Condividi su

17 agosto 2017 • 17:10 • Scritto da Marlen Vazzoler

Inhumans – Roel Reiné ha girato 2 episodi in IMAX in 20 giorni

Roel Reiné spiega perché secondo lui è stato scelto come regista dei primi due episodi di Inhumans
0

GUARDA ANCHE: Inhumans – Un nuovo video ci porta alla scoperta della nuova serie Marvel

Le prime impressioni su Inhumans, basate sui trailer e il materiale video uscito finora, non sono buone. La difesa dello show da parte del produttore Jeph Loeb e della protagonista Serinda Swan non sono servite a molto, senza contare della situazione imbarazzante accaduta al panel del Television Critics Association press tour.

Il regista dei primi due episodi, Roel Reiné (Death Race 2, The Scorpion King 3), parlando con Metro ha detto di non esser stato sorpreso dalla reazione negativa ricevuta dal primo trailer, lui stesso ha ammesso che non gli è piaciuto ed ha spiegato che secondo lui è stato realizzato prematuramente.

In un’intervista a CNet, il filmaker olandese dice di essere stato scelto per questo lavoro dalla Marvel e dalla ABC, per la sua capacità di realizzare film d’azione a basso budget in tempi brevissimi.

“Credo di essergli piaciuto per questo lavoro perché sono in grado, nei miei film d’azione, di girare in tempi molto brevi o con dei budget molto bassi delle scene d’azione che sembrano provenire da un film a grosso budget. Non si è trattato di un film, ma di uno episodio per la televisione, ma volevano lo stesso avere quella portata.
La tabella di marcia è stata molto-stretta. Ho avuto una tabella di marcia televisiva per girare con delle telecamere IMAX, 20 giorni per filmare due episodi. E’ snervante ma provengo da un mondo cinematografico a basso budget, quindi 20 giorni per me sono un lusso”.

Ecco dunque il motivo perché lo show sembra essere stato girato a basso budget e di fretta.

Una delle sfide più grandi è stata la decisione di filmare in IMAX i primi due episodi, che verranno proiettati nei cinema prima del debutto televisivo. Reiné spiega che questa scelta ha portato a delle obbligate scelte creative:

“Cose filmate con la telecamera traballante non funzionano in IMAX. Ho scelto di muovere di più le cineprese avanti e indietro, e abbiamo anche costruito dei set con uno spazio maggiore in alto e dei soffitti più alti e più grandi… Mi sono divertito un mondo”.

La produzione è stata seguita molto da vicino dai grandi capi della compagnia, ha ricordato Reiné.

“C’era sempre un esecutive della Marvel vicino a me, per assicurarsi che qualsiasi cosa facessi, o qualsiasi cosa facessimo insieme, fosse collegata con altri personaggi in altri universi, in altri fumetti, in altre serie o film. Sono molto protettivi… Queste persone sono molto appassionate dei loro prodotti e personaggi e sul fare la miglior versione possibile.
Ho sentito queste storie dell’orrore sul lavorare con la Marvel, ma non mi sono sentito così. E’ stato molto collaborativo… Nove volte su dieci gli è piaciuto quello che gli ho proposto – anche le cose radicali”.

marvel-s-inhumans-black-bolt-maximus-copertina

GUARDA ANCHE:

Il trailer di Marvel’s Inhumans dal Comic-Con

Si farà il cross-over tra Inhumans e Agents of S.H.I.E.L.D.

I character poster di Marvel’s Inhumans

Il poster di Inhumans per il Comic-Con

Il trailer di Marvel’s Inhumans

Il poster di Marvel’s Inhumans

Il teaser trailer di Marvel’s Inhumans

Il teaser poster di Marvel’s Inhumans

Ecco la Famiglia Reale nella prima foto di Marvel’s Inhumans

Data di uscita e logo per Marvel’s Inhumans

Il cast di Marvel’s Inhumans è composto da Anson Mount (Freccia Nera), Serinda Swan (Medusa), Iwan Rheon (Maximus il Folle, fratello minore di Freccia Nera), Ken Leung (Karnak, cugino di Freccia Nera), Isabelle Cornish (Crystal, sorella di Medusa), Eme Ikwuakor (Gorgon, cugino di Freccia Nera), Mike Moh (Triton, cugino di Freccia Nera), Sonya Balmores (Auran), Ellen Woglom (Louise, un’umana che lavora in una compagnia aerospaziale) e Henry Ian Cusick (il genetista Dr. Evan Declan). Ecco la sinossi:

Dopo che la Famiglia Reale degli Inumani si frantuma in seguito a un colpo militare, i suoi membri riescono a malapena a scappare alle Hawaii, dove le loro sorprendenti interazioni con il mondo lussureggiante e l’umanità che li circonda potrebbero salvare non soltanto loro stessi, ma anche la Terra.

Questa è invece l’introduzione ufficiale alla serie:

Allevati da una razza aliena per essere una casta di guerrieri con DNA alieno, gli Inumani sono esseri umani dotati di poteri incredibili e ultraterreni, che si manifestano se esposti a una sostanza nota come Terrigene. Vivendo per lo più in segreto fra gli altri uomini, gli Inumani forgiano il loro destino come una società separata, e talvolta anche come protettori della Terra. La Famiglia Reale degli Inumani guida la sua gente e impone sia le regole sia le leggi a cui deve sottostare.

I primi due episodi di Marvel’s Inhumans saranno eccezionalmente distribuiti nelle sale IMAX a partire da venerdì 1 settembre, e resteranno in programmazione per due settimane. La produzione sarà curata proprio da IMAX insieme a Marvel Television e ABC, e le riprese si svolgeranno interamente in quel formato. La serie esordirà sull’emittente americana poco più tardi, a fine settembre. Lo show comprende otto puntate, mentre lo showrunner è Scott Buck (Iron Fist, Dexter, Six Feet Under).

Fonte CNet

ScreenWEEK.it è tra i candidati nella categoria Miglior Sito di Cinema ai Macchianera Internet Awards, gli Oscar della Rete!

Grazie a voi siamo finiti in finale, ora vi chiediamo di ribadire la vostra decisione con un semplice “click”, compilando il form che trovate QUI e votando ScreenWEEK.it come Miglior Sito di Cinema. È possibile votare fino a venerdì 15 settembre 2017.

Perché la scheda sia ritenuta valida è necessario votare per ALMENO 10 CATEGORIE a scelta. Se i voti saranno meno di 10 la scheda e tutti i voti in essa contenuti saranno automaticamente ANNULLATI
 

macchianera_screenweek2

Vi invitiamo anche a scaricare la nostra APP gratuita di ScreenWeek Blog (per iOS e Android) per non perderti tutte le news sul mondo del cinema, senza dimenticarvi di seguire il nostro canale ScreenWeek TV.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *