L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
Jukai – La foresta dei jumpscare (e poco altro), la recensione

Jukai – La foresta dei jumpscare (e poco altro), la recensione

Di Filippo Magnifico

Il “tratto da una storia vera” viene utilizzato molto spesso nel cinema horror (e non solo). Sapere che quello che stiamo vedendo sul grande schermo è realmente accaduto può aumentare l’immedesimazione, è un espediente narrativo utile per creare maggiore interesse nel pubblico.

Jukai – La foresta dei suicidi (titolo originale The Forest) non è ispirato ad una storia vera ma il luogo che fa da scenario al film esiste realmente ed è sinistramente famoso in tutto il mondo (il “tratto da una storia vera” diventa “ambientato in un luogo vero”, quindi). Si tratta di Aokigahara, conosciuta come la Foresta dei Suicidi, appunto. Si trova in Giappone, alla base nord-occidentale del Monte Fuji, e ha raggiunto la fama per l’alto tasso di suicidi che ogni anno vengono commessi al suo interno. Un luogo misterioso, inquietante ma soprattutto reale, che stranamente non ha mai ricevuto la dovuta attenzione dal mondo della settima arte.

Pochi film hanno portato sul grande schermo Aokigahara: nel 2013 Grave Halloween; nel 2015 La foresta dei sogni di Gus Van Sant; e ora il film diretto da Jason Zada, che per il suo esordio al lungometraggio ha deciso di coinvolgere Natalie Dormer, famosa per il ruolo di Margaery Tyrell nella serie cult Game of Thrones.

La storia è quella di Sara, una giovane donna che decide di correre in Giappone per trovare la sorella gemella scomparsa proprio in quel luogo maledetto. Un viaggio che, ovviamente, si rivela disseminato di orrori, molti per la protagonista ma tutto sommato pochi per gli spettatori. Jukai – La foresta dei suicidi delude su più livelli. Delude per un plot sconclusionato, pieno di forzature e caratterizzato da una storia mai approfondita a dovere. Delude perché si affida principalmente ai jumpscare nonostante l’ambientazione offra la possibilità di giocare con l’atmosfera.

Jason Zada ci regala qualche genuino momento all’insegna del terrore, è vero, ma questo non basta per sollevare il film dalla mediocrità che lo contraddistingue lungo tutto il percorso. Perché se da un lato è vero che i momenti di tensione funzionano se presi singolarmente, dall’altro non si può fare a meno di notare l’incoerenza dell’insieme, che si presenta come una serie di spaventi quasi mai utili a livello narrativo, messi qua e là in una storia sconclusionata e priva di mordente.

Se i film Horror sono il tuo pane quotidiano e non puoi farne segui la pagina Facebook Noi fan dell’Horror, costantemente aggiornato con tutte le novità legate all’universo dei brividi, e iscriviti al nostro gruppo dedicato a tutti fan dell’Horror!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Vi siete persi un sacco di news su cinema e TV, perché avevate una gomma a terra, la tintoria non vi aveva portato il tight, le cavallette. Lo sappiamo. Ma tranquilli, siamo qui per voi!

Un'unica newsletter a settimana (promesso), con un contenuto esclusivo e solo il meglio delle notizie.
Segui QUESTO LINK per iscriverti!

SEGUICI SU TWITCH!

ASCOLTA I NOSTRI PODCAST!

Vi invitiamo a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perdervi tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale YouTube ScreenWeek TV. ScreenWEEK è anche su Facebook, Twitter e Instagram.

LEGGI ANCHE

What If…? – Marvel condivide il volantino del Gran Maestro per il party di Thor 26 Settembre 2021 - 20:00

Il Gran Maestro ci invita all'epocale party di Thor nel volantino tratto dal settimo episodio di What If...?, uscito questa settimana su Disney+.

Dalla mia finestra: il teaser trailer della serie teen spagnola Netflix 26 Settembre 2021 - 18:00

La serie, tratta dai romanzi di Ariana Godoy, arriverà su Netflix il 4 febbraio 2022

Eternals potrebbe essere uno dei film più lunghi del MCU 26 Settembre 2021 - 17:00

Pare che Eternals durerà 156 minuti, e in tal caso sarebbe il terzo film più lungo del Marvel Cinematic Universe, dopo Endgame e Infinity War.

Michael Jordan e la storia di Space Jam: tutto era iniziato da Spike Lee (FantaDoc) 23 Settembre 2021 - 18:00

Il “tratto da una storia vera” viene utilizzato molto spesso nel cinema horror (e non solo). Sapere che quello che stiamo vedendo sul grande schermo è realmente accaduto può aumentare l’immedesimazione, è un espediente narrativo utile per creare maggiore interesse nel pubblico. Jukai – La foresta dei suicidi (titolo originale The Forest) non è ispirato […]

Ms. Marvel – La serie è stata rinviata all’inizio del 2022 23 Settembre 2021 - 12:30

Era ovvio, ma ora la conferma giunge da Variety: Ms. Marvel, inizialmente prevista per la fine dell'anno su Disney+, uscirà all'inizio del 2022.

What If…?, E se Thor fosse stato John Belushi? 22 Settembre 2021 - 15:10

Il settimo episodio di What If...? è Animal House all'asgardiana. No, sul serio.