sui luoghi del narcotraffico internazionale senza prima aver ricevuto la sua approvazione:

Non voglio che Netflix o altre case di produzione vengano a Medellin o in Colombia per registrare film incentrati sulla storia mia o di mio fratello senza il permesso della Escobar Inc. È molto pericoloso. Soprattutto senza la nostra benedizione. Questo è il mio paese.

Il riferimento è, ovviamente, al location manager recentemente deceduto e secondo il fratello di Pablo Escobar la colpa è della troppa leggerezza di Netflix:

È necessario eliminare ogni minaccia. Ricordo una volta in cui stavo camminando per la giungla e avevo con me una valigetta contenente 2 milioni di dollari. In quel periodo l’esercito dava la caccia sia a me che a Pablo. Ad un certo punto siamo finiti sotto il tiro di armi da fuoco e io, Pablo e un piccolo gruppo di uomini siamo riusciti a fuggire correndo lungo un ruscello. Quando sei furbo non hai bisogno di armi. In questo caso Netflix dovrebbe assumere dei sicari per proteggere il suo staff.

Roberto Escobar Gaviria ha già chiesto a Netflix un miliardo di dollari per aver utilizzato l’immagine del fratello senza chiedere il permesso alla famiglia e sembra intenzionato a chiudere definitivamente lo show.

Sono molto spaventati. Hanno mandato una lunga lettera piena di minacce. In questo momento stiamo parlando attraverso i nostri legali per ottenere il pagamento di un miliardo di dollari. Se non arriveranno i soldi, chiuderemo lo show.

Se le serie TV sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne a meno, non perderti #BingeLove, la sketch comedy targata ScreenWEEK.it, e iscriviti al nostro gruppo dedicato alle serie TV, costantemente aggiornato con tutte le novità legate al mondo del piccolo schermo!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

Da No Time to Die a Ghostbusters, ecco le nuove date dei film 2021 (in costante aggiornamento)

Cinema chiusi fino al 5 marzo, QUI gli ultimi aggiornamenti.


Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

Sulla scena del delitto: Il caso del Cecil Hotel, il trailer della docuserie Netflix 26 Gennaio 2021 - 21:30

La nuova docuserie true crime di Joe Berlinger, regista de Il caso Bundy, dal 10 febbraio su Netflix

Vikings: Valhalla – Ecco il cast dello spin-off di Netflix 26 Gennaio 2021 - 20:50

Le riprese della prima stagione di Vikings: Valhalla sono state concluse, ecco il cast dello spin-off di Netflix

E domani un altro mondo: Netflix acquista il potenziale candidato tedesco agli Oscar 26 Gennaio 2021 - 20:45

Il film di Julia von Heinz, attaccato dai neonazisti tedeschi, approderà sulla piattaforma entro fine aprile

Spawn (FantaDoc) 28 Novembre 2020 - 12:00

All'inferno (e ritorno) i super-eroi!

Small Soldiers (FantaDoc) 2 Novembre 2020 - 16:08

La storia dei soldati giocattolo di Joe Dante.

Universal Soldier – I nuovi eroi (FantaDoc) 16 Ottobre 2020 - 16:51

Storia di un clonazzo di Terminator per cui Van Damme e Dolph Lundgren sono arrivati a menarsi (per finta) a Cannes.