Papillon: la recensione del remake con Charlie Hunnam e Rami Malek #TIFF17

Papillon: la recensione del remake con Charlie Hunnam e Rami Malek #TIFF17

Di Redazione SW

Recensione a cura di Adriano Ercolani

Ecco la prima grossa sorpresa del Toronto Film Festival 2017. Il remake del cult movie con Steve McQueen e Dustin Hoffman girato da Franklin J. Schaffner nel 1973 non era stato sicuramente tra i film più pubblicizzati della kermesse canadese, e molti si aspettavano un classico “bidone” annunciato. E invece il film diretto dal danese Michael Noer è un dramma carcerario e un inno alla vita capace di molti momenti di colpire dritto al cuore.

Meglio evitare confronti controproducenti con il precedente adattamento, meglio invece tornare direttamente al libro di memorie scritto da Henri “Papillon” Charriére, perché è quella la fonte primaria del regista. L’approccio di Noer è deciso, sicuro nell’esaltare nel prologo l’artificialità della messa in scena della Parigi dei primi anni ‘30, in modo poi da mettere invece in risalto il realismo di tutta la parte carceraria, un vero tour de force drammatico sostenuto dai due solidi protagonisti Charlie Hunnam e Rami Malek, entrambi superbi nella trasformazione fisica richiesta dai ruoli ma soprattutto nell’approfondirli con una vita emotiva densissima, commovente. Una coppia affiatata e diversa, che riesce a lavorare sulle differenze in un contrappunto di interpretazioni davvero convincente. Malek si mette infatti sapientemente al servizio del protagonista Hunnam, esaltandone spesso la fisicità senza bisogno che questo la esibisca forzatamente.

Duro, improntato al realismo, capace di far arrivare allo spettatore la desolazione della prigionia e ancor più quello della solitudine dell’isolamento, Papillon costruisce una progressione drammatica credibile che si esalta in una scena finale che è un elogio dell’amicizia virile e della fratellanza nel dolore. In questo momento di cinema è davvero impossibile non commuoversi per tutto ciò che hanno vissuto insieme Henri e Louis, e che hanno sconfitto grazie a un legame impossibile da definire con semplici parole.

Una volta tanto partire prevenuti nei confronti di un rifacimento si è rivelato un grossolano errore, ammettiamolo. Il Papillon di Noer è un lungometraggio potente, intenso, che non ha bisogno di paragoni con l’originale e anche in tal caso non sfigurerebbe, tutt’altro. A conti fatti se proprio si deve trovare un referente nel cinema passato viene in mente più Fuga di mezzanotte di Alan Parker che il capolavoro di Schaffner. A parte alcune piccole concessioni alla spettacolarità il cineasta scandinavo ha realizzato un notevole dramma, supportato da due protagonisti da inchino. Non sarebbe insensato iniziare a parlare di Hunnam e Malek come possibili nomi da tener presente per le prossime candidature ai premi che contano.

LEGGI TUTTE LE ULTIME NEWS DAL Toronto International Film Festival e cerca l’hashtag #TIFF17SW su Facebook, Twitter e Instagram per rimanere aggiornato

Papillon Foto Dal Film 03

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a venerdì 15 settembre 2017.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI

macchianera_screenweek2

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

LEGGI ANCHE

One Piece Film: Red – Per realizzarlo si sono ispirati a Les Misérables e The Greatest Showman 8 Dicembre 2022 - 22:56

Dalla distruzione delle convenzioni di One Piece alla costruzione delle scene musicali al lavoro con la motion capture in One Piece Film: Red

Scream 6 sarà “100 volte più gore” dei film precedenti 8 Dicembre 2022 - 20:00

Melissa Barrera dice che Scream 6 sarà molto più sanguinoso dei film precedenti, secondo il volere dei registi.

Empire of Light: prima clip e featurette per il film di Sam Mendes con Olivia Colman 8 Dicembre 2022 - 19:00

Ecco la prima clip di Empire of Light, il nuovo film di Sam Mendes con Olivia Colman, Micheal Ward e Toby Jones, in arrivo nelle sale italiane il 23 febbraio. In più una featurette, che ci porta alla scoperta del film. Ambientato in una cittadina costiera inglese nei primi anni ’80, il film è descritto […]

Emancipation non mantiene le promesse 8 Dicembre 2022 - 18:00

Will Smith protagonista di un dramma storico esteticamente affascinante ma narrativamente monco.

Guardiani della Galassia Vol. 3, il trailer spiegato a mia nonna 5 Dicembre 2022 - 15:15

Bowie, nuovi personaggi Marvel e tutto il resto che abbiamo trovato nel trailer di Guardiani della Galassia vol. 3.

Transformers: Il Risveglio, il trailer spiegato a mia nonna 5 Dicembre 2022 - 11:42

Chi è quel gorilla e da dove saltano fuori quei Transformers? E come si colloca questo nuovo capitolo rispetto a Bumblebee e ai film di Bay?

Black Panther: 15 momenti pazzeschi nella sua storia a fumetti 9 Novembre 2022 - 12:41

Per l'uscita in sala di Wakanda Forever, ricordiamo perché, se vuole, il Black Panther a fumetti è in grado di prendere a calci pure Superman.

L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI 
L'annuncio si chiuderà tra pochi secondi
CHIUDI